M5S CAMPIGLIA: «I GENITORI CONTROLLINO LE SCUOLE DEI PROPRI FIGLI»

M5S CampigliaCampiglia M.ma (LI) – Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle di Campiglia Marittima.

«L’ambiente scolastico deve essere pulito, accogliente e sicuro. Le condizioni igieniche e di sicurezza dei locali e dei servizi devono essere tali da garantire una permanenza a scuola confortevole per gli alunni e le persone.Tuttavia, la materia della sicurezza nella scuola è talmente complessa che spesso genitori, studenti e personale scolastico non sanno realmente da che parte cominciare per far valere i propri diritti.Una scuola può considerarsi sicura quando rispetta un insieme di requisiti strutturali,impiantistici ed ambientali; quando al suo interno sono applicate e controllate un insieme di regole e quando è presente un coordinamento di soggetti che,a vario titolo,si impegnano a garantire le migliori condizioni di lavoro sotto il profilo della sicurezza In più, una scuola è sicura quando tutti i soggetti che in essa lavorano e vivono conoscono ed adottano i comportamenti più idonei per la sicurezza di tutti.

Il M5S Campiglia Marittima,nel Consiglio Comunale del 2 Febbraio,ha presentato una mozione in riguardo alla sicurezza nelle scuole.Durante l’esposizione della suddetta mozione,i consiglieri portavoce hanno elencato alcune problematiche segnalate dai genitori in riguardo ai plessi scolastici,sparsi sul territorio comunale,in riguardo alla mancanza di scale antincendio,uscite di sicurezza,infiltrazioni strutturali,pavimentazioni rotte o sconnesse,impianti elettrici obsoleti,istituti non completamente accessibili ai bambini disabili ecc… Sottolineando che i genitori,come tali attenti alla sicurezza e alla salute dei propri figli nella scuola possono:
1)Occuparsi dei problemi della scuola,offrendosi di tenere sotto controllo gli aspetti critici esistenti insieme al Responsabile della sicurezza.
2)Rivolgersi al consiglio d’istituto e ai rappresentanti dei genitori per sapere cosa si può fare a fronte di problemi già noti riguardanti la sicurezza,la vigilanza,la pulizia,l’igiene o altri aspetti specifici.

Chiedere al Dirigente scolastico di:
1)Avere informazioni riguardanti lo stato di sicurezza della scuola,con particolare riguardo alla certificazione obbligatoria e agli adempimenti previsti dalla legge.
2)Poter controllare direttamente,insieme ad altri genitori, le condizioni strutturali,igienico-sanitarie,di vivibilità e comfort in tutti gli spazi della scuola.
3)Sapere quali sono le attività di prevenzione organizzate dalla scuola per favorire la diffusione della cultura della sicurezza tra gli studenti e il personale.
4)conoscere le richieste inoltrate all’ente locale proprietario dell’edificio scolastico in merito agli interventi ordinari o straordinari di manutenzione.
5)Sollecitare le istituzioni pubbliche locali (Comune o Provincia)attraverso lettere,richieste di incontri ed eventualmente con petizioni e con il coinvolgimento della stampa,affinché rendano noti gli interventi previsti,gli stanziamenti corrispondenti e i tempi di realizzazione,per tutte le scuole dell’area territoriale di competenza.

A fronte della mozione a noi respinta,dove l’amministrazione dichiara che gli edifici scolastici del territorio sono tutti regolarmente a norma,chiediamo ai genitori,al fine di migliorare la permanenza scolastica dei propri figli,di farsi controllori per quanto gli è consentito dalla legge della sicurezza dei bambini stessi.

I consiglieri portavoce
Daniele Fioretti
Chesi Cristina
M5S Campiglia Marittima

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.2.2016. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 16 giorni, 16 ore, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it