AREE CRISI: BUONE NOTIZIE DA ROMA PER LIVORNO E MASSA. MARTEDÌ IN GIUNTA GLI ACCORDI

stemma regione Toscana

Lo stemma della regione

FIRENZE – Martedì prossimo la Giunta regionale approverà gli accordi di programma per l’area costiera di Livorno e per l’area industriale di Massa. La notizia segue il risultato positivo dei due incontri, svolti oggi a Roma, nella sede del Ministero per lo Sviluppo Economico, fra il viceministro Claudio De Vincenti e il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, accompagnato dall’assessore Gianfranco Simoncini, dalle Autorità portuali e dai sindaci di Massa, Livorno, Collesalvetti, Rosignano.

Su Livorno, il governo ha confermato un primo finanziamento di 50 milioni per la realizzazione della darsena europa, 5 milioni (2,5 dal Ministero trasporti e 2,5 da parte di Rfi) per la realizzazione dello scavalco ferroviario finalizzato a collegare porto con interporto e altri 10 per il piano della reindustrializzazione (incentivi alle imprese). Risorse che si aggiungono a quelle regionali: 200 milioni per la darsena europa, 10 per la reindustrializzazione e 5 per il polo tecnologico incubatore d’impresa oltre all’abbattimento dell’Irap dell’1,5% alle imprese che si insediano nell’area e oltre alla premialità prevista su tutti i bandi di sostegno alle imprese.

“Per la costa che è la parte più debole della regione – commenta il presidente Enrico Rossi – stiamo dunque intervenendo con investimenti consistenti e con progetti strategici e innovativi. Dopo Piombino lo stiamo facendo anche a Livorno e Massa. Si procede con rapidità e presto firmeremo l’accordo di programma per dare il via alle gare e avviare i cantieri. Già il 15 aprile è convocato, da parte dell’assessore Simoncini, un incontro con Invitalia e con i tre Comuni interessati (Livorno, Collesalvetti, Rosignano) per avviare il piano di riqualificazione e riconversione industriale mentre martedi dopo Pasqua, in Giunta, approveremo il testo per Livorno”.

Per quanto riguarda Massa, nel corso della riunione di questa mattina sono stati concordati investimenti per 6,7 milioni finalizzati alla riattivazione della rete ferroviaria nel servizio alle imprese (4 milioni da parte di Rfi che si occuperà anche della progettazione). Si è inoltre parlato di procedure per il collegamento ferroviario al porto e dei dragaggi del porto, per i quali il governo si è impegnato a favorire lo snellimento delle procedure.

Martedì prossimo la Giunta regionale approverà una bozza di accordo di programma anche per l’area industriale di Massa, proseguendo il confronto con il Ministero che si è impegnato a garantire un finanziamento del piano di reindustrializzaizone. Sempre martedì la Giunta approverà un atto, concordato con il Ministero dell’ambiente, con l’utilizzo di 3 milioni per l’avvio della bonifica della falda. Prosegue anche il confronto per la gli interventi del “waterfront” per un investimento di 32 milioni grazie a finanziamenti di Regione, governo e autorità portuale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.4.2015. Registrato sotto Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 26 giorni, 6 ore, 22 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it