PIOMBINO: TERMINATI I LAVORI NELLA PALAZZINA “SVENTRATA” DI VIA LANDI

La palazzina dopo l'esplosione del 99

La palazzina dopo l’esplosione del 1999

Piombino (LI) – L’amministrazione comunale ha pubblicato, a distanza di quindici anni, il bando per l’assegnazione in affitto a canone sostenibile di 7 alloggi di proprietà Casalp in via Landi. Si tratta dei 7 alloggi ricavati negli spazi apparenenti alla palazzina distrutta dalla tragica esplosione del 1999 e poi ricostruita da Casalp sulla base di un protocollo con il Comune di Piombino: tutto questo per venire incontro alle esigenze abitative dei cittadini.

Dopo la ricostruzione dell’edificio, infatti, al suo interno sono stati realizzati 12 appartamenti, 5 assegnati agli ex proprietari e alla famiglia Massarri che nell’esplosione perse unì’attività commerciale. Gli altri 7 da assegnare in locazione con un concorso pubblico. Le domande potranno essere inoltrate da lunedì 26, data di pubblicazione del bando, fino alle 13,30 di mercoledì 25 febbraio. Per partecipare al bando, è necessario essere in possesso di tutta una serie di requisiti, tra i quali l’obbligo di residenza anagrafica o di svolgimento della propria attività lavorativa esclusiva o prevalente nel Comune di Piombino, non avere diritti di proprietà o usufrutto di suo di un alloggio adeguate alle esigenze del nucleo familiare in tutto il territorio regionale o in altra località extra regionale la cui distanza dal Comune di Piombino sia inferiore a 50 km, di appartenere a una fascia economica il cui valore ISEE non sia superiore a 35mila.

La graduatoria sarà formata sulla base di alcuni criteri e priorità di carattere sociale: il maggior numero di punti (sette) sarà assegnato ai nuclei familiari costretti a lasciare un alloggio a seguito di uno dei seguenti motivi: per sfratto esecutivo che non sia stato intimato per morosità o per occupazione indebita; oppure nei casi di separazione; per un’ordinanza di sgombero; per superamento del limite di reddito che non consenta di permanere in un alloggio pubblico; per collocamento a riposo di un dipendente pubblico che fruisca di un alloggio di servizio.

Cinque punti vengono assegnati in presenza di nuclei familiari composti da un massimo di due persone di cui una ultrassessantaciquenne; oppure per portatori di handicap gravi o invalidi che occupino alloggi con barriere architettoniche. Quattro punti andranno ai nuclei familiari composti da un solo genitore con uno o più figli a totale carico fiscale, infine 3 punti alle giovani coppie, al di sotto dei 35 anni, già costituite ma da non più di 2 anni o la cui costituzione avverrà entro un anno dalla data di pubblicazione.

Info sul bando: www.comune.piombino.li.it. Ufficio Politiche sociali Comune di Piombino 0565 63319- 63388

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.1.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PIOMBINO: TERMINATI I LAVORI NELLA PALAZZINA “SVENTRATA” DI VIA LANDI”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 21 giorni, 1 ora, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it