PIOMBINO, SIMONCINI FA IL PUNTO SUGLI INTERVENTI PER L’ACCORDO DI PROGRAMMA

Gianfranco Simoncini

Gianfranco Simoncini

Gianfranco Simoncini

AGGIORNAMENTO: Il punto sugli interventi per la riqualificazione e la riconversione del polo industriale di Piombino è stato fatto oggi dall’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini, nel corso dell’incontro organizzato all’Auditorium Bic di Venturina per la presentazione, ai soggetti economici del territorio, di tutte le opportunità offerte dai bandi regionali a sostegno delle imprese.

L’assessore Simoncini ha annunciato che il piano di riconversione della Lucchini è in via di definizione da parte del gruppo Cevital. Seguirà la fase attuativa, con la firma dell’Accordo di Programma con il governo, da parte dei ministeri dello Sviluppo economico, Lavoro, Ambiente, Trasporti, Invitalia, Regione, Provincia di Livorno, Comune di Piombino e Autorità Portuale. “Entro fine mese – ha annunciato ancora l’assessore – sarà pubblicata anche la precall per la presentazione ufficiale delle proposte.

La Regione ha destinato al Piano di riconversione 32 milioni e 200 mila euro, che si aggiungono ai 20 milioni di risorse nazionali. Sono già attive le misure specifiche per il sostegno alle attività produttive e all’occupazione nell’area di Piombino. Abbiamo inserito nei bandi premialità o graduatorie ad hoc per le aree di crisi complessa”. L’attuazione dell’Accordo di programma procede dunque nel rispetto dei tempi.

Sono stati deliberati dal Cipe 20 milioni destinati al finanziamento della rottamazione delle navi militari e 50 milioni per le bonifiche. Adesso l’iter è arrivato alla Corte dei Conti per il controllo finale, che dovrebbe concludersi entro un mese. Una volta che le risorse saranno disponibili saranno avviati i lavori, entro la primavera, da parte di Invitalia Ambiente, che sarà l’ente attuatore. Il tutto nel rispetto della clausola sociale contenute nell’Accordo per l’utilizzo dei lavoratori ex Lucchini in cassa integrazione.

Per la rottamazione delle navi militari, in particolare, si punta ad indire a ad indire, entro l’estate, una gara per consentire all’autorità portuale di individuare l’impresa e completare le opere infrastrutturali necessarie.

Fonte: Regione Toscana

_________________________

simoncini-tortoliniVenturina Terme tra le tappe del tour regionale attraverso il quale si illustrano in modo capillare gli strumenti di sostegno alla PMI: l’incontro si è svolto questa mattina nell’auditorium Bic di Sviluppo Toscana, organizzato dalla stessa Regione in collaborazione con il comune di Campiglia Marittima in rappresentanza del quale c’erano la sindaca Rossana Soffritti, l’assessora alle attività produttive Viola Ferroni, l’assessore all’innovazione Massimo Battaglia. Dalla regione l’assessore Gianfranco Simoncini che nell’intervento introduttivo ha parlato dell’importante legame tra questi strumenti e l’accordo di programma per la reindustrializzazione di Piombino e del comprensorio, incluse le aree limitrofe.

Ha anticipato che ci saranno incontri successivi più specifici (prossimo appuntamento il 9 marzo) per l’utilizzo degli strumenti previsti dall’accordo di programma. Ha partecipato all’iniziativa anche il consigliere regionale Matteo Tortolini. Soddisfatta la sindaca Rossana Soffritti che ritiene questo contatto diretto con la Regione molto utile per le imprese locali ed ha anche lei accennato al collegamento importante con l’accordo di programma per la ripresa industriale.

Dopo Simoncini la parola è passata ai tecnici regionali Simonetta Baldi e Andrea Zei che hanno guidato in modo approfondito ad una prima conoscenza degli strumenti che riguardano attualmente bandi per il settore manifatturiero, di cui fa parte anche il settore agroalimentare, mentre hanno annunciato che agricoltura, turismo, commercio, hanno altre linee di finanziamento e di supporto, alcune delle quali, simili a quelle presentate oggi, vedranno probabilmente a breve l’apertura di bandi (sul sito della Regione si possono facilmente trovare i referenti per informazioni). Sono emerse interessanti possibilità per le neo imprese, ma anche per quelle già consolidate, sostegni a totale copertura per i tirocini di artigianato artistico anche agli artigiani che non hanno dipendenti con l’intento di favorire il ricambio generazionale, e poi le cosiddette start up house e i voucher. Altro importante elemento anche quello della garanzia gratuita che la Regione mette a disposizione per i finanziamenti bancari a favore delle giovani imprese.

Dopo l’illustrazione sono state poste alcune domande da parte degli imprenditori, tra le varie, una richiesta di chiarimento sulle agevolazioni all’assunzione dei disoccupati alla quale ha risposto la dirigente Simonetta Baldi citando alcuni atti in cui si definiscono criteri che premiano l’assunzione di qualsiasi disoccupato, che provenga da un settore in crisi o no; ha poi ricordato altri premi aggiuntivi che vengono riconosciuti per l’assunzione di disoccupati dell’indotto siderurgico, rimandando a consultare l’elenco delle tipologie di azienda che si trova nel proprio decreto dirigenziale del 26 gennaio n. 160.

Viola Ferroni, assessora alle attività produttive ha dichiarato “Ritengo molto utile l’incontro svoltosi questa mattina, e ringrazio i tecnici e l’assessore regionale per aver messo a disposizione questa opportunità. Uno dei nostri compiti, nell’ottica di agevolare le aziende, è anche quello di fungere da collegamento tra le imprese e chi mette loro a disposizione i fondi dedicati, e iniziative come queste vanno proprio in questo senso. Inoltre – ha concluso Ferroni – anche noi come ente pubblico possiamo cogliere spunti per le nostre politiche amministrative ed intercettare strumenti volti a migliorare i servivi per i nostri cittadini” Amministrazioni e uffici comunali sono ovviamente a disposizione per chi volesse chiamare ed essere messo in contatto con la regione, oltre ad utilizzare gli strumenti diretti come il sito internet dove si possono trovare numerose informazioni.

Tra i presenti Mirko Lami, Cgil Toscana, ha commentato : “Iniziativa importante che sarà approfondita i primi marzo, come ha detto l’assessore Simoncini; emergono dal quadro illustrato, strumenti che possono far ripartire la micro e media impresa in un complesso contesto come quello del nostro territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.2.2015. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

3 Commenti per “PIOMBINO, SIMONCINI FA IL PUNTO SUGLI INTERVENTI PER L’ACCORDO DI PROGRAMMA”

  1. lino

    Ora ci manca l’amianto delle navi militari e poi a Piombino le abbiano viste tutte.
    La fortuna è che di navi militari da smaltire ce ne saranno due o tre, piccole e di legno. Se fossero state portaerei allora qui non si vedeva nulla, statene certi. Simoncini è un vecchio arnese che non ha voluto mai lavorare ma sempre mangiare alle spalle dei contribuenti. Un parassita, e cosa vi volete aspettare da un parassita se non un malanno. Questi sono i soggetti che dovevano essere rottamati altro che le navi.

  2. Sergio Tognarelli

    ” Il punto sugli interventi per la riqualificazione e la riconversione del polo industriale di Piombino”… di punto… in punto, così avanti andremo.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 6 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it