DISABILITÀ, GELLI (CESVOT): “ISTITUIREMO FONDO PER L’ASSISTENZA AI DISABILI SENZA FAMIGLIA”

disabiliFirenze – Lo ha detto il deputato del Pd in un convegno a Firenze, prospettando il progetto di legge a cui si sta lavorando in Parlamento sul cosiddetto ‘Dopo di noi’.

“Dobbiamo creare le condizioni perché si possa garantire un futuro alle persone con disabilità dopo la scomparsa dei propri cari, un ‘dopo di noi’ che veda il servizio pubblico insieme al volontariato e al Terzo settore in grado di offrire soluzioni alternative ed efficienti”. Lo ha dichiarato Federico Gelli, presidente del Cesvot, a margine del convegno “Nuove forme, strumenti e servizi. Il welfare al confronto con le attese delle persone disabili e delle loro famiglie” promosso oggi a Firenze da Cesvot.

“Per questo motivo – prosegue Gelli – il progetto di legge a cui stiamo lavorando in Parlamento prevede l’istituzione di un “fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” che possa permettere alle singole regioni con finanziamenti appropriati di dare risposte anche e soprattutto alle famiglie di queste persone. La legge sul ‘dopo di noi’ non è in conflitto con il tema della ‘vita indipendente’. Come sostiene la collega Ileana Argentin è questione di priorità. Il ‘dopo di noi’ tratta situazione di gravità estrema.

In Toscana sono assistite ogni anno grazie ai servizi sociali 25 mila persone ma ammonta a 86 mila il numero complessivo di persone disabili che hanno bisogno di aiuto. Per questo serve integrare ancora di più il ruolo del volontariato e del Terzo settore con i servizi pubblici. Integrazione che sarà resa possibile grazie alle nuove risorse messe a disposizione dallo Stato e che potranno metterci nella condizione di dare risposte concrete a queste famiglie senza ulteriori rinvii”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.6.2015. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 18 giorni, 15 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it