AL VIA CAMPAGNA REFERENDARIA, CRESCE LO SPAZIO D’ASCOLTO PER CHI HA PERSO IL LAVORO

Livorno – Via alla campagna per i referendum voucher e appalti: domani sabato 11 febbraio flash mob Cgil a Firenze (piazza dei Ciompi, Loggia del Pesce, ore 11:30-12:30, alle 12 lancio di palloncini in cielo). Ci saranno Paola Galgani (segretaria Cgil Firenze) e Gianna Fracassi (Cgil nazionale).
A Livorno i lavoratori e promotori dei referendum saranno alla Terrazza Mascagni, a partire dalle 11 e 30. Alle 12 è previsto il lancio dei palloncini.

Due quesiti referendari, una grande opportunità per liberare il lavoro e cambiare l’Italia. La nostra #SfidaxiDiritti nasce da lontano, dalla stesura della Carta dei Diritti Universali del Lavoro, dalla sua condivisione in centinaia di piazze d’Italia, in migliaia di luoghi di lavoro, tra la gente e con la gente. Questo percorso ha portato 4,5 milioni di firme raccolte per la proposta di legge di iniziativa popolare e per i quesiti referendari che la sostengono. Tutto questo ha come protagonisti anzitutto lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, ognuno di noi, ognuna delle persone che da sempre credono nella partecipazione come motore della democrazia.

Maria Teresa, barista a tempo pieno pagata a voucher, licenziata una volta incinta. Monica, cameriera ai piani in un hotel che a ogni cambio d’appalto perde un diritto. Giovanna, che puliva in appalto le camere e provò a farsi pagare a ore e non a stanze. Maria, lavoratrice di un appalto di pulizie e quegli stipendi sempre in ritardo.

Spiega Paola Galgani: “Invitiamo di nuovo il Governo a fissare la data del voto per i due referendum della Cgil. Sui voucher e sugli appalti si concentrano innumerevoli storie di diritti negati, raccontandole in piazza vogliamo dare voce alle rivendicazioni di chi le ha vissute e ha paura ad uscire allo scoperto – e questo la dice lunga sul punto a cui siamo arrivati -. Le milioni di firme che la Cgil ha raccolto testimoniano un’urgenza che bisogna affrontare, noi siamo in campagna elettorale e per le prossime settimane saremo nei mercati, nei luoghi di lavoro e nelle piazze a spiegare le nostre ragioni per vincere questi referendum. Invitiamo di nuovo il Governo a fissare la data del voto per i due referendum della Cgil, e il Parlamento a discutere della proposta di legge della Cgil della Carta dei diritti universali del lavoro, il nuovo statuto dei lavoratori”.

Queste e altre storie vere di diritti negati nel territorio fiorentino (nel campo dei voucher e degli appalti) saranno lette pubblicamente domani sabato 11 febbraio nel corso del lancio della campagna della Cgil di Firenze per i due referendum (abrogazione dei voucher, responsabilità solidale negli appalti): appuntamento dalle 11,30 alle 12:30 in piazza dei Ciompi a Firenze (Loggia del Pesce) con presidio, flash mob e conferenza stampa (saranno presenti Paola Galgani, segretaria generale di Cgil Firenze, e Gianna Fracassi di Cgil nazionale). Alle 12 in punto, così come nelle altre piazze d’Italia dove la Cgil sarà presente (la mobilitazione è nazionale), da Piazza dei Ciompi si alzeranno al cielo decine e decine di palloncini con gli slogan della campagna (“Con due sì tutta un’altra Italia”, “Libera il lavoro”, hashtag #Con2Si e #ReferendumLavoro).

___________________________________

 “Spazio di ascolto” dopo due anni si estende in tutta la provincia

In questi due anni, in cui la collaborazione tra CGIL e LIVORNO COUNSELING ha dato vita allo “Spazio di ascolto”, hanno potuto capire fino in fondo quanto fosse necessario questo tipo di servizio, per questo lo abbiamo esteso in tutta la provincia.

«Ne avevamo già il polso prima – inizia la nota –  quando i nostri sindacalisti e i nostri operatori raccoglievano informalmente racconti dove veniva alla luce, forte, il disagio dei lavoratori, di chi viveva situazioni di disabilità, di chi viveva la solitudine quotidiana dovuta all’anzianità, di chi soffriva problemi economici. Ed è proprio grazie a questo ascoltare della struttura sindacale a tutti i livelli che è nato lo “Spazio di ascolto”, gestito dai professionisti dell’associazione LIVORNO COUNSELING, presieduta da Fabio Artigiani.

Le persone hanno mostrato interesse, dapprima avvicinandosi a questo spazio con la voglia di capire e poi raccontando le proprie problematiche e i propri disagi ai counselors.

Qualcuno degli utenti, specie i nostri iscritti, hanno sentito l’esigenza di ringraziarci e di dirci come il percorso intrapreso nello spazio di ascolto sia stato loro di aiuto, di conforto, di spinta per superare le difficoltà, almeno da un punto di vista emotivo, relazionale, umano.

“Spazio di ascolto” di CGIL – Provincia di Livorno gestito dall’associazione di promozione sociale e della salute “Livorno counseling” compie fra poco due anni, questo tempo è servito per mettere a punto un servizio delicato e molto importante, oggi più che mai, come quello del counseling:lo scopo è supportare emotivamente e mentalmente tutti coloro che vivono un periodo di difficoltà.

E’ rivolto soprattutto a licenziati, cassaintegrati, persone con difficoltà sul posto di lavoro, persone affette da disabilità e familiari, anziani, persone con problemi economici: ma ovviamente il servizio è aperto a chiunque.

Si chiama, infatti, “Spazio” e non “sportello”, proprio per far capire meglio che si tratta di un luogo dove una persona possa sentirsi accolta, non giudicata e in compagnia di un professionista che si mette realmente nei suoi panni, allo scopo di aiutarla a trovare le risorse interiori per affrontare e superare la difficoltà.

Questo senza toccare la sfera sanitaria o psicologica: il nostro servizio è per tutti coloro che hanno voglia o sentano la necessità di un aiuto concreto, accogliente, di un ascolto professionale, ma allo stesso tempo di vicinanza e sostegno.

Le persone che fino ad oggi hanno usufruito di questo servizio hanno potuto apprezzare la qualità umana e professionale dei counselors che “Livorno counseling” mette a disposizione gratuitamente, grazie alla CGIL-Provincia di Livorno che ha deciso di lanciare questo servizio, dando spazi fisici adeguati, promuovendo l’iniziativa e sostenendola, sempre pronta ad accogliere tutte le varie proposte che “Livorno counseling” ideava.

Infatti, la collaborazione tra CGIL-Provincia di Livorno e “Livorno counseling” non si limita solo allo “Spazio di ascolto”, ma ha dipanato nel tempo dialoghi fra le realtà lavorative livornesi, specie quelle in crisi e i nostri professionisti, sfruttando la penetrazione territoriale che CGIL ha. In quest’ottica, proprio dal 2017 il servizio e le collaborazioni sono state estese a tutto il territorio provinciale, in particolare nelle sedi di Rosignano Solvay, Cecina, Donoratico, Piombino e Collesalvetti, oltre a quello già in essere di Livorno.

Per informazioni e prendere un appuntamento 393 4955606, e-mail info@livornocounseling.it, www.livornocounseling.it

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.2.2017. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 21 giorni, 8 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it