NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 5 FEBBRAIO 2017

CAMPING CIG: «LIBERO FISCHIO IN LIBERA PIAZZA»

Il 1° Luglio si avvicina, e a pochi giorni dall’ennesimo incontro tra il ministro Calenda e Issad Rebrab, gli animi si scaldano tra quelli che sono stati accusati di strumentalizzare la manifestazione. Riportiamo il loro commento integralmente.

«Troppo comodo   dare la colpa solo a Rebrab. Ieri alla manifestazioni tutti gli interventi del sindaco e dei sindacati confederali, hanno evidenziato le colpe e le inadempienze di Rebrab, dimenticando le proprie ( firmatari di accordi sindacali e di ben due accordi di programma) che sono  maggiori , o quantomeno alla pari , di quelle dell’imprenditore “chiamato” a salvare la fabbrica nel 2014. Senza dimenticare gli accordi sindacali peggiorativi del salario e dei diritti.
Delle responsabilità di Rebrab sembra però non tenerne di conto il Presidente Enrico Rossi, grande assente ieri  su quel Palco, che continua ad aiutare ed avere fiducia nell’imprenditore Algerino attraverso interventi economici pubblici a titolo di garanzia per eventuali prestiti che Aferpi chiederà alle banche per acquistare blumi e billette da laminare.
Intanto sono giá passati 20 mesi e la fabbrica è ferma, il 30 giugno è sempre più vicino ed i contratti di solidarietà , allo stato dei fatti, non potranno più essere utilizzati .

Niente di  quel piano industriale presentato da Cevital nel 2015  è stato realizzato, eppure all’epoca tutti (e sottolineamo tutti) lo considerarono idoneo per tornare a produrre acciaio a Piombino. Ora si danno tutte le colpe a Rebrab e si prendono le distanze dall’uomo dell’anno 2015 della val Di Cornia. Ma intanto, con la Variante urbanistica Aferpi, l’Amministrazione comunale intende fare omaggio a Cevital Aferpi dell’area del Quagliodromo ad uso industriale e di un tracciato della 398 che porterà il traffico pesante sotto le finestre dei residenti al Cotone Poggetto e non solo…
Vogliamo ricordare che chi contesta democraticamente coloro che non sono abituati  ad essere contestati, potrebbe   rappresentare la punta di un iceberg formato da quei lavoratori, a cominciare dall’indotto, i quali stanno soffrendo economicamente e psicologicamente insieme alle loro famiglie, ormai da troppo tempo e senza intravedere un futuro.
A chi si scandalizza  dei fischi  e delle contestazioni, vorremmo ricordare una frase  di Sandro Pertini, indimenticato Presidente: “LIBERO FISCHIO IN LIBERA PIAZZA”.
Infine vogliamo dire agli “attori” del modello Piombino che i lavoratori non sono più disposti ad “Aspettare Godot “, lo diciamo anche in francese: “En Attendant Godot”…così capiscono tutti».

Coordinamento art. 1 – Camping CIG – Piombino 03 febbraio 2017

___________________________

CARNEVALE PIOMBINESE. FESTE IN MASCHERA, SFILATE E ANIMAZIONI PER BAMBINI

Presentato il programma delle iniziative del Carnevale a Piombino e della Coppa Carnevale, l’importante torneo internazionale di basket che ritorna dopo alcuni anni organizzato da Pallacanestro Piombino e Pro Loco in collaborazione con il Comune di Campiglia M.ma, Val di Cornia Basket, Basket Golfo , Federazione italiana pallacanestro.

Alla conferenza erano presenti il vicesindaco del Comune di Piombino Stefano Ferrini, l’assessore alle finanze e allo sviluppo economico del comune di Campiglia M.ma Viola Ferroni, Francesco Barsotti vicepresidente del Comito organizzatore della Coppa Carnevale, Simone Cardullo presidente della Federazione italiana Pallacanestro comitato regionale e Marco Pietrini, responsabile del settore giovanile maschile della Pallacanestro a livello nazionale.

