NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 2 GENNAIO 2017

MENINGITE DA EMOFILO DI TIPO B A VENTURINA

Livorno, ricoverato in Malattie Infettive uomo di Venturina colpito da meningite da emofilo di tipo B. Non prevista profilassi ad altri soggetti.

Un uomo di circa 83 anni residente a Venturina (Livorno) è stata ricoverato nel reparto di Malattie Infettive all’ospedale di Livorno con diagnosi di meningite da emofilo di tipo B. Tale patologia, lo ricordiamo, non comporta profilassi per i soggetti venuti ultimamente in contatto con l’uomo.

Le condizioni del paziente sono serie e la prognosi riservata.

_____________________

SUVERETO: PARODI CI LEVA LE FONTANELLE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Il percorso delle fontanelle di Acqua potabile di qualità superiore è iniziato il 29  settembre 2014 quando il gruppo consiliare Suvereto Protagonista, per voce di Tosi,  presentò una mozione, accolta con emendamento del gruppo di maggioranza, che impegnava  la giunta a prendere informazioni, interpellare i cittadini, capire la fattibilità e  analizzare costi e benefici per realizzare il progetto; tutto questo termina in maniera  negativa  il 27 dicembre 2016 con le risposte date dal Sindaco all’ennesima  interrogazione di sollecito per avviarne la realizzazione.
Il progetto Fontanelle Acqua potabile AQ di ASA ha come finalità principale, oltre l’avere una qualita’ dell’acqua superiore, quella di far risparmiare circa 220 euro all’anno alle famiglie suveretane (media calcolata su una famiglia di 3 persone) e la drastica riduzione del numero e dei costi per lo smaltimento delle bottiglie di plastica a favore  della salvaguardia ambientale e delle nostre tasche!
Suvereto Protagonista ha sollecitato l’attuale Amministrazione sia a febbraio 2015 che a febbraio 2016, ricevendo sempre risposte vaghe e di carattere attendista denotando chiaramente la totale mancanza di interesse da parte del Sindaco e della giunta a portare avanti questo progetto.

A novembre 2016 abbiamo nuovamente inoltrato  al Sindaco un’altra interrogazione dove in maniera limpida si chiedeva all’Amministrazione  se ha interesse ad iniziare un percorso partecipato con i cittadini”;  se “l’ufficio tecnico stesse procedendo alla stesura di un bando relativo all’installazione di tale dispositivo sul territorio comunale” e se soprattutto “l’amministrazione avesse interesse a portare a compimento l’installazione delle fontanelle entro la fine della legislatura attuale”.
Il 27 dicembre 2016 il sindaco risponde cosi’:  “ il percorso partecipato coi cittadini sarà intrapreso quando la Giunta comunale lo riterrà opportuno; il bando eventualmente sarà, se lo riteniamo necessario, steso a tempo debito; ci sono altre priorità che questa amministrazione ha in programma di portare al termine entro la legislatura”.

Queste  risposte  sono molto chiare:  finché ci sarà al governo del territorio di Suvereto questa giunta le fontanelle di acqua potabile  non verranno mai realizzate. Toni secchi e arroganti nelle risposte che denotano  2 anni trascorsi a nascondere la propria volontà di non realizzazione del progetto ,risposte che dimostrano come ci siano interessi diversi  da tutelare da parte dei nostri amministratori  a discapito di un servizio essenziale come l’erogazione di acqua potabile di alta qualità. Noi consiglieri di minoranza siamo molto dispiaciuti perché questo progetto poteva essere un elemento di forte  aiuto a favore di quelle persone meno agiate le quali  potevano alleggerirsi di una spesa non indifferente come quello dell’acqua da bere.
Il Sindaco non si può nascondere nemmeno dietro  alla sua volontà di avviare il percorso di ripubblicizzazione dell’acqua con Livorno e Volterra perché ricordiamo che sia a Livorno che a Volterra le fontanelle sono già installate e funzionanti, come in altri Comuni  vedi Cecina, Riparbella, San Vincenzo, Castagneto Carducci, Collesalvetti…

Così con la risposta del 28 dicembre 2016   la Giunta Parodi pone fine al percorso di realizzazione delle fontanelle di Alta Qualità facendo diventare Suvereto un’isola solitaria in mezzo “alle fontanelle”.

Gruppo Consiliare Suvereto Protagonista
Dell’Agnello,Tosi,Mannari, Lolini.
_____________________

VAL DI CORNIA IN MUSICA. E’ NATO IL COLLETTIVO GRAMIGNA

E’ nato Il Collettivo Gramigna, una nuova realtà musicale, uno spazio comune formato da gruppi musicali, cantautori, specialisti e addetti tecnici toscani.Il Collettivo nasce dall’esigenza di unire l’energia creativa e di arricchire il tessuto musicale indipendente.

