APEA. BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI UN DISTRIBUTORE DI CARBURANTI

Piombino (LI) – Nuovo insediamento nell’area dell’Apea, l’area produttiva ecologicamente attrezzata destinata all’insediamento di attività economiche e gestita da un unico gestore, la cooperativa “La Contadina Toscana”, che con la partecipazione delle imprese insediate gestisce le regole e governa la gestione ambientale dell’area. L’amministrazione comunale ha preaprato un avviso di selezione di aziende per l’assegnazione di un’ area destinata alla realizzazione di un impianto stradale per l’erogazione di carburanti con eventuali attivita’ connesse e complementari.

A partire da lunedì 29 ottobre, data di pubblicazione dell’avviso, le aziende interessate potranno far pervenire le proprie offerte tramite PEC indirizzate a “La Contadina Toscana”  Società Cooperativa Sociale ONLUS, via Francesco Bonaini n. 69, 56125 – PISA, PEC   lacontadinatoscana@pec.it,

Possono partecipare alla  selezione le imprese, singole o associate, che possono definirsi operatori specifici del settore carburanti o altri soggetti, quali consorzi di gestori di impianti o proprietari di stazioni di rifornimento,  iscritti presso la Camera di Commercio. Per le imprese associate almeno una deve possedere le suddette caratteristiche.

Le aree da assegnare, tutte nella disponibilità del patrimonio comunale, hanno una superficie  di  3.000 mq. complessivi. Su richiesta del soggetto proponente potrà essere assegnata un’ulteriore area di 1.900 mq, limitrofa a quella individuata per la realizzazione del distributore carburanti, finalizzata alla realizzazione di servizi aggiuntivi all’automobile ed all’automobilista, oppure alla vendita di ogni altro bene o servizio.

Il costo del lotto di 3000 mq è pari a  € 90.000,00; il costo per gli ulteriori 1.900 mq pari a 57.000,00 €, al netto dell’Iva.  A questo si aggiunge la quota parte degli importi delle opere di urbanizzazione, di sistemazione idraulica da sostenere dal soggetto gestore, oltre a spese tecniche e generali già sostenute dal soggetto gestore  pari a € 252.000,00 per 3.000 mq e a 159.600,00 € per gli ulteriori 1.900 mq.

Il  soggetto gestore dell’area, la Contadina Toscana, è una società cooperativa onlus, che nell’agosto 2013 aveva avanzato all’amministrazione comunale una proposta volta a promuovere l’attuazione dell’Apea facendosi carico della verifica di fattibilità dell’iniziativa. Sulla base di una convenzione quadro con il Comune di Piombino sottoscritta nel 2014, la “Contadina Toscana” aveva poi presentato gli elaborati del PIP di Colmata. Il piano era stato approvato nel febbraio 2016 e prevede il raggiungimento di tutte le prestazioni di carattere ambientale necessarie per la qualificazione dell’area produttiva come APEA.

La gestione unitaria permette di ottenere sinergie tra le imprese indipendentemente dalla omogeneità o meno dei processi produttivi, e le soluzioni orientate alla “chiusura dei cicli” ed alla condivisione dei principali servizi ambientali determinano benefici sia per l’interesse comune che per le imprese private.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.10.2018. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 19 giorni, 11 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it