PIOMBINO SI CANDIDA CITTÀ EUROPEA DELLO SPORT 2020

Il CT Massimo Giuliani agli europei del 2012

Piombino (LI) –  Sabato 16 dicembre alle ore 10 all’hotel Phalesia iniziativa pubblica di presentazione alla cittadinanza e alla stampa del percorso per la candidatura di Piombino a Città europea dello sport. All’iniziativa sarà presente il sindaco Massimo Giuliani insieme ai rappresentanti del comitato organizzatore nominato per gestire l’iter.  Nell’occasione verrà effettuata anche la premiazione degli sportivi dell’anno.

ACES ogni anno nomina 4 città europee dello sport, accogliendo, per il titolo, un massimo di otto candidature all’anno. La richiesta di candidatura di Piombino è già stata accettata dalla Federazione delle Capitali e delle Città europee dello sport (ACES Europe che ha sede a Bruxelles). La consegna dell’attestato di candidatura al sindaco è avvenuta infatti il 30 ottobre scorso nel salone d’Onore del Coni a Roma.

“Questa eventuale assegnazione – spiega il sindaco – non deve essere vissuta come un premio o un punto di arrivo, quanto come un’opportunità per far crescere la città in tutti i suoi settori, utilizzando lo sport come strumento di coesione sociale, di miglioramento della salute, della qualità della vita dei cittadini. La nostra aspirazione è quindi quella di lasciare un’eredità sociale alla città all’interno di un sistema capace di realizzare prospettive di benessere attraverso la condivisione di modelli sportivi avanzati. Dovremo essere bravi a mettere a frutto le potenzialità di questo riconoscimento, soprattutto per aumentare la visibilità in Italia e all’estero della nostra città. Nel 2018 ci impegneremo a organizzare una serie di iniziative e attività che vadano in questa direzione».

Entro il 31 marzo 2018 ogni città candidata dovrà inviare  un progetto vero e proprio per partecipare alla selezione ufficiale che porterà alla scelta delle 4 città a livello nazionale. Da aprile a settembre 2018  sarà possibile un visita della Commissione e ad ottobre novembre 2018 la comunicazione dei risultati.

Il progetto, che durante  questo percorso fino a ottobre prossimo prevede la realizzazione di un programma di iniziative e azioni diverse, si basa su alcuni  obiettivi principali: promuovere il divertimento con l’esercizio fisico, rafforzare il senso di appartenenza alla comunità, la correttezza e il rispetto verso gli altri, il miglioramento della salute.

Le città candidate ad oggi insieme a Piombino sono Cosenza, Grottaglie, Siena, Savona, Cernusco sul Naviglio e Padova.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.12.2017. Registrato sotto Foto, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PIOMBINO SI CANDIDA CITTÀ EUROPEA DELLO SPORT 2020”

  1. cotonesepuro

    Bada te, ci sà anche un sindaco…………………
    mi dovete spiegare come si fà a candidarsi e pensare di far ripartire l’AFO, roba da polenda a palle……….

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 19 giorni, 12 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it