NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 18 SETTEMBRE 2015

ASCOLTA PIOMBINO: NOI VOGLIAMO STARE SUI TEMI

La lista civica Ascolta Piombino si inserisce nel percorso associativo di costa toscana #cambia verso con la bontà realistica e pratica di voler dare una soluzione ai problemi del comprensorio, dalla sentita necessità di stare sulle cose, cercando di stimolare l’associazione e il PD, ad un dibattito sui contenuti.

C’è una visione di lungo periodo e una di medio e breve periodo, se la prima può ritenersi avviata, comunque deve essere continuamente presidiata e se necessario modificata, per la seconda c’è ancora molto da fare. Quindi vorremo parlare di Turismo, di valorizzazione e salvaguardia del territorio, pensiamo di portare all’attenzione di tutti la necessità di aprire agli investimenti privati, è fondamentale far capire che oltre alle importanti tutele del lavoro, senza impresa, senza convenienza d’impresa, non c’è lavoro.

Vorremo parlare di piccola e media impresa, attraverso una pianificazione territoriale che preveda e favorisca l’impianto di nuove aziende. Tutto questo non può prescindere da un approccio nuovo nei confronti dell’Urbanistica, è necessaria una visione di territorio che sia propedeutica alla produzione di veri piani e programmi realizzabili nel breve medio periodo.

Vorremo parlare di sovracomunalità, migliorare i servizi attraverso una consistente concentrazione dei centri decisori ed una efficace revisione dei costi, senza penalizzare qualità e quantità delle prestazioni rese ai cittadini. Vorremo parlare del sistema dei parchi, della necessità di una direzione manageriale e un ritrovato ruolo di promozione della storia, dell’archeologia, della indispensabile autonomia economica dell’azienda in house, perché nessuno domani possa vederla come un gioiello troppo costoso. Vorremo parlare di nautica, di cantieristica, attività ancora solo parzialmente espresse nel nostro territorio, ma serve obbiettività rispetto alla oggettiva realizzazione delle attuali previsioni.

Vorremo parlare di energia, di agricoltura, del concetto di agro industriale, di siderurgia e portualità, di socialità, vorremo che questi temi fossero linfa vitale di discussione, sintesi e applicazione, di una politica che sta sulle cose.

Vorremo che la politica si riappropriasse del proprio ruolo di guida, di capacità ci condizionare l’azione amministrativa aiutandola positivamente, anche in questo caso una questione di metodo.

                                                                                                             Riccardo Gelichi

                                                                                          Portavoce e consigliere Ascolta Piombino

_______________________
RICONVERSIONE DEL TERRITORIO. PRONTO IL DECRETO PER L’UTILIZZO DEI 20 MILIONI PER LE GRANDI IMPRESE

Riconversione e riqualificazione del territorio. Pronto il decreto per l’utilizzo dei 20milioni di euro a favore delle grandi imprese, previsti dal PRRI (Progetto di riconversione e riqualificazione industriale) elaborato da Invitalia.

Su questo tema è svolto ieri in Regione infatti un nuovo incontro di aggiornamento al quale hanno partecipato Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente Rossi, i rappresentanti di Invitalia, il vicesindaco del comune di Piombino Stefano Ferrini e altri funzionari della Regione e del Comune.

Invitalia è l’agenzia scelta dal Ministero per gestire le risorse previste dall’Accordo di Programma, che saranno messe a bando. Per le grandi imprese sono previsti 20 milioni di euro del Ministero dello Sviluppo economico e per le piccole e medie imprese 32 milioni circa che saranno erogati dalla Regione attingendo da fondi europei.
Mentre per i 32 milioni regionali ci sono già alcuni bandi aperti che contengono riserve speciali per l’area di crisi complessa di Piombino, per i 20 milioni del Mise la novità consiste nella predisposizione del decreto che consentirà il loro utilizzo secondo quanto previsto dalla Legge 181 dell’89. L’iter prevede ora la pubblicazione di una circolare direttoriale sulla Gazzetta Ufficiale entro il 30 settembre con la quale verrà diffuso anche l’avviso che precede il bando vero e proprio.

