NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 MARZO 2020

ORA SONO OTTO I POSITIVI AL COVID19 IN VAL DI CORNIA

Piombino (LI) – E’ una donna di 54 anni residente a Piombino la nuova persona risultata positiva al Covid-19 che era entrata in contatto con uno dei casi già noti nei giorni scorsi e attualmente si trova a casa.

I numeri che fotografano la situazione toscana a domenica 15 marzo sono quelli che l’assessorato al diritto alla salute ha trasmesso entro le 16.30 al Ministero. Stando agli ultimi aggiornamenti sono 151 i nuovi casi positivi al coronavirus Covid-19 registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani, e salgono dunque a 781 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. Registrato il decimo decesso.

Di 781 tamponi fino ad oggi risultati positivi al test, questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non necessariamente sempre corrisponde con quella di residenza: 162 Firenze, 79 Pistoia, 42 Prato (totale Asl centro: 283), 130 Lucca, 108 Massa-Carrara, 71 Pisa, 50 Livorno (totale Asl nord ovest: 359), 38 Grosseto, 60 Siena, 41 Arezzo (totale sud est: 139).

Dal monitoraggio giornaliero, il dato è in questo caso quello a mezzogiorno di oggi, sono invece 7.443 (1.259 in più in ventiquattro ore) le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana.

_________________________

COMITATO SALUTE PUBBLICA TORNA ALLA CARICA SUL BLOCCO CONFERIMENTI

Piombino (LI) – Il Comitato salute pubblica torna alla carica sulla questione di Rimateria, e lo fa tramite un comunicato che pubblichiamo qui sotto.

«In una lota, il Csp scrive di aver appreso «con soddisfazione la notizia della mozione presentata in consiglio regionale dal gruppo Si Toscana a Sinistra sulla questione della discarica di RiMateria, mozione con la quale si chiede il blocco a tempo indeterminato dei conferimenti, un rigoroso controllo sui contenuti delle nuove fideiussioni, un monitoraggio accurato con centraline Arpat dell’acido solfidrico e delle Pm10, oltre ad altri interventi che riguardano la regimazione delle acque meteoriche, l’immediata copertura, anche provvisoria, delle coltivazioni ormai terminate nell’ex discarica Asiu e altro ancora.

Cogliamo l’occasione per riportare all’attenzione della politica regionale e locale la questione della discarica di RiMateria nella quale riprenderanno i conferimenti il 16 marzo».Il Csp chiede «a tutte le forze politiche locali di esprimersi facendo leva sui loro gruppi consiliari presenti in Regione» e fanno appello a tutte le forze politiche «di riconsiderare la determina regionale di ripresa dei conferimenti, in quanto trattasi di un atto di emanazione dirigenziale e non espressione di organi politici. Chi meglio del consiglio regionale può impegnare gli uffici e l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni in una più attenta disamina delle condizioni ambientali di RiMateria e sanitarie, alla luce dei pochissimi dati diffusi dalla Regione sul fronte della salute di tutti i cittadini piombinesi?».

_________________________________________

IL COMITATO SALUTE PUBBLICA: «BASTA TAGLI. VILLAMARINA VA POTENZIATO»

Piombino (LI) – Oltre al Coronavirus il ‘Comitato Salute Pubblica’ rivolge un appello alla assessore alla sanità Gianluigi Palombi per lavorare a un progetto di riqualificazione dell’ospedale di Villamarina e garantire più servizi sanitari di base.

«Il momento che stiamo vivendo è grave – affermano gli esponenti del comitato – ma questo non deve distogliere l’attenzione dal taglio dei servizi e riduzione dei posti letto, dei reparti chiusi (maternità). C’è una disaffezione cronica da parte della Regione Toscana nei confronti del nostro ospedale e va combattuta. Il nostro ospedale costituisce un punto di riferimento». «Il diritto alla salute sembra divenuto un miraggio, quasi un privilegio per pochi – si aggiunge – ora, assessore Palombi, è il momento di mettere in discussione le decisioni della Regione, il nostro ospedale venga potenziato e non smantellato».

___________________________

DUE EMME, LA VENDITA DELL’AZIENDA SI AVVICINA

Piombino (LI) –  Due Emme, vicina la vendita dell’azienda. Il bando sarà pubblicato questa settimana. C’è già un possibile acquirente che ha assicurato di mantenere oltre 70% dei dipendenti.

Dopo sette mesi di gestione ordinaria, pur intervenuto il fallimento, il curatore Fabio Serini, annuncia la presentazione del bando di vendita della Due Emme. L’azienda, che conta 23 dipendenti, ha dimostrato nel corso degli ultimi mesi ancora segnali di vitalità che si sono particolarmente espressi nel settore storico, ovvero quello elettrico. È apparsa invece più difficile, la gestione ed il mantenimento in esercizio dell’area oleodinamica che, comunque, il curatore è riuscito a mantenere viva. Assicurato il pagamento regolare degli stipendi.

«Desidero ringraziare sinceramente – dice il curatore Fabio Serini – tutti i collaboratori della Due Emme ed i clienti che, con alcune eccezioni, hanno sposato il piano industriale redatto, che ha consentito di sviluppare, nel corso degli ultimi sei mesi, un fatturato di circa 1,8 milioni di euro».

L’imprenditore interessato, si impegnerebbe altresì a definire un piano industriale che, nei prossimi sei mesi, potrebbe garantire altre assunzioni grazie allo spostamento a Piombino di attività svolte fuori regione. Il piano, come previsto nel bando, dovrà essere presentato entro settembre e, in caso positivo, potrebbe aprirsi uno nuovo scenario che comporterebbe la previsione di altre assunzioni.

_______________________

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.3.2020. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 0 giorni, 15 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it