PIOMBINO: IL 28 MARZO IL CONVEGNO ALL’HOTEL PHALESIA SULLA SIDERURGIA

L'altoforno Lucchini ormai spento

L’altoforno Lucchini ormai spento

Piombino (LI) – Una giornata di studio e di approfondimento sulla siderurgia, sulle sue prospettive e sugli scenari possibili in rapporto al mercato globale e alle caratteristiche della produzione. A nove anni dall’ultimo grande appuntamento su questi temi, che fu tenuto nel 2006 al teatro Metropolitan con la partecipazione di personalità del mondo politico, istituzionale ed economico, il Comune di Piombino torna sul tema del futuro dell’industria proponendo, in collaborazione con Siderweb e con l’Associazione italiana metallurgia, un confronto nazionale con esperti e rappresentanti del governo e del mondo economico sulle prospettive dell’industria dell’acciaio.

Partendo dall’analisi del contesto nazionale e internazionale, il convegno vuole offrire un momento di approfondimento delle politiche economiche e industriali in Italia mettendo a fuoco la dimensione locale e il ruolo che Piombino può assumere.

“Piombino, come grande realtà siderurgica nazionale, ha sempre rappresentato un osservatorio importante per sviluppare una riflessione ampia e qualificata – afferma il sindaco Massimo Giuliani- In questa fase particolarmente delicata, è importante analizzare il tema della siderurgia anche nei suoi aspetti tecnico-produttivi, coniugandoli con le questioni importanti dell’occupazione, con quelle ambientali con l’obiettivo di favorire una manifattura moderna”.

Per questo la sessione mattutina del convegno sarà dedicata agli aspetti più tecnici e scientifici con un’analisi di mercato dei prodotti lunghi di Gianfranco Tosini dell’Ufficio Studi Siderweb a cui seguirà l’intervento del professor Carlo Mapelli docente di metallurgia del Politecnico di Milano e presidente dell’Associazione Italiana Metallurgia. Concluderanno la mattina Antonio Gozzi presidente di Federacciai con una panoramica sulle criticità e le prospettive dell’impresa siderurgica italiana e Farid Tidjani, rappresentante Cevital in Italia, con la presentazione del progetto di rilancio della ex Lucchini.

A seguire, dalle 14,30 la tavola rotonda moderata da Fiorenza Bonetti, redattrice di Sideweb, sulle prospettive e gli scenari possibili, che vedrà la partecipazione di: Emanuele Morandi, presidente di Siderweb, Alberto Pirni della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Claudio de Vincenti, viceministro allo Sviluppo Economico, Piero Nardi, commissario straordinario Lucchini, Silvia Velo, sottosegretario all’Ambiente, Luciano Guerrieri, presidente dell’Autorità Portuale, Gianfranco Simoncini, assessore regionale attività produttive, Issad Rebrab, presidente di Cevital. Alla tavola rotonda interverrà anche un rappresentante delle organizzazioni sindacali e il sindaco concluderà i lavori.

Per la partecipazione al convegno è consigliabile una pre-registrazione inviando una mail a: segreteriasindaco@comune.piombino.li.it. Info: 0565 63357-63233- 63238.

Fonte: Ufficio stampa Comune Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.3.2015. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

4 Commenti per “PIOMBINO: IL 28 MARZO IL CONVEGNO ALL’HOTEL PHALESIA SULLA SIDERURGIA”

  1. ciuco nero

    Gozzi chi?? Quel gozzi???

  2. Paolo

    Bene, ci sono tutte le persone giuste per spiegare a noi ignoranti come è possibile che un ciclo produttivo, che agli inizi del 2014 perdeva svariati milioni di euro al mese, adesso che deve acquistare un milione e mezzo di tonnellate di coke all’anno e che non può nemmeno recuperare il gas d’altoforno (per non parlare dei costi di riavviamento), vada in attivo.

  3. ciuco nero

    O mentivano prima o mentono ora.o entrambi i casi.
    Su una cosa peró sibsono subito decisi,togliere i premi aziendali gli scatti di anzianità e via discorrendo.su quello nessuna indecisione !

  4. lino

    Ne riparliamo dopo le elezioni. Ora bisogna solo registrare quello che diranno in questo sciocco e inutile convegno. Passate le elezioni riascolteremo le parole di questi soggetti e vedrete che differenza c’è tra il dire e il fare.
    Mi sbilancio subito: l’algerino e tale e quale al giordano amico di Capperucci che a sua volta è ( era ) amico dell’Anselmi. Una catena di sant’Antonio o forse meglio dire una catena di lazzaroni.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 18 giorni, 15 ore, 22 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it