PIOMBINO: APPROVATI IN GIUNTA GLI INDIRIZZI PER IL NUOVO REGOLAMENTO URBANISTICO

Piombino (LI) – Approvati giovedì 17 agosto, con una delibera di giunta, gli indirizzi per l’avvio della variante di adeguamento al regolamento urbanistico (RU).

Una delibera che fa seguito alla campagna di ascolto dell’autunno 2016 che aveva l’obiettivo di avviare un percorso di miglioramento del regolamento urbanistico vigente per favorire occasioni di investimento e di sostegno alle imprese nei diversi settori dell’economia locale, promuovere interventi di recupero e di riconversione del patrimonio edilizio esistente e l’attuazione degli interventi di trasformazione già previsti nel RU.

Durante la campagna di ascolto sono arrivate 122 proposte analizzate e valutate dall’ufficio urbanistica. Dal quadro che ne è emerso 68 contributi (circa il 56% del totale) sono risultati coerenti con i criteri stabiliti: ossia che nessuno cambiamento potrà essere fatto in merito al dimensionamento del piano e non potranno essere accettate previsioni che comportino nuovo impegno di suolo all’esterno del territorio urbanizzato. Infine che gli adeguamenti debbano riguardare interventi attuabili nel cosiddetto regime di salvaguardia, con la garanzia che le richieste dei privati non vadano ad alterare profondamente la situazione di fatto o a pregiudicare gli obiettivi generali delineati dalla pianificazione generale.

Le proposte e contributi di cittadini e studi professionali operanti nel settore sono stati articolati a secondo dei diversi temi tra cui: cambio di destinazione d’uso e cambio di categoria di intervento sul patrimonio edilizio esistente; cambio destinazione urbanistica e nuove previsioni di trasformazione; modifica alla normativa; modifica delle aree di trasformazione e piani vigenti e altro ancora.

Particolare soddisfazione è stata espressa dall’assessore all’urbanistica Carla Maestrini.

«La delibera di giunta – precisa  – avrà immediata eseguibilità in modo da permettere all’ufficio urbanistica di proseguire con speditezza il proprio lavoro. Sempre in questa ottica sarà data priorità a quelle proposte di modifica che avranno un percorso procedurale semplificato perché ad esempio non interessano aree soggette a vincolo paesaggistico».

«In questo modo entro la fine di quest’anno  – conclude Maestrini – contiamo di portare la Variante in adozione in consiglio comunale».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.8.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 16 giorni, 18 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it