NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 2 OTTOBRE 2018

IL SOTTOSEGRETARIO ALL’AMBIENTE GAVA IN PROVINCIA DI LIVORNO

L’ On. Manfredi Potenti, il Consigliere regionale Roberto Biasci e la LEGA Livorno tutta, comunicano che nei giorni 4 e 5 Ottobre p. V. il Sottosegretario all’ Ambiente On. Vannia Gava sarà in visita sul territorio della Provincia di Livorno per effettuare, oltre alle visite istituzionali a Confindustria Livorno e allo stabilimento SOLVAY, un sopralluogo presso la Riserva Biogenetica Demaniale di Cecina Marina al fine di osservare direttamente i danni provocati dal fenomeno dell’ erosione marina.

Tre saranno le conferenze stampa già programmate:

– il giorno 4 Ottobre, approssimativamente alle ore 16.30, a fine sopralluogo del Sottosegretario sarà possibile incontrarlo all’ uscita della Riserva Biogenetica Demaniale (Pineta del Tombolo, Viale della Pineta/Viale Galliano);

– il giorno 4 Ottobre, approssimativamente alle ore 18.30, a fine visita istituzionale presso la sede di Confindustria “Ambiente” a Livorno (Via Roma, 54), sarà tenuto incontro con i giornalisti;

– il giorno 5 Ottobre, approssimativamente alle ore 11.40, a fine visita istituzionale allo stabilimento industriale SOLVAY di Rosignano Solvay (Via Piave), sarà tenuto incontro con i giornalisti.

_______________________________

PIOMBINO ADERISCE AL DISTRETTO RURALE TOSCANA SUD

Il consiglio comunale ha approvato questa mattina, lunedì 1 ottobre, l’adesione del Comune di Piombino  al Distretto Rurale Toscana Sud, con  una revisione delle norme sull’organizzazione del distretto rurale, per renderle funzionali e adeguate al nuovo contesto istituzionale, dopo la soppressione delle province che avevano competenze in materia,  e per adeguare i distretti all’attuale fase socio-economica.

Il distretto rurale della Toscana sud, all’interno del quale convergeranno molti Comuni, sarà molto ampio, il più grande d’Italia e consentirà una programmazione specifica per ogni territorio.  Per quanto riguarda il nostro territorio, grazie all’alta specializzazione di tutti i componenti, l’obiettivo sarà quello di sviluppare il settore agro-industriale. Spesse volte questo è un settore che viene trattato a compartimenti stagni che prevede una verticalizzazione dei prodotti e una valorizzazione di tutte le fasi della produzione e di tutti i soggetti coinvolti, dai produttori primari fino alla fase conclusiva della commercializzazione. Per far questo ci risulta che la Regione abbia già stanziato 15 milioni di euro, ma altre risorse verranno dal percorso di concertazione che la Regione ha avviato con i ministeri competenti”.

Tra le novità previste dalla legge regionale approvata nel marzo 2017, la costituzione di un’assemblea di distretto che approvi il progetto economico territoriale e ne verifichi la corretta ed efficace attuazione. Cambia il ruolo del soggetto referente del distretto, che potrà assumere qualsiasi forma giuridica e avrà il compito di predisporre e attuare il progetto economico territoriale e di provvedere all’organizzazione delle attività del distretto.

Da parte delle minoranze sono stati espressi dubbi per le dimensioni eccessive del distretto che potrebbero penalizzare la partecipazione delle singole imprese  all’interno dell’organo principale che è l’assemblea. Altri dubbi sulle modalità e i criteri di assegnazione delle risorse.

_________________________________________

APRE IL NIDO ARCOBALENO GESTITO DALLA COOPERATIVA CUORE

Piombino (LI) – Da lunedì 24 settembre ha preso avvio il nuovo nido Arcobaleno, gestito dalla cooperativa Cuore Liburnia, vincitrice della gara di affidamento per i prossimi tre anni.

L’amministrazione comunale nel giugno scorso aveva infatti pubblicato un bando pubblico  per concedere a un soggetto privato il servizio educativo di asilo nido e del Centro polifunzionale per le famiglie che ha sede negli spazi non utilizzati da nido di  via Modigliani.

Nella struttura quindi, che verrà inaugurata ufficialmente sabato 27 ottobre dalle 15 alle 18, ci saranno anche altri servizi per le famiglie  che saranno gestiti nell’ambito dell’appalto dalla coop Cuore. Si tratta di attività che saranno avviate a breve, e che prevedono iniziative di formazione, uno sportello di ascolto per la prima infanzia e l’adolescenza, un doposcuola educativo pomeridiano per ragazzi fino ai 14 anni,  uno spazio genitori – bambini e ludoteca, servizi per la natalità e le neo famiglie, mediazione linguistico-culturale, un centro estivo dai 4 ai 6 anni, la creazione di un tavolo di rete interistituzionale di e molte altre iniziative.

Già il prossimo il 16 ottobre la coop. Cuore ha organizzato un corso di formazione aperto e gratuito per gli educatori del sistema integrato 0-3 anni del Comune di Piombino dal titolo “Genitori Oggi: evitare gli errori più comuni e comprendere quali sono gli strumenti a nostra disposizione”. Il corso si svolgerà alle 16,30 a palazzo Appiani.

