SPIAGGE SICURE: PER LA PRIMA VOLTA, IL PIANO DI SALVAMENTO COPRIRÀ L’INTERA COSTA PIOMBINESE

Un tratto di costa nel golfo di Follonica

Piombino (LI) – Approvato il Piano collettivo di salvamento realizzato dal Comune di Piombino in collaborazione con il Consorzio Balneare Costa est che, da quest’anno, includerà tutti gli oltre dieci chilometri di spiagge del territorio comunale.

“Fino allo scorso anno – spiega il sindaco Francesco Ferrari – il Piano di salvamento includeva solamente il tratto di spiaggia della Costa est. Quest’anno, invece, abbiamo lavorato affinché tutte le spiagge fossero incluse nel Piano per garantire la sicurezza di turisti e residenti su tutto il territorio comunale. Nonostante l’emergenza sanitaria che stiamo attraversando, il nostro lavoro non deve fermarsi: concluso il periodo di quarantena dovremo avere gli strumenti idonei per rilanciare il turismo e sostenere l’economia locale. Con questo nuovo progetto saremo in grado di presidiare tutte le spiagge del territorio: il turismo deve diventare l’anima del tessuto economico del territorio ed è compito del Comune assicurare ogni strumento utile in questo senso. Inoltre, questo piano è frutto della collaborazione tra l’ente pubblico e i soggetti privati: un’ulteriore conferma di quanto la sinergia sia indispensabile per garantire i servizi e, quindi, migliorare il livello dell’offerta del nostro territorio. Grazie al Consorzio Balneare Costa est e a tutti gli associati che hanno prestato la propria esperienza e collaborazione per raggiungere l’obiettivo”.

Le spiagge libere di Baratti, Salivoli, Cala Moresca e piazza Bovio saranno presidiate al pari del tratto di arenile che va da Perelli al confine con il Comune di Follonica, già interessato dal Piano di salvamento degli anni precedenti, e alle spiagge in concessione.

“Il Piano di salvamento – continua il sindaco – è uno strumento indispensabile per garantire la sorveglianza balneare in modo continuativo e omogeneo, senza distinzione tra spiaggia libera e spiaggia in concessione. Inoltre, è un requisito imprescindibile per candidare le nostre spiagge per la Bandiera blu, riconoscimento che, al momento, abbiamo solo per le spiagge della Costa est. Piombino ha incredibili potenzialità, dobbiamo dotare il nostro territorio degli strumenti di cui ha bisogno per esprimerle”.

Nel Piano collettivo di salvamento 2020 è stato ottimizzato il posizionamento delle torrette già presenti così da includere nel raggio d’azione degli assistenti alla balneazione tutte le spiagge libere. Inoltre, rispetto agli anni passati, il Piano è stato implementato con una torretta e due rulli orientabili equipaggiati con sagola e salvagente che saranno posizionati sulla spiaggia libera di Baratti, e con due ulteriori defibrillatori pediatrici, oltre ai 17 già previsti, da posizionare uno a Baratti e uno a Cala Moresca.
È in corso la gara per l’affidamento del servizio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.4.2020. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 1 giorno, 2 ore, 56 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it