CARLA BEZZINI: LA SS 398 ORMAI E’ LA NOVELLA DELLO STENTO

la neo consigliera comunale Carla Bezzini

la neo consigliera comunale Carla Bezzini

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente dalla lista civica “Un’Altra Piombino” che denuncia la vergogna della SS398, la strada delle promesse mai mantenute da parte del precedente sindaco di Piombino, che ora, da consigliere regionale potrebbe, con i fatti,  dimostrare che è stato solo un sindaco sfortunato…

«La Regione Toscana ha deliberato il ridimensionamento del progetto SAT per l’autostrada Tirrenica, in conseguenza del quale non è più previsto alcun intervento relativo alla strada 398. Si chiude così, al momento, una telenovela che si trascina da anni e che ha visto annunci su annunci, risultati ogni volta solo spot elettoralistici.

Risaliamo al 2007, anno dell’epocale accordo per i fanghi di Bagnoli, quando i sindaci della VdC davano per certa la realizzazione dell’opera (finanziamenti, progetti e tempi certi), subordinata all’operazione.

Annuncio dopo Annuncio si arriva al 2012 , quando la realizzazione della 398 viene vincolata alla realizzazione della Autostrada Tirrenica: ancora garanzie certe sui tempi , progetti e coperture.

Nel 2013, nell’ambito dell’accordo per il porto, si annunciano impegni, già sottoscritti, che consentiranno l’avvio del progetto per la realizzazione del primo lotto (da Montegemoli al Gagno) , in attesa dell’approvazione del CIPE nonché la conferma per gli impegni relativi al secondo tratto (quello dal Gagno al porto),   tratto per il quale è previsto già il finanziamento da parte di Regione, Sat e governo.

Niente di tutto questo: arriviamo all’accordo di programma del 2014 , nel quale si subordinava l’approvazione dell’opera (primo tratto) alla presentazione del progetto al CIPE entro luglio dello stesso anno e l’individuazione delle risorse per il secondo tratto al progetto presentato da Sat. Ma SAT non ha mai presentato un progetto definitivo e al CIPE non è mai stato presentato niente.

In sintesi, per il secondo tratto non c’è nemmeno il progetto, che comunque a questo punto andrebbe rivisto, per il primo, nonostante il progetto ci sia, non ci sono i soldi.

A questo festival dell’annuncio hanno partecipato governi centrali, regionali, locali, partiti, funzionari dello Stato, tutti con grande impegno a costruire splendidi scenari per lo sviluppo futuro del nostro territorio, più di un politico ci ha fatto pure carriera; ora siamo di fronte alla cruda realtà di un territorio dove si stanno investendo notevoli somme di denaro pubblico che rischiano seriamente di essere vanificate dalla ormai cronica mancanza di infrastrutture, con possibili ripercussioni negative anche sui piani di reindustrializzazione dei capitali privati .

A questo punto, i cittadini dovrebbero interrogarsi sulla attendibilità di chi ha amministrato ed amministra a tutti i livelli questo territorio: per anni si sono date   per già realizzate opere di vitale importanza,   spacciando come certi accordi e coperture finanziarie inesistenti. Annunci di svolte epocali e di progetti faraonici, sistematicamente svaniti nel nulla, atti a nascondere una mancanza di progettualità autonoma da parte della politica e di pragmatismo che , anche se di minor impatto elettoralistico , è sicuramente più meritevole per gli amministratori accorti e più aderente agli interessi dei cittadini».

Un’Altra Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.7.2015. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 22 giorni, 16 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it