I festeggiamenti  inizieranno quindi giovedì 23 febbraio con una festa pomeridiana per bambini e ragazzi al Rivellino sul tema “La commedia del Galeone”; il 23 e il 24 ci saranno organizzati dei i veglioncini al CIASA e al Quartiere Desco .

Una grande festa mascherata si svolgerà invece sabato  25 febbraio dalle ore 22, organizzata da ProLoco e Comune di Piombino, con musica e travestimenti anni ‘80 e il coinvolgimento di ristoranti e locali cittadini.

Le tradizionali sfilate di carri allegorici sono previste invece domenica 26 e martedì 28 febbraio; nella sfilata di domenica ci saranno due carri  accompagnati da animazioni a terra e al seguito, mentre martedì 28  ai 2 carri si aggiungerà quello di Cicciolo realizzato dal Comitato festeggiamenti, che verrà bruciato al tramonto nel piazzale d’alaggio.

Per l’iniziativa è stato realizzato un manifesto che ha visto il coinvolgimento delle classi I° e II° della scuola media A. Guardi. Il premio del miglior lavoro dal punto di vista grafico è stato assegnato a  Matteo Lepri, Giacomo Russo ed Edoardo Testi della III°A di Riotorto.

L’evento sportivo vuol essere un momento di festa condiviso con tutte le anime della città: la Parchi Val di Cornia dedicherà alcune attività alle squadre ospitate ed ai loro accompagnatori, intorno al Palatenda troveranno posto stand per l’esposizione dei produttori locali,l’associazione “Soul of Dance” curerà la coreografia dei momenti di apertura del Torneo e durante gli incontri delle semifinali e finali, l’’evento verrà affiancato da un concorso fotografico su Instagram dedicato alle fotografie di sport.

L’appuntamento imperdibile con la Coppa Carnevale di Piombino è martedì 28 febbraio al Palatenda di Piombino con la prima partita alle ore 18.15 e la cerimonia di apertura alle ore 20,15.

___________________________

ELBA: LA SICUREZZA, UNA PRIORITA’ DA DIFENDERE

La Fondazione Isola d’ Elba  prende atto dei gravi fatti di violenza accaduti a Marina di Campo che implicano un degrado sociale del vivere civile a cui non siamo abituati.  Un ringraziamento particolare va ai Carabinieri e a tutte le Forze dell’ Ordine che ancora una volta dimostrano professionalità ed efficienza .

«Non possiamo però sottovalutare i sintomi di un problema che se trascurato potrebbe nuocere gravemente alla qualità  della  sicurezza che è ormai divento un marchio del nostro territorio .

L’ Elba proprio per la sua caratteristica insulare , ma anche grazie all’ etica e alla dignità morale dei suoi abitanti , è ancora un luogo  dove si può vivere in un clima di serenità,   non intaccato dalle pesanti piaghe sociali e malavitose di altre zone.

Da sempre i nostri  turisti  sono attratti anche dalle caratteristiche pacifiche del nostro territorio  e dall’ onestà dei cittadini elbani che non hanno mai reso possibile l’instaurarsi di  fenomeni  rilevanti di criminalità.

La Fondazione ritiene che la sicurezza sia un valore basilare per lo sviluppo e la prosperità dell’ Isola d’Elba e si renderà parte diligente per promuovere a breve un maggior confronto tra le Forze dell’Ordine, i cittadini, le parti politiche, le Associazioni di categoria , le imprese e tutti gli Enti territoriali .

Riteniamo infatti che l’ottimo lavoro svolto dalle Forze dell’ Ordine non solo meriti di essere elogiato ma possa divenire ancora più incisivo  se ci sarà  maggior collaborazione , supporto ed attenzione da parte di tutti noi. Per adesso un grazie di cuore».

