PIOMBINO: AUMENTATA A 50 EURO LA PARKING PASS PER I RESIDENTI

Un tratto di costa nel golfo di Follonica

Un tratto di costa nel golfo di Follonica

Piombino (LI) – Parcheggi a pagamento da sabato 4 aprile a Baratti e sulla Costa Est e Parking pass in vendita con cospicui aumenti. Con l’avvio della stagione turistica, i parcheggi presso i parchi costieri e archeologici tornano ad essere a pagamento, per il momento solo nei fine settimana e in concomitanza dei giorni festivi.

La giunta ha deliberato questa mattina le tariffe per l’occupazione di spazi e aree pubbliche 2015 (TOSAP), tra le quali rientrano anche le aree di sosta, che rimangono inalterate per quanto riguarda le tariffe orarie. Aumenti invece sono previsti per la Parking Pass, il pagamento cumulativo riservato ai residenti dei Comuni della Val di Cornia, il cui costo passa a 50 euro per le auto per tutta la stagione turistica, e a 80 euro alla settimana per gli autocaravan.

Confermate inoltre, anche se solo momentaneamente, le altre tariffe Tosap (occupazioni permanenti dei passi carrabili, degli spazi soprastanti e sottostati il suolo pubblico, occupazioni temporanee per manifestazioni politiche, sportive e culturali, venditori ambulanti, mercato settimanale) in attesa di concludere il confronto tra l’amministrazione comunale, le associazioni di categoria e le parti sociali.

Per i parchi costieri e archeologici, il costo dei parcheggi, invariato, dovrà essere pagato a cominciare da sabato solo in determinati periodi a cominciare da sabato 4 aprile per le festività pasquali e durante i week end, e in maniera continuativa da giugno a settembre.

Le tariffe valgono dalle 8 del mattino alle 8 di sera. Tutti i non residenti, inoltre, possono effettuare un pagamento cumulativo della tassa per il parcheggio per l’importo di 40 euro per occupazioni presunte della durata di 7 giorni consecutivi. A fronte di questi pagamenti il Comune rilascerà una tessera (Tosap parking pass). E’ inoltre possibile pagare anticipatamente in modo cumulativo diverse future occupazioni. A tal fine il Comune rilascerà tessere prepagate per 5 euro e suoi multipli fino a 20 euro.

La Parking Pass potrà essere rinnovata presso la sede della Parchi Val di Cornia SpA, Via Lerario 90, Piombino: da lunedì a venerdì (escluso lunedì 6 aprile) dalle 14.00 alle 18.00 (a partire da domani, giovedì 2 aprile); presso il Museo archeologico di Cittadella a Piombino e il Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali (Piombino): nei giorni e negli orari di apertura; presso il Parco archeologico di Baratti e Populonia e Parco archeominerario di San Silvestro: da sabato 11 aprile nei giorni di apertura con orario 11.00-17.00

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.4.2015. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

11 Commenti per “PIOMBINO: AUMENTATA A 50 EURO LA PARKING PASS PER I RESIDENTI”

  1. Paolo

    un aumento così importante in un anno credo sia proprio fuori luogo.Per una comunità come la Val di Cornia già in crisi da molto tempo questo è un’invito a rimanere sempre piu’ chiuso in casa.
    E’ non voglio nemmeno vedere qualcuno che dichiare di aver trascorso troppi anni con posteggi sottocosto e quindi dovremmo essere grati alla Prchi. Se non siete stati buoni a gestire i costi in tutti questi anni, con questa mossa avete dimostrato di non essere adatti a gestire nemmeno un’aiuola.
    Scusate la franchezza

  2. Roberto

    È scritto nell’articolo, è una delibera comunale, la parchi non c’entra niente e niente incassa. Da qualche stagione la la parchi fa solo sorveglianza ma è il comune che riscuote.

  3. ir gatto

    E il comune vuole proprio bene ai cassaintegrati Dell Lucchini…bravi bravi davvero..non bastava l imu o tasi alle stelle .ora perfino aumenti sui parcheggi bravi.

  4. grap

    Sig Paolo, riveda il gestore e legga meglio l’articolo! Non è la Parchi a gestire i parcheggi e ormai da qualche anno per la verità. Solo una puntualizzazione!

  5. roberto

    scusate, se ho capito bene la Parchi (cioè tutti comuni) gestisce i parcheggi, ma il ricavato va solo al comune di piombino. In pratica tutti i comuni finanziano Piombino. Ma la cosa più aberrante è l’aumento del 43% per i cittadini. Senza parole

  6. Elisa

    Soprattutto chi in zona ha una seconda casa comincerà a prendere in considerazione altre possibilità. La zona infatti si conferma tra le più care d’Italia, quanto a tassazione e adesso ci mancava pure questa….eh la miopia!

  7. aldo

    E’ UNA COSA VERGOGNOSA,TUTTI COMPAGNI””FINO ALLE ORE 12.00, POI OGNUNO A MANGIARE A CASA SUA””””COMUNQUE FANNO BENE ,SIAMO UN POPOLO DI PECORONI, E LORO SE NE APPROFITTANO, DOVER PAGARE X ANDARE AL MARE A CASA NOSTRA:QUANTI VAGABONDI SI DEVE MANTENERE…VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!

  8. ir gatto

    Ma tanto io gli vado nel c… Calamoresca,salivoli o quagliodromo.e nn pago un bel….

  9. ioberva

    Sono dei ladri che spennano i propri cittadini, perché sperperano ingentissime somme attraverso le partecipate fallimentari, che sono gestite in modo baronale dai soliti dirigenti messi lì dal partito dei corrotti, quindi per fare cassa ci frugano in tasca. Sono degli incapaci.
    Piombino non ha politiche di attrazione turistica. Non la conosce nessuno, se non per quei pochi disperati che vengono indirizzati qui dai campeggi e dai villaggi turistici. E sono i residenti a pagare l’immobilismo di una giunta e di un sindaco senza capacità. Tutto qui è fatto con superficialità, per apparire, ma è ormai un paesino dove si vivacchia e che potrebbe essere cento volte più redditizio.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 26 giorni, 5 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it