TERMINATO IL DIVIETO DI ACCENDERE FUOCHI

incendio_fiorentina2San VIncenzo (LI) – Terminato il periodo a maggior rischio per lo sviluppo di incendi boschivi, da oggi 1 settembre fino al 30 giugno 2016, si potranno, infatti, effettuare abbruciamenti di residui vegetali, osservando però le relative prescrizioni e adottando le accortezze necessarie per evitare l’innesco di incendi e incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa.

Nel periodo non a rischio, che va da settembre a giugno, per poter eseguire abbruciamenti in bosco o nelle aree assimilate a bosco e negli impianti di arboricoltura da legno, è necessario essere preventivamente autorizzati dall’ente competente sul territorio ai sensi della legge. Se si opera nei 50 metri di distanza dal bosco e nei castagneti non occorre essere autorizzati, ma vanno comunque osservate le norme di prevenzione che impongono di utilizzare spazi ripuliti dalla vegetazione nei quali limitare il materiale da bruciare in piccoli cumuli.

Inoltre bisogna operare in presenza di un adeguato numero di persone, e mai da soli, e osservare la sorveglianza continua della zona fino al completo spegnimento delle braci.

Per evitare il rischio di trasformare l’eliminazione di residui vegetali in un principio di incendio, è necessario che ci sia assenza di vento, come prescritto da quest’anno nel regolamento forestale toscano.

Per le accensioni di fuochi nel bosco, è consentita la cottura di cibi in bracieri e barbecue che siano situati nelle abitazioni o nelle pertinenze e nelle aree attrezzate. Anche in questi casi si deve operare nel rispetto delle prescrizioni dettate a fini preventivi.

Se si utilizzano spazi ripuliti e le cautele per evitarne la propagazione, è possibile accendere un fuoco per il riscaldamento o la cottura di cibi, osservando anche in questo caso una costante sorveglianza fino all’esaurimento delle braci.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.9.2015. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 18 giorni, 12 ore, 14 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it