Fondazione Isola d’Elba Onlus

_______________________

SUVERETO: RESTYLING DEL PARCO GIOCHI DI PRATA

Si sono conclusi in questi giorni i lavori nella piccola frazione di Prata che hanno portato al restyling del parco giochi e al completamento del parcheggio adiacente con la segnaletica per i posti auto. Grazie ad un lavoro di coordinamento tra l’amministrazione e gli abitanti della frazione che conta un centinaio di abitanti, sono stati acquistati tre nuovi giochi (uno scivolo, una giostra a bilico e una giostra rotante), sostituite parti dei vecchi usurate dal tempo e posizionate delle mattonelle anti-trauma sotto l’altalena esistente per la messa in sicurezza.

“Sono molto orgoglioso del lavoro che è stato fatto, sia per il risultato ottenuto che per la modalità con cui siamo arrivati ad ottenere questo piccolo ma importante risultato per la frazione e per i suoi abitanti – racconta l’assessore ai LLPP Marco Toninelli. Tutto è iniziato grazie ad un incontro svolto dal nostro gruppo a Prata con gli abitanti nel quale è emersa la volontà comune di intervenire per realizzare qualcosa per la comunità all’interno di quell’area e, insieme, abbiamo deciso di puntare sul rivitalizzare l’area giochi. Sono seguiti poi incontri anche con la ditta costruttrice sul luogo, dove abbiamo potuto valutare tutti insieme quale era la soluzione migliore tenendo di conto delle necessità dei bambini e dei genitori. Inizialmente pensavamo di installare nel parco un gioco a castello con scivolo annesso ma valutando sul posto erano emerse delle criticità relative all’ingombro che avrebbero ristretto troppo l’area libera e ostruito la visuale di parte del parco ai genitori, quindi abbiamo optato per questi 3 giochi e per un posizionamento circolare per lasciare area ai bambini e permettere un controllo a vista.

Gli abitanti della frazione si sono fatti carico del costo dell’installazione dei giochi utilizzando il ricavato delle due edizioni di “Guarda che Luna” svolte nel 2012 e 2013 mentre l’amministrazione si è fatta carico dell’acquisto di  tutto il materiale necessario, compresa la seduta del gioco a molla esistente usurata dal tempo e delle piastrelle in gomma anti-shock da posizionare sotto l’altalena.

Nello stesso periodo sono stati realizzati gli stalli di sosta nel parcheggio adiacente al parco con la realizzazione anche di uno stallo per i portatori di handicap.

Investire sulle frazioni e riportarle ad essere vive e fruibili è stato uno dei punti di forza della nostra campagna elettorale – interviene il sindaco Parodi – e continua ad essere uno dei nostri obiettivi. Crediamo sia importante rendere i piccoli centri abitati vivibili non solo per gli abitanti di adesso ma anche per invogliare nuove famiglie a fare di questi piccoli gioielli la scelta per il proprio futuro. Abbiamo fatto investimenti importanti  a Prata a partire dall’eliminazione dell’amianto ai vecchi lavatoi all’estensione della pubblica illuminazione, dall’installazione di una fontana pubblica e dei cartelli di segnalazione dei numeri civici alla pulizia, grazie al nostro gruppo di volontari,  della Fonte dell’ Annunziata e alla creazione di un percorso di sentieristica che collega Prata agli 80km di percorsi del nostro comune ed abbiamo ancora in programma nuovi lavori per il 2017 a cominciare dalla sistemazione della strada che porta a Prata Vecchia.

Ringrazio vivamente tutti gli abitanti della frazione, conclude Toninelli, ed in particolare Andrea Rombai e Simona Baldi per il loro contributo durante tutto il percorso.

______________________
AREA DI CRISI LIVORNO, PROROGATO IL BANDO INVITALIA

FIRENZE – I termini per la presentazione della domanda di agevolazioni per investimenti al Polo produttivo dei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo sono stati posticipati alle ore 12 del 6 marzo 2017 (apertura dello sportello) e fino alle ore 12 del 7 aprile 2017. I termini sono stati posticipati perchè non è ancora terminato l’iter per la registrazione dell’accordo di programma, firmato il 20 ottobre scorso, presso la Corte dei Conti.