Da qui al momento del bando verranno organizzate da parte di Regione, Invitalia e comune, tutta una serie di iniziative di informazione: una istituzionale, nel corso della quale verrà presentato il bando, le modalità di partecipazione da parte delle imprese e verranno fornite altre informazioni sui 32 milioni che la Regione mette a disposizione.
Ci sarà inoltre una campagna promozionale sul web, sarà realizzata una newsletter specifica anche per la camera di commercio e le associazioni di categoria. Saranno inoltre previsti incontri presso lo sportello Infopoint del comune di Piombino e workshop di approfondimento, a cura di Invitalia , per invitare imprese, studi commerciali e altri soggetti interessati.
L’Infopoint attivo presso il comune di Piombino sarà il collettore di tutte le informazioni che saranno diramate.

“Siamo in dirittura d’arrivo con l’erogazione dei 20 milioni – afferma il vicesindaco Stefano Ferrini – Il complesso iter formativo ha causato uno stallo in sede nazionale, ma il fatto importante è che da ora in poi inizierà una campagna di informazione alle imprese e a tutti coloro che da fuori vorranno investire sul nostro territorio. Il comune di Piombino è protagonista attraverso l’Infopoint che consentirà di veicolare le domande in base ai progetti. E’ un’occasione molto importante per rilanciare l’economia del territorio utilizzando le risorse dell’accordo di programma.”

_________________________

SICUREZZA E LEGALITA’: PRIMO INCONTRO DI CAPUANO CON ASSOCIAZIONI E SCUOLA

Un osservatorio per la sicurezza e la legalità. A seguito anche della mozione promossa dal Pd e approvata in consiglio comunale lo scorso 10 febbraio, si è svolto ieri pomeriggio, mercoledì 16 settembre, un primo incontro convocato dall’assessore alla sicurezza Capuano di avvio del tavolo sulla legalità e della sicurezza. All’incontro, oltre ai rappresentanti degli uffici comunali interessati, hanno partecipato anche l’associazione dei comuni toscani, altri rappresenti del mondo associativo locale (Samarcanda, Tavolo di quartiere Cotone Poggetto, Cna, Pubblica Assistenza) e alcuni istituti scolastici (scuola media “Guardi” e 1° circolo didattico).

Nella sua presentazione Capuano ha sottolineato come legalità e sicurezza siano “argomenti delicati, questioni oggetto di discussione un po’ ovunque nel nostro paese. Un argomento sempre più sentito dalla cittadinanza, come testimoniano gli incontri con tanti cittadini, anche provenienti dal mondo del commercio soprattutto del centro urbano e della zona portuale”.

“Il mio obiettivo – ha proseguito Capuano – è che questo osservatorio, non diventi il luogo dei luoghi comuni, ma costituisca davvero un utile tavolo di confronto per la durata di questa legislatura tra istituzioni, associazioni e mondo della scuola. Ogni incontro sarà verbalizzato e inviato al Prefetto perché ne valorizzi richieste e suggerimenti”.

Utile inoltre, secondo l’assessore, l’adesione da parte di tutti i presenti al Forum italiano per la sicurezza urbana – al quale corrisponde a sua volta l’omonimo Forum europeo – come strumento per intercettare fondi sulla sicurezza.

Questo anche a fronte delle esigue risorse provenienti dalla legge regionale 38 del 2000, che regola i finanziamenti regionali sulla sicurezza mediante patti stipulati con le prefetture e che per l’anno in corso, come ha ricordato la comandante Galeazzi, ha previsto un finanziamento di 16mila euro a fronte di un impegno di spesa previsto di 55mila euro.

Gli interventi successivi hanno convenuto sull’importanza della natura di questo osservatorio, come un luogo in cui fare rete e confrontarsi con i fenomeni di microcriminalità e vandalismo, e della più generale problematica dei furti in appartamento, in questi ultimi tempi oggettivamente aumentati.

Da più parti è poi emersa la necessità di qualificare con dati oggettivi queste criticità, in modo da inquadrarle in un contesto reale, al di là della percezione collettiva del problema, in modo da poter compiere un’analisi precisa di quali siano le emergenze e quindi le priorità di intervento.

In questo senso si è suggerito di ampliare la partecipazione all’osservatorio anche alle realtà dei doposcuola, che si sono recentemente coordinati su iniziativa del dirigente della scuola media “Guardi”, Maurizio Grassi, e alle associazioni sportive, in quanto luoghi di aggregazione e coinvolgimento anche per i giovani, così come alle Asl e ai servizi sociali, in modo da avere un quadro più completo, tra gli altri, del disagio giovanile.

