NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 4 NOVEMBRE 2018

DISCARICA: RIMATERIA INFORMA, MA FA FINTA DI NON SENTIRE

La società Rimateria organizza lunedì alle 17 al Multizonale a Montegemoli, il solito incontro mensile con i cittadini.

Dopo le relazioni introduttive ci sarà spazio per le domande e la richiesta di ulteriori informazioni. È il 38° appuntamento mensile che Rimateria organizza con la cittadinanza per aggiornarla sullo sviluppo del progetto.

Il direttore Luca Chiti spiegherà come procedono i lavori di gestione della discarica di Ischia di Crociano in particolare per quanto riguarda la captazione del biogas e la raccolta delle acque. Informerà anche sugli atti tecnico-amministrativi di competenza di Rimateria, messi a punto per ottenere le autorizzazioni regionali finalizzate alla messa in sicurezza della Li53.

Lunedì pomeriggio potrà essere l’occasione per interloquire con i rappresentanti del management aziendale per conoscere come questi stanno attuando le scelte decise dagli azionisti, che per chi non lo sa la maggioranza è ancora (per poco) nelle mani dei sindaci di Piombino, Campiglia e San VIncenzo.
___________________________

AFERPI, E LA “DELICATA” QUESTIONE DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

Lunedì i sindacati incontreranno l’azienda per chiedere una risposta sulla delicata questione degli ammortizzatori sociali, in quanto se non verrà trovata una soluzione in tempi brevi, prima i dipendenti di Piombino Logistics (la branca addetta alle operazioni portuali) e poi gli addetti delle Acciaierie perderanno una media di 250 euro al mese, su uno stipendio già ridotto per effetto della cassa integrazione.

Il ministero dello Sviluppo Economico ha ascoltato la delegazione di sindacati e operai il 31 ottobre scorso, ma il ministro Di Maio non ha ancora dato l’ok ad agganciare gli operai Aferpi al nuovo decreto che permetterebbe di conservare gli attuali livelli di retribuzione.

______________________

CAMPIGLIA: ESPOSIZIONE CON CINQUE ARTISTI

‘Dalla natura all’arte’. E’ questo il titolo della mostra di cinque artisti, che sarà inaugurata oggi, per tramandare la memoria dell’albero di Cecchino. Stamani alle 10.15 al centro civico Mannelli si potranno vedere i risultati del progetto di valorizzazione della Memoria dell’Albero di Cecchino, l’olmo che per oltre due secoli ha presidiato l’ingresso al centro storico da sotto la Rocca ed è stato testimone e ispiratore di tante storie.

Nell’occasione, e in contemporanea con la mostra in corso sui 50 anni dell’Ente Valorizzazione Campiglia, l’amministrazione comunale organizza una piccola cerimonia per inaugurare il posizionamento delle opere, realizzate con parti stesse dell’albero o ad esso ispirate, donate a Campiglia da cinque artisti: Fulvio Ticciati, Giovanna Maria Vanni, Daniele Toncelli, Paola Salvestrini e Gisella Giovannoni.
___________________________

ARMATORE RINUNCIA AI LAVORI GIA’ PREVISTI NEL PORTO DI PIOMBINO

Una strana vicenda è accaduta sul porto di Piombino pochi giorni fa. Una notissima ditta piombinese è riuscita attraverso la qualità del proprio lavoro a conquistare la fiducia di una società spezzina, la Jobson, attiva fin dal 1990 nel settore navalmeccanico. Attraverso la società ligure passano diversi armatori per la manutenzione del naviglio soprattutto da carico.

Sabato 20 ottobre la storia doveva ripetersi con l’arrivo alla banchina Giuseppe Pecoraro della “Valencia express”, una nave container costruita nel 1996, battente bandiera delle Bermuda, con una lunghezza di 216 metri per una larghezza di 32 ed un pescaggio di cinque e novanta centimetri
Al solito da eseguire erano lavori di manutenzione e al solito 15–20 giorni di attività e altrettanti di lavoro per una quarantina di persone.

Per preparare operazioni del genere si parte con largo anticipo, ci si appoggia per ogni pratica ad una agenzia di fiducia, si tengono contatti e si curano i dettagli. Tra l’altro facendo tesoro di esperienze precedenti (appena ad agosto scorso la stessa ditta piombinese aveva lavorato sulla “Lisbona express”, una nave gemella della Valencia).

Peccato che ale 20 e 30 del 19 ottobre, cioè a poche ore dell’arrivo della nave, la ditta piombinese ha avuto dalla Jobson la comunicazione che la “Valencia express” era stata dirottata sul porto di Napoli e lì sarebbero stati eseguiti i lavori.

La motivazione del disimpegno è stata collegata alla richiesta di ormeggiare la nave regolarmente sabato 20 ottobre ma di togliere gli ormeggi a lavori già in corso e di spostarsi in rada martedì 23 ottobre per far posto, nello stesso molo Pecoraro, alla nave da crociera “Zenith” che si sarebbe fermata a Piombino, come da programma, per undici ore (dalle 8 alle 19).
Una volta ripartita la nave da crociera, la “Valenzia express” sarebbe potuta rientrare all’ormeggio in banchina.

Una simile richiesta, non priva di costi, ha determinato la rinuncia dell’armatore e la conseguente perdita del lavoro. Oltre ovviamente al danno innegabile per la qualità di un servizio che speriamo pesi poco nel giudizio sull’efficienza del porto di Piombino.

Chi se ne intende giudica molto negativamente il fatto che uno scalo marittimo che vuol decollare, che è forse lo strumento più importante per una ripresa economica nella zona, non sia stato in grado di trovare una soluzione per l’ormeggio, per un tempo limitato, della nave da crociera. Tra l’altro in un momento in cui il porto non è affollatissimo, con la conseguenza di aver perso un lavoro e speriamo non anche credibilità di fronte alla Jobson che a Piombino stava già guardando con fiducia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.11.2018. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 19 giorni, 11 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it