PIOMBINO: TARIFFE ZTL, VOLONTÀ DEL COMUNE A RIVEDERE LE TARIFFE

Scorcio del Comune di Piombino

Scorcio del Comune di Piombino

Piombino (LI) – Aumento delle tariffe per l’accesso alla zona a traffico limitato. Con il rinnovo dei permessi per il 2015, sono entrate in vigore dal 1° gennaio le nuove tariffe, deliberate nell’aprile 2014 per il carico e scarico merci, per i fornitori di servizi (idraulici, elettrici, muratori ecc.) e per tutti coloro che per motivi di lavoro devono accedere a quest’area del centro storico. Tutto questo elevando l’orario di accesso dalle 6 alle 19.

Su questo argomento l’assessore alle attività produttive Stefano Ferrini e l’assessore alla mobilità Claudio Capuano hanno incontrato oggi, martedì 13 gennaio,alle 14,30 le associazioni di categoria che nei giorni scorsi avevano richiesto un confronto su questo tema, recependo le difficoltà e i disagi di commercianti e artigiani. Presenti all’incontro Luca Lavoratori e Sandra Vitiello della Confcommercio, Elena Badalassi di Confesercenti, Marcello Piccini di Cna.

La delibera, infatti, stabilisce una tariffa annuale di 120 euro ad autorizzazione, alla quale devono essere sommati 16 euro di marca da bollo. In una autorizzazione possono essere compresi anche più mezzi, fino a sei veicoli a testa.

Apprezzando la tempestività dell’amministrazione comunale nell’affrontare la questione e nel convocare l’incontro, le associazioni presenti hanno chiesto agli assessori la sospensione degli effetti della delibera, valutando l’atto come penalizzante per le attività che effettuano servizi di lavoro all’interno della Ztl. Da parte di Ferrini e Capuano è stata dichiarata la massima volontà a venire incontro alle richieste e a cercare strade diverse. Intanto gli assessori si sono impegnati a verificare con gli uffici la reale possibilità tecnica di una sospensione dell’atto stesso. In secondo luogo sarà valutata anche la possibilità di prorogare la scadenza del rinnovo dell’autorizzazione, attualmente fissata al 31 gennaio. Non ultima la possibilità di rivedere la tariffa, riducendone l’importo, compatibilmente con tutta una serie di questioni che l’amministrazione comunale deve comunque considerare: tra queste le necessità di bilancio, a fronte dei nuovi e previsti tagli agli enti locali, il confronto con le tariffe applicate dagli altri Comuni, la necessità di scoraggiare in ogni caso un uso improprio di accesso alla Ztl, in un’ottica di valorizzazione del centro storico.

Sono tutti argomenti sul piatto che l’amministrazione comunale si è impegnata a valutare dai prossimi giorni con l’impegno di rivedere la delibera per rimodularla, attraverso una concertazione con le categorie.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.1.2015. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 22 giorni, 9 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it