PIOMBINO: NOVITA’ DA UN PORTO COMMERCIALE ORMAI DESERTO

Il porto di Piombino nei giorni scorsi

Piombino (LI) – Con una nota inviata all’Autorità Portuale di Sistema, Moby ha confermato di ripristinare parzialmente il traffico merci da Olbia a Piombino e viceversa. Da quanto riporta “Stile Libero News” nel mese di settembre e nella prima settimana di ottobre si svolgerà 1 corsa composta da una partenza da Olbia e da 1 partenza da Piombino e poi il servizio si intensificherà con quattro corse settimanali con una nave, mentre in passato si svolgevano 5 corse settimanali con 2 navi. Speriamo quindi che non sia solo una “pezza” pre elettorale che poi sarà tolta alla fine della prossima estate.

La notizia è stata salutata con soddisfazione dal sindaco Massimo Giuliani e dal presidente dell’Autorità Portuale Stefano Corsini. La soppressione della linea avrebbe infatti rappresentato una perdita notevole per il porto di Piombino.

Le corse riprenderanno quindi da venerdì 14 settembre con la partenza della corsa da Olbia per Piombino una volta a settimana, mentre da sabato 15 verrà garantita la tratta Piombino-Olbia.  Il servizio continuerà poi in ottobre e nei mesi invernali  con orari diversi.

“Sono lieto di questo risultato – commenta il sindaco Giuliani – frutto del lavoro svolto in massima parte fuori dai riflettori, con interlocutori istituzionali e non, anche prima dell’incontro con il presidente Corsini della scorsa settimana. Questa compagnia ha riportato traffici importanti a Piombino e auspico che questo risultato preluda a uno sviluppo ulteriore, con l’obiettivo di sfruttare a pieno le potenzialità del nostro porto.  Continueremo a lavorare in questo modo, in maniera integrata con Livorno, per garantire la crescita di questa infrastruttura, che riveste una indiscutibile centralità per il processo di sviluppo di tutto il territorio”.

________________________________

NUOVI ARRIVI DI NAVI DA CROCIERA AL PORTO DI PIOMBINO

Giovedì 13 settembre attraccherà al porto la Marella Dream della compagnia Thomson Holidays con 1600 persone a bordo e sosterà a Piombino dalle ore 7:00 alle ore 19:00.

La Marella Dream aveva già attraccato al porto di Piombino lo scorso 28 giugno. Arriva da Palma di Maiorca e proseguirà verso San Raphael, località marittima francese tra Cannes e Saint Tropez.

Confermati i servizi offerti ai crocieristi realizzati grazie all’impegno congiunto di Comune, Tiemme e Società Parchi Val di Cornia: al porto sarà presente un desk informativo, un servizio navetta gratuito per l’intera giornata con guida a bordo e hostess della Parchi Val di Cornia (alla quale il Comune ha affidato il servizio accoglienza) per la prima tappa al museo archeologico di Cittadella e illustrazione delle offerte commerciali con sconti per gli eventuali acquisti. I commercianti, in occasione dell’arrivo dei crocieristi, proporranno offerte speciali, occasioni di acquisto.

Mercoledì 26 settembre è previsto alle ore 8:00 l’arrivo della Zenith con una capienza di 2500 passeggeri.

_________________________________

PIM:  PRECISAZIONE SUI CANTIERI DI PIOMBINO

Piombino (LI) – Con riferimento al progetto di sviluppo del cantiere navale di Piombino e in seguito alle indiscrezioni apparse recentemente sugli organi di stampa, Piombino Industrie Marittime precisa quanto segue:

“Piombino Industrie Marittime (PIM) ribadisce il proprio totale impegno nello sviluppo del sito di Piombino dedicato alle attività di demolizione navale controllata e cantieristica navale.

I soci fondatori di PIM, San Giorgio del Porto di Genova e Fratelli Neri di Livorno, credono fermamente nella solidità del progetto e lavorano affinché il cantiere possa diventare operativo nel più breve tempo possibile.

I ritardi registrati nell’avvio delle attività presso il sito di Piombino non sono imputabili ad un disimpegno da parte di PIM, bensì al prolungarsi dell’iter autorizzativo del cantiere.

Il progetto legato alle demolizioni navali resta valido, sebbene la mancanza di un chiaro quadro normativo non abbia consentito di avviare le prime attività previste dall’Accordo di Programma, legando pertanto lo sviluppo di questo segmento di business alla piena applicazione dei nuovi regolamenti di settore.

Accanto alle attività di demolizione navale, è sempre stato previsto che PIM sviluppasse anche attività di manutenzione e costruzione navale che, infatti, l’Azienda sta pianificando.

Va segnalato che l’Autorità Portuale è tuttora impegnata a collegare l’area alle reti di erogazione dei servizi, quali l’alimentazione elettrica e la fornitura idrica, mentre alcune aree del cantiere non sono ancora state consegnate all’Azienda a causa del ritardo nel completamento dei lavori previsti.

PIM confida nella piena collaborazione delle istituzioni locali, regionali e dell’Autorità di Sistema Portuale affinché si concludano celermente tutti gli iter autorizzativi aperti, assicurando finalmente la piena operatività del polo di Piombino con sicure ricadute positive sul territorio e sull’occupazione locale.”

Con l’occasione, si precisa inoltre che le indiscrezioni apparse in merito ad una possibile acquisizione di San Giorgio del Porto da parte di Fincantieri non sono fondate.

***

Piombino Industrie Marittime (PIM) è stata costituita nell’aprile del 2016 da San Giorgio del Porto e Fratelli Neri, ognuno con una quota pari al 50%.

San Giorgio del Porto è leader in Europa e riferimento a livello mondiale nelle riparazioni e trasformazioni navali, così come in progetti di nuove costruzioni. È il primo cantiere navale in Italia certificato ISO 30000:2009, per la gestione dei processi di smantellamento e riciclo delle navi non più in esercizio (Ship Recycling Management). Dispone di un cantiere situato a Genova in posizione strategica nel cuore del Mediterraneo, avente una superficie totale disponibile di circa 120.000 mq, 1.650 metri lineari di banchina, 5 bacini di carenaggio per ospitare imbarcazioni fino a circa 300 m di lunghezza. Inoltre è presente in Francia con un cantiere di riparazione e trasformazioni navali nel porto di Marsiglia (CNM – Chantier Naval de Marseille). In tale cantiere gestisce 3 Bacini di carenaggio tra cui il Bacino 10 (465 m x 85 m), il più grande del mediterraneo.

Gruppo Fratelli Neri è una società che opera a livello internazionale per la fornitura dei servizi marittimi resi a mezzo rimorchiatori, supply vessel e pontoni da sollevamento dal 1905. La società garantisce i propri servizi attraverso una flotta di più di 30 mezzi navali di ultima generazione. La base operativa è situata nella città di Livorno dove fornisce il servizio di rimorchio manovra alle navi unitamente ai porti di Marina di Carrara e di Piombino. La società è presente anche in Sicilia per conto di una importante società.

Contatti Ufficio Stampa

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.9.2018. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 25 giorni, 0 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it