SOFFRITTI SOLLECITA LA PARTENZA DELL’AMBULATORIO EMATOLOGICO

ospedale piombinoCampiglia M.ma (LI) – La presidente della Società della Salute Rossana Soffritti interviene sui disservizi dell’Ambulatorio Ematologico: “Quando si prende un impegno va rispettato, soprattutto quando si tratta di prendere in carico e seguire persone affette da malattie gravi che comportano la necessaria presenza di un sistema pubblico che non solo curi la loro malattia, ma contribuisca anche a migliorare la loro qualità della vita.

Il progetto dell’Ambulatorio Ematologico su Piombino una volta a settimana, risponde a quei principi di cui tutti i cittadini  hanno diritto e per questo  va garantita loro la fruizione di medesimi livelli di assistenza sanitaria che, sempre più spesso ormai, vengono assicurati attraverso  le équipe di medici, che si spostano sui territori per coprire tali  bisogni. I cittadini di aree come la nostra, più lontane dai grandi ospedali, devono poter avere l’assistenza come quella di cui stiamo parlando che è conosciuta e programmabile, senza doversi muovere dal proprio territorio.

Per questi motivi l’azienda ha condiviso che i bisogni dei pazienti della Val di Cornia potessero essere seguiti sul posto invece che a Livorno, concentrandone le prestazioni a Piombino ogni lunedì.

E’ quindi inaccettabile che i medici  responsabili di questo non sentano l’esigenza di farlo funzionare come previsto e concordato.

Non sta a me, né alle Associazioni, a mio modesto avviso, indicare con quante unità di personale il servizio funzioni in modo efficace. Si possono aumentare le persone all’infinito, se poi le stesse non si prendono l’onere e la responsabilità di farlo funzionare, il problema rimane. L’obiettivo è il servizio continuativo per come l’azienda lo ha previsto, senza interruzioni né mancanza di comunicazione. Altrimenti oltre che di un servizio non efficace si scende anche nella mancanza di rispetto delle persone coinvolte che devono affrontare problemi ben più gravi che uno spostamento di sede da Livorno a Piombino. Mi auguro che sia stata solo una partenza difficile del servizio e che tutto riparta nel modo migliore”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.11.2016. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 30 giorni, 1 ora, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it