Prosegue, nel frattempo, l’attività di promozione e informazione messa in campo da Regione Toscana e Invitalia (il soggetto gestore del bando) per favorire coloro che intendono insediarsi nell’area livornese con il programma di incontri messo in cantiere per presentare le agevolazioni a disposizione delle imprese che intendono investire nel polo produttivo. Il prossimo appuntamento &egrav e; previsto per venerdì 10 febbraio, dalle ore 11, presso l’interporto di Guasticce, nel Comune di Collesalvetti.

Dopo i saluti del sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci, dell’amministratore delegato dell’Interporto Toscano Vespucci Bino Fulceri e del consigliere del presidente Rossi per i lavoro, Gianfranco Simoncini, via agli interventi degli esperti di Regione e Invitalia, che illustreranno nel dettaglio i vari strumenti nazionali e regionali messi in campo per le aree di crisi.
Saranno, tra l’altro, fornite informazioni sul bando per gli incentivi occupazionali, prorogato a tutto il 2017 e sugli interventi formativi e i voucher per i lavoratori, compresi quelli impiegati in lavori di pubblica utilità.

Nel primo pomeriggio, a partire dalle 14, partiranno gli incontri one-to-one con le imprese interessate ad approfondire singoli aspetti tecnici dei diversi strumenti.

Per iscriversi agli incontri di approfondimento è necessario inoltrare la richiesta, entro le ore 18 del 7 febbraio, all’indirizzo rilanciolivorno@invitalia.it specificando nome, denominazione impresa, descrizione sintetica progetto, dimensione investimento, numero occupati ipotizzati, tipo di incentivo richiesto (nazionale o regionale).

Approfondisci

____________________________

PIOMBINO: SPAZIO GIOCO MARAMEO. NUOVA APERTURA POMERIDIANA

Si ampliano  i servizi riservati alla prima infanzia. Dal 1 febbraio, infatti lo Spazio Gioco Marameo presso il  parco 8 Marzo sarà aperto anche nel pomeriggio,  dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 20, e al sabato mattina dalle 8 alle 13, accogliendo i bambini di età compresa tra i diciotto mesi e i tre anni.

Per ora sono 17 i bambini che frequentano la sessione pomeridiana di questa struttura, sulla base della partecipazione al bando regionale che ha permesso alle famiglie in possesso di un attestato ISEE inferiore ai 15.000 euro, di far frequentare gratuitamente lo Spazio Gioco ai loro bambini.

L’iniziativa ha raggiunto molte famiglie, tramite anche l’aiuto dell’ASL e delle associazioni del territorio (in particolare della Croce Rossa).

“17 bambini sono  un bel numero se si pensa ai molti che già frequentano le strutture presenti nel territorio – afferma l’assessore alla pubblica istruzione Margherita Di Giorgi – le iscrizioni peraltro  sono ancora aperte perché ci sono posti disponibili per chi fosse interessato.  Ritengo che questa iniziativa sia molto importante nell’ambito della lotta contro la povertà e lo svantaggio economico e sociale, in una situazione di aumento della povertà e di decremento delle nascite. Un’azione di prevenzione attraverso la valorizzazione dell’educazione dei bambini e un aiuto concreto alle famiglie per il sostegno all’occupazione, che è stato accolto con favore da molti genitori.”

Lo Spazio Gioco è aperto inoltre anche la mattina e accoglie altri 39 bambini. Il tasso di frequenza dei nidi d’infanzia in rapporto alla popolazione di quell’età nel Comune è pari al 33,5 per cento. Un tasso  superiore di 3,5 punti all’obiettivo europeo stabilito dalla strategia di Lisbona.

___________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.2.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 22 giorni, 1 ora, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it