PIOMBINO: IMPIANTI SPORTIVI, 5 DOMANDE AMMESSE AL NUOVO BANDO

il palazzo comunale di Piombino

Piombino (LI) – Si è riunita il 9 agosto in prima seduta pubblica  la commissione per l’esame delle domande relative al rinnovo delle gestioni degli impianti sportivi comunali.

Si tratta della seconda fase della gara più ampia che si era svolta nel maggio scorso, e che riguarda soltanto i tre impianti sportivi  precedentemente esclusi per errori commessi dalle associazioni sportive nella presentazione delle domande: stadio Magona, pattinodromo comunale, campo di atletica leggera “Simeone”.

In tutto sono pervenute sei istanze, di cui tre per il pattinodromo, due per lo stadio Magona e uno per il campo d’atletica; di queste ne sono state ammesse  cinque per rinuncia di uno dei due concorrenti alla gestione dello stadio Magona.

In particolare, per la gestione del pattinodromo ci sono tre concorrenti: ASD Pattinatori Piombinesi, ASD Falchi di Campiglia M.ma e Unione naz.le Veterani Sportivi sez. Piombino, tutti ammessi.

Per lo stadio Magona invece, per il quale inizialmente erano presenti due richieste, una di Atletico Piombino e l’altra dell’ Unione naz.le Veterani Sportivi, è rimasto  solo l’Atletico Piombino. Per il Campo di Atletica Leggera ammessa la richiesta del Centro Atletica Piombino.

A questo punto la commissione si riunirà nuovamente nei prossimi giorni, in seduta riservata, per l’apertura delle seconde buste e la valutazione del progetto tecnico gestionale presentato.
La terza ed ultima riunione, stavolta di nuovo pubblica, è invece programmata per il 20 agosto alle ore 10,00.  In questa occasione saranno aperte le buste relative all’offerta economica e verranno comunicati i punteggi conseguiti con la definizione delle relative graduatorie di assegnazione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.8.2019. Registrato sotto Foto, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    27 mesi, 19 giorni, 9 ore, 36 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it