REGIONALI: COME SI VOTA IN TOSCANA

la scheda elettorale per la provincia di Livorno (premere sull'immagine per ingrandire)

la scheda elettorale per la provincia di Livorno
(premere sull’immagine per ingrandire)

Firenze – La nuova legge elettorale della Toscana, varata dal consiglio regionale l’11 settembre 2014, è soprannominata ‘Toscanellum’, per i punti in comune con l’Italicum prima versione, e prevede l’elezione diretta del presidente della giunta regionale. I risultati elettorali, aggiornati in tempo reale, possono essere consultati a QUESTO INDIRIZZO.

La legge introduce il ballottaggio, nel caso in cui nessun candidato superi il 40 per cento, e reintroduce le preferenze; è previsto un listino regionale facoltativo con un massimo di tre candidature con alternanza di genere. I nomi delle candidate e dei candidati saranno già stampigliati sulla scheda elettorale. I consiglieri da eleggere sono passati a 40.

Molto elevato il premio di maggioranza che consiste in un 60 per cento assegnato al presidente eletto che ha conseguito più del 45 per cento dei voti e nel 57,5 per cento se il vincitore si ferma tra il 40 e il 45. Un’attribuzione flessibile che, pur garantendo la governabilità, riduce lo scalino tra i voti raccolti e i seggi ottenuti.

Le soglie di sbarramento sono fissate al 10 per cento per le coalizioni, 5 per cento per i partiti che non facciano parte di coalizione, 3 per cento per i partiti che facciano parte di una coalizione, aspetto molto simile al modello sviluppato per l’Italicum.

E poi c’è il voto di lista che può essere accompagnato dall’espressione di uno o due voti di preferenza. È possibile il voto disgiunto per il candidato alla presidenza e lista non collegata, mentre il voto per la lista collegata va automaticamente anche al candidato presidente.

Infine, se le preferenze per i candidati consiglieri sono due, devono essere di sesso diverso, pena la nullità della seconda preferenza. Infine la presenza delle opposizioni in consiglio deve essere pari almeno al 35 per cento dei seggi.

__________________________

PIOMBINO: ELEZIONI REGIONALI, MODALITÀ DI VOTO E ORARI DEGLI UFFICI

In questi giorni gli uffici elettorali dei Comuni stanno predisponendo gli adempimenti necessari per le elezioni regionali di domenica 31 maggio.Le urne rimarranno aperte domenica dalle 7 alle 23.

Andranno al voto nel nostro Comune 27.844 elettori, di cui 13.200 uomini e 14.644 donne.

Per l’elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Giunta si utilizzerà la scheda di colore verde che contiene all’interno di ciascun riquadro i nomi di un candidato Presidente, sotto il quale sono riportati i simboli delle liste collegate e l’elenco delle candidate e dei candidati su cui è possibile esprimere uno o due voti di preferenza.

Le elettrici e gli elettori possono votare un candidato presidente ed una lista ad esso collegata, oppure votare solo per uno dei candidati Presidente, oppure votare solo una lista: in tal caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente ad essa collegato.

E’ possibile inoltre esprimere un voto disgiunto, ossia votare per un candidato presidente e per una lista ad esso non collegata.

Presidente della giunta regionale sarà il candidato presidente che avrà ottenuto almeno il 40 per cento dei voti validi. Se questo non accade, dopo due settimane si procederà ad un turno di ballottaggio fra i due candidati più votati.

Elezione del consiglio regionale: Il consiglio regionale viene eletto con la stessa scheda, dove il simbolo di ciascuna lista è affiancato dall’elenco dei candidati. E’ possibile esprimere uno o due voti di preferenza, tracciando un segno sulla casella a fianco dei nomi indicati sulla scheda. Nel caso in cui l’elettrice o l’elettore esprima due voti di preferenza, i voti devono essere espressi per candidati di genere diverso, una donna e un uomo o viceversa, pena l’annullamento della seconda preferenza in ordine di lista. Saranno eletti le candidate e i candidati che riporteranno il maggior numero di preferenze.

Ogni partito può presentare una lista di tre “candidati regionali”. Nel caso in cui un partito si avvalga di tale possibilità, sotto il simbolo appare la scritta “lista regionale presente”. I nomi delle candidate e dei candidati sono riportati nei manifesti affissi in ogni sezione elettorale.

Gli uffici comunali hanno inoltre predisposto i servizi necessari, in collaborazione con le associazioni di volontariato, per il trasporto ai seggi degli elettori che non sono in grado di recarsi autonomamente a votare.

Gli interessati possono prenotarsi telefonando all’Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero: 0565 63274.sabato 30 maggio ore 14.00-18.00 – domenica 31 maggio ore 8.00-24.00

Durante le consultazioni elettorali l’ufficio Relazioni con il Pubblico, l’Ufficio elettorale e l’Ufficio Anagrafe del Comune saranno aperti secondo i seguenti orari:

Ufficio Relazioni con il Pubblico: sabato 30 maggio ore 14.00-18.00 – domenica 31 maggio ore 8.00-24.00 – lunedì 1 giugno ore 14.00-19.00

Orario di apertura dell’Ufficio elettorale: venerdì 29 maggio ore 7.15 -18.00- sabato 30 maggio ore 9.00-18.00 – domenica 31 maggio ore 7.00-23.00

Orario di apertura dell’ufficio anagrafe: domenica 31 maggio ore 7.14-23.00

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.5.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 20 giorni, 19 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it