FERRARI: “DALL’ASL NESSUNA RISPOSTA ALL’INVITO PER PARLARE DI VILLAMARINA”

Il Sindaco Francesco Ferrari

Piombino (LI) – “La dottoressa Casani ha visitato Villamarina trovando, a suo dire, un ospedale curato e con personale motivato mentre la realtà, purtroppo, è ben diversa. Per questo abbiamo invitato la direttrice in Comune per discutere del futuro della struttura sanitaria ma sembra che per questo non abbia tempo”. Il sindaco Ferrari torna a parlare di sanità dopo la visita in ospedale e l’invito al tavolo istituzionale a cui la direttrice di Asl non ha risposto.

“Qualche giorno fa – continua il sindaco Ferrari –, insieme all’assessore alla Sanità Gianluigi Palombi e a Mario Atzeni, consigliere comunale e presidente della terza commissione, sono andato di persona a vedere in che condizioni versa l’ospedale Villamarina. A differenza di quanto afferma la direttrice Casani, ho trovato una struttura in grave difficoltà: alcuni reparti sovraccarichi e con un personale ridotto al minimo, mentre altri sono pressoché deserti. Senza contare la qualità e la quantità dei servizi che l’ospedale è in condizione di fornire, nonostante il grande impegno e la dedizione che medici, infermieri e operatori mettono nello svolgimento del proprio lavoro. La dottoressa Casani ha affermato di aver trovato “un ospedale curato ed un personale motivato” io direi di aver trovato un ospedale che si regge solo sulla volontà, l’impegno e la coscienza di professionisti che vanno avanti in condizioni molto critiche. Chi ne paga le conseguenze sono i pazienti che, in un caso o nell’altro, si trovano a non poter ricevere le cure e i servizi di cui necessitano dovendo spesso recarsi in altre strutture con tutti i disagi che ciò comporta. Piombino ha bisogno di risposte, non di vuote promesse da parte della Regione Toscana e dell’Asl: per questo abbiamo invitato la direttrice Casani a parlare di queste criticità in sede di terza commissione non ricevendo alcuna risposta. Dov’è finita la proposta di piano di rilancio degli ospedali Valli etrusche? Dove sono i fondi necessari? Ad oggi, l’unica cosa che, finalmente, sembra sarà garantita è la selezione per il direttore dell’unità operativa complessa di Ortopedia, sicuramente essenziale ma non sufficiente. Il Comune è aperto al dialogo affinché si possa arrivare all’avvio di questo percorso di rilancio dell’ospedale di cui tanto si parla, a quanto pare non è altrettanto vero per l’azienda”.

___________________________

CASANI IN VISITA A VILLAMARINA, “OSPEDALE CURATO E PERSONALE MOTIVATO”

l’ospedale di Piombino

Piombino (LI) – Il direttore generale dell’Azienda Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani ha visitato il 21 novembre l’ospedale Villamarina di Piombino: “Ho trovato un ospedale curato ed un personale motivato. Per questo è importante proseguire nel percorso di valorizzazione e di consolidamento, nonostante le note problematiche legate alla carenza di medici di alcune specialistiche”.

“La prima buona notizia è che stata fissata la data della selezione per direttore di Ortopedia: le prove concorsuali si svolgeranno il 13 dicembre. Sempre entro dicembre saranno disponibili i nuovi specializzati nelle discipline di Cardiologia, Urologia e Ortopedia e crediamo di poter integrare gli organici anche a Piombino, rafforzando inoltre la messa in rete degli stabilimenti ospedalieri di Cecina e Piombino.
Per quanto riguarda il punto nascita Azienda e Regione stanno  continuando a lavorare per la sua riapertura ed hanno inserito nel piano di rafforzamento delle Valli Etrusche tutti gli interventi strutturali e di personale necessari”.

La direttrice si è intrattenuta a lungo con il personale medico ed infermieristico del Villamarina, raccogliendo le osservazioni e le esigenze degli operatori, che lavorano quotidianamente per curare ed assistere i cittadini. Tra i settori visitati la Medicina con i suoi 51 posti letto, il Day Hospital Oncologico che garantisce in media 16-17 terapie al giorno, la Chirurgia e l’Ortopedia che assicurano un servizio adeguato grazie all’impegno del personale (da segnalare negli ultimi giorni molti casi di rottura di femore gestiti, come previsto, nell’arco delle 48 ore), la Pediatria, la Dialisi, la Cardiologia UTIC e Rianimazione e il Pronto Soccorso.

La dottoressa Casani si è recata anche all’Ospedale di Comunità che con i suoi 15 posti letto (più 2 dedicati all’Hospice) svolge un ruolo importante per la continuità ospedale territorio. La presenza dell’ACOT, che riceve le segnalazioni direttamente dai reparti ospedalieri e dalle strutture territoriali, permette di venire incontro alle necessità della cittadinanza.

_____________________________________

SCREENING MAMMOGRAFICO: SEMINARIO A PIOMBINO CON GLI ESPERTI DI SETTORE

Piombino, 3 dicembre 2019 – Si svolgerà venerdì prossimo, 6 dicembre 2019, a partire dalle ore 8:15, alla sala conferenze dell’ospedale di Piombino, il seminario “Screening mammografico: avanzamenti tecnologici e miglioramento delle performance delle prestazioni”.

Organizzato dall’Azienda USL Toscana nord ovest, il programma prevede l’introduzione di Sabino Cozza, direttore del Dipartimento diagnostica per immagini, e di Fabio Scazzeri, direttore della struttura di Radiodiagnostica del presidio ospedaliero di Cecina, Piombino e Isola d’Elsa, cui seguiranno interventi su aspetti medici e tecnologici curati da esperti e specialisti in materia.

_____________________________________

SOSTEGNO ALLE PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI: LA SDS VALLI ETRUSCHE CERCA SOGGETTI  EROGATORI DI SERVIZI 

Cecina, 3 dicembre 2019 – La Società della Salute delle Valli Etrusche  ha pubblicato l’avviso con cui invita tutti i soggetti interessati a presentare, entro il 14 dicembre 2019, la manifestazione di interesse all’inserimento nell’elenco degli operatori economici erogatori di prestazioni relative ai buoni servizio, per realizzare il progetto “IO SO DOVE”.

La finalità del bando è quella di favorire la permanenza nella propria abitazione delle persone non autosufficienti, già in carico ai servizi territoriali, attraverso il finanziamento di specifici interventi e l’ampliamento dei servizi di assistenza familiare a sostegno della domiciliarità.

L’azione rientra tra quanto previsto dall’avviso “Sostegno alle famiglie per l’accesso ai servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dell’autonomia”, emesso dalla Regione Toscana con finanziamento del Fondo sociale europeo 2014 – 2020 (in particolare l’asse dedicato all’inclusione sociale e alla lotta alla povertà).

Le informazioni di dettaglio e i relativi modelli di presentazione della domanda sono reperibili sul sito della Società della Salute delle Valli Etrusche https://www.sdsvallietrusche.it/

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.12.2019. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    29 mesi, 14 giorni, 23 ore, 18 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it