AFERPI: CABINA DI REGIA IN REGIONE PER VELOCIZZARE INVESTIMENTI

Rebrab con Rossi

Rebrab con Rossiebrab

AGGIORNAMENTO 1

____________________

FIRENZE – Una cabina di regia presso la Regione per velocizzare le autorizzazioni agli investimenti Aferpi a Piombino. Questa la proposta che il consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini ha avanzato, a nome del presidente Enrico Rossi, nell’incontro di stamani al Ministero dello sviluppo economico.

All’incontro, nel quale si è fatto il punto sull’avanzamento del Progetto Piombino dopo l’importante firma del contratto per il nuovo forno elettrico e il nuovo treno rotaie, hanno partecipato azienda, sindacati e istituzioni. Già la prossima settimana si terrà a Piombino un incontro per individuare i soggetti interessati ed istituire questo strumento di coordinamento tra tutte le istituzioni pubbliche interessate, proseguendo la proficua collaborazione tra le istituzioni e azienda che si è registrata in questi mesi.

“La cabina di regia e il tavolo interministeriale sono fondamentali – commenta il presidente della Regione Enrico Rossi – per condividere ogni aspetto del progetto complessivo di rilancio infrastrutturale e industriale della costa, così come è necessario che continui l’integrazione tra i ministeri e gli uffici regionali, tra il governo e la regione. Siamo ad un momento di svolta importante per il futuro industriale di Piombino e della costa, un progetto che la regione ha sostenuto e continuerà a sostenere”.

Durante l’incontro Simoncini ha informato dello stato di avanzamento dell’accordo di programma ed in particolare delle iniziative che la Regione sta coordinando, in collaborazione con Invitalia, per il Piano di riconversione e riqualificazione industriale, la riapertura del bando Protocolli di insediamento per i finanziamenti regionali alle imprese che intendono investire a Piombino.

Il consigliere ha quindi fatto presente che sta per essere pubblicato il bando sui lavori di pubblica utilità e ha informato delle richieste recentemente presentate al Ministero del Lavoro sul sostegno al reddito per coloro che hanno terminato gli strumenti di protezione sociale e dei risultati dell’incontro tenutosi la settimana scorsa.

La riunione è stata l’occasione per sentire dal Ministero dei trasporti la riconferma degli impegni scaturiti nel recente incontro tra il presidente Rossi ed il viceministro alle infrastrutture Nencini per la realizzazione della strada 398.

Le istituzioni presenti oggi all’incontro, oltre alla Regione Toscana, erano il responsabile dell’Unità di gestione vertenze presso il Mise Giampiero Castano, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, la sottosegretaria all’ambiente Silvia Velo, il viceministro alle infrastrutture Riccardo Nencini, il presidente dell’Autorità portuale di Piombino Luciano Guerrieri, il rappresentante di Logistica Toscana Vanni Bonadio.

Fonte Regione Toscana

______________________________

AFERPI, SI ENTRA NELLA FASE OPERATIVA PER LA PROGETTAZIONE E AUTORIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI

rebrab giuliani rossiGiuliani: “Un incontro complessivamente positivo che, accanto al permanere di alcune criticità, evidenzia però una situazione in movimento che sta procedendo.”

Il sindaco Massimo Giuliani commenta la riunione che si è svolta  questa mattina al Mise sul tema della continuità produttiva in Aferpi e che ha visto la partecipazione del Comune di Piombino, di tutti i sindacati, consigliere del presidente Rossi Gianfranco Simoncini per la Regione, del commissario Piero Nardi, Fausto Azzi e Riccardo Grilli per Aferpi, Giampietro Castano dirigente del Mise, Silvia Velo, sottosegretario al ministero dell’Ambiente, dei rappresentanti del ministero del lavoro e del Ministero dei trasporti e infrastrutture, di Luciano Guerrieri commissario dell’Autorità Portuale di Piombino.

Nel corso della riunione l’azienda ha spiegato in maniera dettagliata il cronoprogramma dei lavori per la realizzazione dei nuovi impianti,  confermando l’obiettivo di arrivare a una prima produzione di billette e rotaie per settembre 2018. Aferpi ha infatti previsto un tempo di 28 mesi (ma secondo il nostro timer sono diventati già 27 e mezzo, ndr.) per l’avvio di questa prima produzione. L’avvio della costruzione degli impianti è prevista per settembre 2017, le opere civili (capannoni, linee elettriche ecc) per maggio/giugno 2018. Per quanto riguarda la produzione invece, Aferpi ha confermato un quantitativo di  produzione, circa 200mila tonnellate tra vergelle, barre e rotaie, già ordinato e quindi sicuro.

A questo si aggiunge il lavoro per le bonifiche. A questo proposito la Regione si farà carico di istituire un tavolo unico dove trattare le tematiche autorizzative che investono direttamente anche il Comune.

