SUVERETO: «PARODI CI ISOLA NELLA VAL DI CORNIA!»

lo stemma del comune di suvereto

lo stemma del comune di suvereto

Suvereto (LI) – Riceviamo dal gruppo consiliare del PD di Suvereto e pubblichiamo integralmente.

«Ancora una volta Parodi, nel tentativo demagogico di denigrare la minoranza, fornisce una prova concreta  della sua inadeguatezza a ricoprire il ruolo di Sindaco.

Non sa leggere la mozione presentata da Suvereto Protagonista  sull’ufficio di Piano e non conosce ,come un Sindaco dovrebbe, la normativa in materia urbanistica.

La legge  65/2014 <Norme in materia di urbanistica> , come riportato nella mozione,  con l’art 24 afferma che: “Fermo restando quanto previsto all’articolo 252, i Comuni obbligati all’esercizio associato della funzione fondamentale relativa alla pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale, come Suvereto, assolvono a detto obbligo approvando il piano strutturale intercomunale negli ambiti di cui all’allegato A della L.R. 68/2011, mediante Unione dei Comuni , ma che tale obbligo entra in vigore a partire dal 1 Gennaio 2016 ( art. 252 della L.R.65/2014). Per la formazione del piano strutturale, i comuni obbligati procedono secondo art.23, ovvero con la costituzione di un ufficio unico di piano. Quindi la legge non vanifica l’uso per i Comuni sotto 5.000 abitanti come Parodi goffamente ha voluto fare credere ai cittadini che amministra e questo è grave per un Sindaco che dovrebbe essere super partes e riportare in modo integrale gli articoli di legge.

Ricordiamo che non aderire all’ufficio di Piano significa non aderire al coordinamento delle politiche di pianificazione e di governo del territorio, non partecipare alla formulazione delle strategie per lo sviluppo della Val di Cornia e alla loro condivisione e quindi rimanere isolati.

Questo suo atteggiamento ci fa venire il dubbio che forse il sindaco Parodi l’Unione dei comuni non la voglia veramente, ma che abbia cavalcato il mal contento dei no fusione solo per opportunismo elettorale e lanciare così la sua corsa alla sedia di Sindaco.

Dietro all’atteggiamento sempre aggressivo ed arrogante, sia sulla stampa che nelle sedute consiliari, da parte del Sindaco si nasconde, purtroppo per Suvereto che era divenuto  un punto di riferimento in Val di Cornia,  una deludente capacità di amministrare e di visione politica sul  tema locale e nazionale dettata dalla eterogeneità della maggioranza che lo sostiene.

Suvereto Protagonista lascia volentieri il ruolo a Parodi ed ad Assemblea Popolare di chi usa la  demagogia, l’arroganza e la violenza  tipica della vecchia politica di scuola Parodiana di estrema sinistra perché la filosofia che ispira il nostro gruppo è quella di impegnarsi  “per qualcosa” e non “contro qualcuno”».

Suvereto Protagonista (PD)

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.8.2015. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

3 Commenti per “SUVERETO: «PARODI CI ISOLA NELLA VAL DI CORNIA!»”

  1. Ciuco nero

    Si infatti propio voi del pd non vi siete mai schierati contro nessuno…..20 anni di campagna denigratoria contro berlusconi l ho fatta io….e poi x cosa?? Una volta al posto suo avete fatto peggio.andate nei campi assieme ai vostri cari immigrati a lavorare x 5 euro l’ora….!!!!

  2. stefano sarallo

    ragazzi…ma se fate così vi ammalate…..ve ne dovete fare una ragione che avete perso le elezioni, e che se continuate perderete anche le prossime

  3. Ciuco nero

    Quali elezioni!?? Questo è il terzo governo monti,letta e renzi non sono stati votati da Nessuno.il pd e renzi si sono autoproclamati imperatori senza il consensobdi in solo cittadino.
    E poi io non non perso nulla.è dalla caduta del governo prodi che ho buttato la tessera elettorale.
    Pd (che poi sarebbe la margherita perché il pd inbse stesso è stra morto).è il peggior partito degli unltimi 50 anni. Peggio perfino della vecchia dc.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 7 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it