PIOMBINO: RICONSEGNATI I LIBRI AGLI STUDENTI DEL PRIMO CIRCOLO DIDATTICO

un momento della distribuzione

Piombino (LI) – Questa mattina, grazie all’intervento del Comune, della Protezione civile e dell’associazione Avela, le famiglie degli alunni delle scuole elementari del primo circolo hanno potuto ritirare i libri scolastici lasciati nei plessi scolastici di piazza Dante Alighieri, di Populonia Stazione e XXV Aprile. Una vicenda che comunque la si veda fa indubbiamente pensare.

“L’emergenza sanitaria – spiega Simona Cresci, assessore all’Istruzione – ha imposto la tempestiva chiusura delle scuole: da un giorno all’altro i bambini non sono potuti tornare nelle aule e in molti hanno lasciato il materiale didattico a scuola.
Avendo ricevuto innumerevoli richieste da parte delle famiglie di poter ritirare il materiale didattico, ci siamo subito attivati, attraverso la Protezione civile comunale, per organizzare il recupero di questo materiale indispensabile per la didattica”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.5.2020. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 26 giorni, 18 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it