E’ una realtà composta da progetti già noti nel panorama musicale regionale e italiano: BIFOLCHI, FABRIZIO POCCI E IL LABORATORIO, MALAMANERA, GERMANELLI.COM.

Come la gramigna, piccola pianta dalle profonde radici che si espandono rapidamente, il collettivo è costituito da artisti e tecnici tenaci,

convinti che la musica sia un patrimonio da coltivare e da spendere con generosità ed abbia la caratteristica di essere inclusiva;

è terreno fertile per i musicisti e specialisti che si riconoscono nei valori della condivisione, dell’aggregazione e della promozione della musica indipendente.

La nascita del collettivo andrà di pari passo con quella dell’Associazione di Promozione Culturale 5in5 ed avrà come obbiettivi,tra gli altri,

quello di creare progetti comuni, collaborazioni e l’organizzazione di manifestazioni musicali.

https://www.facebook.com/Collettivo-Gramigna-1613464992004356

__________________________

PIOMBINO: GIORNATA APERTA ALLO SPAZIO GIOCO MARAMEO

Una giornata aperta allo spazio gioco Marameo di via delle Medaglie d’oro per far conoscere la struttura, le educatrici, i giochi, le attività alle famiglie.

Mercoledì lo spazio aprirà le porte, dalle 10 alle 12 del mattino, proponendo iniziative educative di manipolazione, laboratori di riciclo e altri esempi di attività normalmente svolte allo spazio gioco con i bambini.

Lo spazio gioco “Marameo” è un servizio educativo flessibile rivolto ai bambini dai 18 mesi ai 3 anni, in grado di rispondere alle nuove e diversificate esigenze delle famiglie.

Ultimamente il Comune di Piombino ha pubblicato un bando, in scadenza il 10 gennaio prossimo, con il quale si prevede l’assegnazione di posti gratuiti per famiglie con ISEE uguale o inferiore a 15mila euro avvalendosi dei contributi regionali stanziati per il sostegno dei servizi educativi per la prima infanzia. L’obiettivo è quello di promuovere servizi di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale ed educativa offrendo posti gratuiti alle famiglie in difficoltà.

La domanda di partecipazione, scaricabile dal sito internet www.comune.piombino.li.it nella sezione modulistica, potrà essere presentata entro le ore 12 del 10 gennaio 2017.

“Investire sull’infanzia significa provare a rompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale – afferma l’assessore alla Pubblica istruzione Margherita Di Giorgi – in una situazione di aumento della povertà, di decremento delle nascite e di conseguente diminuzione delle iscrizioni ai servizi della prima infanzia.”

________________________

“PIOMBINO…UNA CITTÀ IN FESTA” A PALAZZO APPIANI

Dal 2, alle ore 17, fino al 6 gennaio a palazzo Appiani saranno esposte le foto scattate durante i festeggiamenti di Natale 2015 a Piombino, nell’ambito del concorso fotografico promosso dal  Fotoclub Rivellino con il patrocinio del Comune.

Si tratta di una selezione di 50 foto scattate da professionisti e fotoamatori che l’anno scorso hanno partecipato alla prima edizione del concorso in questione. Le foto ritraggono situazioni, ambienti, persone, iniziative relative al periodo natalizio passato in città.

Delle 50 in mostra, 15 sono state premiate da un’apposita giuria. Primo classificato  Renato Tozzato, fotograto di Scarlino, che ha ricevuto in premio un week end a Parigi. Edo Zanandrea di Piombino è stato il secondo classificato, con 50 euro di premio e un libro fotografico, Francesco Livi, sempre di Piombino, si è posizionato al terzo posto (premio 30 euro e libro fotografico).

Nel frattempo è in corso la seconda edizione del concorso fotografico “Piombino..una città in festa”. In questo caso le immagini realizzate nel periodo dall’ 8 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017  dovranno essere inviate insieme a una scheda di partecipazione al concorso entro il 12 gennaio 2017 al’indirizzo di posta elettronica info@fotoclubilrivellino.com.
Anche in questo caso le foto premiate e ammesse saranno esposte in una mostra da allestire nel Natale 2017.
Quest’anno il concorso a premi sarà affiancato inoltre da un Contest fotografico Instagram al quale è ancora possibile partecipare, fino al 6 gennaio, postando  su Instagram le fotografie scattate durante le festivitià natalizie con il Tag #piombinoinfesta. La foto vincitrice verrà scelta da una giuria di qualità tra le tre pubblicate sul canale  Instagram che avranno ricevuto il maggior numero di like.

Le foto vincitrici saranno condivise su tutti i canali social del Comune e saranno esposte nella mostra del prossimo anno. Tutti i dettagli dei concorsi: www.comune.piombino.li.it – www.fococlubilrivellino.com

__________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.1.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 6 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it