Il progetto complessivo di realizzazione del nido e di un Centro polifunzionale per le famiglie, è stato concepito alla fine dell’anno scorso per far fronte alla diminuzione di bambini iscritti agli asili nido, a causa del calo demografico e per la situazione di disagio sociale di molte famiglie del territorio. Per evitare una possibile chiusura dell’asilo entro pochi anni, l’amministrazione comunale ha cercato di prefigurare uno scenario nuovo che consentisse la permanenza di un servizio di asilo nido più flessibile rispetto a quello comunale, con orari più ampi e più elastici, associato anche ad altri servizi, ampliando, diversificando e adeguando l’offerta alla domanda del territorio.

L’amministrazione ha comunque previsto una riserva fino a 15 posti/bambino su una ricettività complessiva di 50 bambini in età tra i 3 e i 36 mesi, provvedendo a integrare la differenza tra la tariffa privata comprensiva del servizio mensa e quanto l’utente avrebbe pagato se avesse fruito del servizio pubblico.  Il nuovo nido rimarrà aperto tutto l’anno garantendo un servizio anche estivo.

_____________________________

COOP HA RICICLATO 2155 LITRI DI OLIO USATO

2.155 chili di olio esausto vegetale da cucina raccolti nei supermercati Coop di Piombino e Campiglia M.ma.

Nei Raccoglitori di olio vegetale domestico residuo collocati presso i supermercati Coop di Piombino Salivoli, Riotorto, Venturina Terme e Campiglia Marittima a fine settembre i soci e clienti hanno smaltito 2.155 chili di olio esausto da cucina.

1.425 kg a Salivoli (da fine gennaio ’18), 100 kg a Riotorto, 65 kg a Campiglia M.ma e 565 kg a Venturina (da aprile scorso).

Sono i primi positivi risultati dell’iniziativa VOLIIAMOCI BENE promossa dalle Sezioni soci Unicoop Tirreno per differenziare correttamente l’olio vegetale esausto in collaborazione con SEI Toscana, Calussi srl e i Comuni di Piombino e Campiglia Marittima.

VOLIIAMOCI BENE intende promuovere tra i soci e consumatori della Cooperativa la pratica ecologica del corretto smaltimento dell’olio vegetale domestico.

L’iniziativa è in continuità con un lavoro che Unicoop Tirreno con le sue Sezioni Soci svolge da anni. Grazie alla presenza di appositi contenitori gestiti e collocati in appositi spazi nel supermercato si offre la possibilità ai soci e consumatori di smaltire correttamente l’olio vegetale residuo utilizzato in cucina. Il nuovo servizio di raccolta ha come obiettivo quello di salvaguardare l’ambiente cercando di evitare gli effetti dannosi conseguenti ad uno smaltimento sbagliato. La collaborazione con le Istituzioni locali rafforza il significato dell’iniziativa.

LO SVERSAMENTO DELL’OLIO CAUSA DANNI AMBIENTALI
• Si crea una pellicola che impedisce ad animali e piante di respirare
• Le piante non si nutrono (l’olio si attacca alle radici)
• Occorre un impianto di depurazione (costi sul cittadino)
• Inquinamento delle falde acquifere

_____________________________

BRUNA GERI: «IL PD ESISTE E RESISTE»

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Bruna Geri, Segretario Unione comunale PD.

«Ieri ho partecipato alla manifestazione del PD a Roma ed ho finalmente ritrovato una comunità che ha voglia di esserci, senza divisioni.

È appena terminata la fase di confronto interno nei circoli della Toscana e fuori dalle interpretazioni di parte, il dato degli iscritti di Piombino ci consegna un partito esattamente diviso in due (38 voti di scarto tra i due candidati).

Vorrei che questo dato fosse per noi tutti una ricchezza, ciascuno rappresenta la metà di una mela che da sola non può pretendere di “togliere la fame” a nessuno.

Il confronto non deve dividerci ma arricchirci di contenuti e di idee.

Piombino ha bisogno di tutte le energie possibili per uscire dalla crisi ed avanzare proposte per il governo della città.

Il 4 Marzo è successo qualcosa anche a Piombino, lo abbiamo detto al momento dell’insediamento della segreteria, riconoscendo il corto circuito tra noi e il nostro elettorato.

Da qui siamo ripartiti. La campagna di ascolto con la città continua e dopo i numerosi dibattiti organizzati alla festa dell’unità, diamo il via ad iniziative aperte nei circoli, su temi all’odg nel dibattito locale.

Vogliamo essere presenti sul territorio, proseguire il confronto con gli iscritti e i cittadini.

Inoltre, il 14 ottobre gli elettori di Piombino potranno partecipare alle primarie per la scelta del segretario del PD Toscano.

A tutti coloro che non hanno votato PD il 4 Marzo rivolgo, facendolo mio, l’appello del segretario nazionale Maurizio Martina ” abbiamo capito la lezione, messaggio ricevuto, partecipate ed aiutateci a ricostruire questo partito per affrontare insieme le nuove sfide”.

Ai nostri iscritti, ai componenti dei direttivi ai consiglieri comunali dico basta con le divisioni! Noi siamo migliori dell’immagine che abbiamo dato negli ultimi tempi. “Il nemico”, ” l’avversario” è fuori dal PD. Ripartiamo insieme per affrontare la sfida contro la destra, il qualunquismo, la povertà di idee, spendiamo le nostre energie per ricostruire la nostra casa comune».

Bruna Geri
Segretario Unione comunale PD Piombino

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.10.2018. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    15 mesi, 22 giorni, 6 ore, 55 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it