GUARDIA COSTIERA: PESCE CONGELATO E SALVAMENTI IN MARE

Piombino (LI) – Nelle giornate del 16 e 17 agosto il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino ha effettuato controlli a diversi esercizi commerciali della città volti al controllo della tracciabilità del pescato e del prodotto messo in vendita, anche alla luce della massiccia presenza di turisti e la forte richiesta di pesce fresco nei ristoranti.

A seguito di questi in un esercizio commerciale è stato contestato l’utilizzo e la somministrazione di prodotti ittici alla clientela senza specificare che erano congelati, inducendo in tal modo il consumatore finale in errore, nella convinzione di consumare un prodotto ittico fresco.
L’attivita’ finalizzata a tutelare la salute dei consumatori e la conservazione delle risorse alieutiche viene svolta continuamente da personale specializzato.
Gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino hanno così proceduto al sequestro di 55 Kg circa di prodotti ittici e denunciato il titolare del Ristorante alla Procura della Repubblica di Livorno.

La Guardia Costiera invita sempre alla massima attenzione ed a domandare, sempre, l’indicazione e la provenienza dei prodotti ittici da consumare nei ristoranti. Ponendo attenzione a richiedere se il prodotto da consumare è congelato, abbattuto o fresco. Eventuali segnalazioni possono essere inviate alla Guardia Costiera di Piombino.

Il giorno 17 agosto alle ore 13.50 la Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino riceveva tramite 1530 la richiesta di soccorso ad una ragazza che era caduta sulla scogliera dello Stellino in Località Baratti nel Comune di Piombino.

Vista l’impossibilità a raggiungere la persona via terra, veniva immediatamente disposto l’invio in loco del dipendente G.C. 239 e l’uscita di un mezzo privato con a bordo personale della Guardia Costiera dal porticciolo di Baratti, inoltre veniva allertato il 118 per l’invio di una ambulanza. A causa delle condimeteo in zona che non permettevano ai mezzi giunti sul posto di avvicinarsi alla scogliera, personale della Guardia Costiera si gettava in mare per raggiungere a nuoto la scogliera e prestare i primi soccorsi alla ragazza traumatizzata, che non riusciva a muoversi ed aveva forti dolori con probabili traumi in vari punti del corpo. Allo stesso tempo il personale giunto sulla scogliera si adoperava con cime di ormeggio lanciate dai battelli ad avvicinare gli stessi alla scogliera per poi imbarcare a bordo l’assistita e trasportarla al vicino porticciolo di Baratti per il successivo trasbordo a bordo dell’ambulanza del 118 che prontamente provvedeva a trasportare presso l’ospedale di Piombino per gli accertamenti e le cure del caso.

Sempre il  17 agosto alle 17.21 giungeva segnalazione telefonica in merito alla scomparsa di una persona presso lo stabilimento “Bagno Pontedoro” in Località Quagliodromo nel Comune di Piombino. La scomparsa era stata denunciata dalla moglie, la quale riferiva che il marito si era gettato in acqua per un bagno circa mezz’ora prima e da allora non lo aveva più visto.

Immediatamente veniva attivata la macchina delle ricerche con l’invio in zona di una Motovedetta dipendente e le ricerche via terra da parte di personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino coadiuvato dai dipendenti del “Bagno Pontedoro”. Dopo circa mezz’ora di ricerche la persona veniva individuata sull’arenile a circa 2Km di distanza da personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino in buono stato di salute.

La Guardia Costiera ricorda infine il NUMERO BLU 1530 per le emergenza in mare, attivo 24 ore su 24.
________________________________

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.8.2017. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 16 giorni, 3 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it