Una buona notizia anche per la 398. Il ministero delle Infrastrutture, presente all’incontro, si è impegnato a inserire la 398 nel documento di programmazione pluriennale delle opere strategiche statali che verrà presentato il prossimo ottobre, con la possibilità di accedere ai finanziamenti previsti in questo ambito.

Per il  porto, inoltre, si prevede che entro fine anno saranno realizzate tutte le opere previste nell’accordo di programma del 2014 e che questo dovrebbe consentire, entro giugno 2018, l’entrata in esercizio di General Electric.

Per le questioni finanziarie ci sono ancora delle incertezze – afferma il sindaco – che mi auguro vengano superate presto e sulle quali Aferpi sta comunque lavorando. E’ importante che il sistema creditizio nazionale abbia fiducia in questo progetto, che è uno dei più credibili a livello siderurgico attualmente in Italia.

Quello che è emerso oggi è che siamo entrati in una fase nuova, più operativa, legata all’avvio di tutto il complesso percorso tecnico e autorizzativo nel quale l’amministrazione comunale avrà un ruolo fondamentale insieme alla Regione, coerentemente con le scelte fatte fino a oggi.

Andiamo avanti quindi con fiducia, prendendo atto della conferma degli impegni presi per la produzione dell’acciaio, tempi stretti ma comunque raggiungibili, rispetto ai quali si apre appunto questa nuova fase di progettazione in dettaglio della parte impiantistica  e delle autorizzazioni.”

Fonte COMUNE DI PIOMBINO

_______________________________

QUESTIONE BONIFICHE:

Intanto per quanto riguarda le bonifiche,  il sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo ci informa che è stata convocata per il 31 maggio la Conferenza dei Servizi per approvare l’analisi di rischio relativo alle bonifiche che Aferpi presenterà entro il 25 maggio con le ultime integrazioni. Una volta pervenuta tale documentazione, sarà possibile procede in tempi rapidissimi al progetto di bonifica di competenza dell’azienda. 

La notizia è arrivata a margine dell’incontro tra Aferpi, sindacati e istituzioni che si è tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico per fare il punto sulla situazione dell’acciaieria.

“I ritardi rispetto al cronoprogramma iniziale sono la conseguenza dell’allungamento dei tempi nella scelta da parte dell’azienda della tecnologia necessaria alla realizzazione del forno e che ha avuto delle conseguenze a catena su tutta la fase di progettazione”. Ma non ci risulta che le cose possano essere direttamente connesse.

Per quanto riguarda la bonifica di parte pubblica, relativa a falde e terreni di cui sono titolari Invitalia e Regione Toscana, il sottosegretario Velo ha confermato lo stanziamento di 50 milioni di euro da parte del Governo. E anche in questo caso sarà determinante un’accelerazione dell’azienda.

_________________________________

I SINDACATI NON HANNO ESAMINATO L’ACCORDO CON SMS

«Si è conclusa oggi al Mise una ulteriore tappa del confronto con la Aferpi ex-Lucchini Cevital Group sullo stato di avanzamento del crono programma e dei lavori sottoscritti nell’accordo”.
Lo affermano al termine dell’incontro il segretario nazionale Ugl Metalmeccanici con delega alla siderurgia, Daniele Francescangeli, e il segretario nazionale Ugl Metalmeccanici con delega impiegati e quadri, Paolo Di Giovine.

“Quanto riferito dall’azienda – spiegano i sindacalisti – lascia immaginare che sia stata presa finalmente la strada giusta. Sono gli accordi, che tuttavia non abbiamo esaminato, con la Sms Demag per la costruzione del forno e quelli conclusi con fornitori degli impianti a farci ritenere che sia stata avviata una fase più concreta nell’avanzamento dei lavori”.

“Tra circa 70 giorni – concludono – potremo affrontare la parte relativa agli ammortizzatori sociali, la nostra proposta è arrivare ad una unificazione degli strumenti, ad oggi troppo diversificati, proposta che avrebbe incontrato il favore del governo e dell’azienda. Mentre non ci sono state date rassicurazioni sul fronte dell’agroalimentare e sulle bonifiche, che saranno comunque oggetto del prossimo incontro.

Ancora da capire come l’indotto, l’anello più debole della catena, verrà ricollocato nello scenario che si prospetta.

A livello territoriale, insieme alla ugl metalmeccanici nazionale, continueremo a vigilare sul reale avanzamento del progetto senza mai perdere di vista la salvaguardia di tutti i lavoratori diretti e non».

Sabrina Nigro
Coordinatore Ugl Terziario Toscana

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.5.2016. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “AFERPI: CABINA DI REGIA IN REGIONE PER VELOCIZZARE INVESTIMENTI”

  1. Ciuco nero

    Campa cavallo…. un altro incontro di colletti blu pagati migliaia di euro al mese x dire che forse poi un domani si farà…

  2. Settici Carlo

    … si farà un altro incontro per decidere quando vedersi per parlare del prossimo incontro che va fatto per delineare le date dei futuri incontri. Mica siamo qui a pettinà le bambole!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 20 giorni, 19 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it