Ad Act (associazione dei comuni toscani) infine il compito di promuovere il coordinamento tra i comuni della Val di Cornia nella partecipazione a bandi e opportunità di finanziamento per progetti che promuovano sicurezza e legalità sul territorio comprensoriale secondo una logica di rete.

Un altro incontro di aggiornamento, ampliato anche ai nuovi soggetti, verrà convocato nei prossimi mesi.

_____________________________

L’ASSESSORE REGIONALE GRIECO IN VISITA A SCUOLA DI LIVORNO

L’assessore regionale all’istruzione e formazione Cristina Grieco oggi 18 settembre, alle ore 9.30, si recherà a visitare l’istituto S.M. Maddalena – Scuola Elementare in Via della Maddalena, 4, Livorno.
__________________________

L’UNDER 18 ECCELLENZA DEL VALDICORNIA BASKET SCONFITTA 67-63 DAL BASKET CECINA

Sconfitta dell’under 18 eccellenza del Valdicornia Basket, guidata da coach Lorenzo Formica, nell’amichevole disputata al Palagolfo di Piombino lunedì 14 settembre contro i coetanei del Basket Cecina per 67-63.

Una partita a due volti che, nonostante il risultato, lascia a Formica buone indicazioni in vista dell’ormai imminente inizio di campionato, previsto per il 23 settembre in casa contro La Spezia
(inserita nel girone toscano dell’eccellenza under 18). Dopo un primo periodo all’insegna dell’equilibrio gli ospiti, grazie ad una grande intensità difensiva che ha costretto il Valdicornia ad azioni macchinose e a non buone scelte di tiro, scavano un importante solco con ottimi contropiedi, finendo avanti all’intervallo per 30-40.

Al rientro dagli spogliatoi, la partita cambia volto e vede i ragazzi di Formica più concentrati, accettando il gioco fisico dei cecinesi e imponendo a loro volta una maggior pressione. Il parziale complessivo del terzo e del quarto periodo vede il Valdicornia avanti di sei punti, sebbene ciò non basti a ribaltare il divario della prima metà dell’incontro. Molti, nonostante la sconfitta, gli spunti positivi di cui coach Formica cercherà di far tesoro in campionato. Già da mercoledì prossimo.

__________________________

PIOMBINO: A SCUOLA PIÙ SICURI CON I NONNI VIGILI

Entrata e uscita delle scuole cittadine più sicure grazie ai nonni vigili. Anche quest’anno l’amministrazione comunale ripete la positiva esperienza con i volontari dell’associazione Auser che, insieme alla polizia municipale assistono alunni e studenti all’entrata e all’uscita dalle scuole garantendo un attraversamento sicuro e promuovendo i percorsi a piedi.

Un servizio importante che favorisce anche la partecipazione degli anziani alla costruzione della qualità sociale.

Il servizio è coordinato dalla polizia municipale che si occupa anche dell’aggiornamento dei volontari in merito alla gestione delle relazioni con i cittadini in strada. Importante inoltre il rapporto dei “nonni vigili” con gli uffici del comune per il trasferimento di informazioni utili alla programmazione. Per il servizio l’amministrazione comunale sostiene l’attività dell’associazione con la concessione di un contributo a parziale sgravio delle spese organizzative.

Il servizio quindi prevede negli orari di entrata e uscita delle scuole quattro volontari presso gli attraversamenti delle scuole primarie di piazza Dante, Diaccioni, piazza Aldo Moro e piazza del Popolo a Riotorto. I volontari sono in tutto cinque, Marino Montomoli, Paolo Palilla, Floriano Nuti, Anna Di Somma, Vincenzo Vannini, e offrono la loro disponibilità per i 208 giorni di frequenza dell’anno scolastico garantendo 1040 presenze annuali.

I nonni vigili aiutano la polizia municipale che negli stessi orari effettua servizio di viabilità in altre postazioni: in via Lerario intersezione scuola del Perticale, sul lungomare Marconi intersezione via Forlanini, via 1° maggio intersezione Via XXV Aprile, via XXV Aprile intersezione Via Don Minzoni, scuola materna Loc. Diaccioni. scuola elementare Populonia Stazione

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.9.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 18 giorni, 15 ore, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it