NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 2 DICEMBRE 2014

FITTANTE (IDV): «IL PORTO DI PIOMBINO E’ LA DIMOSTRAZIONE CHE I LAVORI IN ITALIA SI POSSONO FARE BENE E IN TEMPI BREVI»

FIRENZE – «Il porto di Piombino è la dimostrazione che i lavori in Italia si possono fare bene e in tempi brevi. Malgrado il mancato arrivo della Concordia si è proseguito nella costruzione della nuova darsena e di una nuova banchina, che potranno attrarre grandi navi per il refitting e la demolizione grazie a una profondità del fondale di 20 metri.

Presto la nuova infrastruttura sarà pronta, pertanto bisogna adoperarsi da subito per farla diventare operativa, creando le condizioni per generare nuovi posti di lavoro. C’è bisogno ancora di un deciso intervento pubblico e di tracciare accordi con i privati perché ne venga fatto un reale utilizzo. Piombino ha pagato caro il prezzo della deindustrializzazione a cui l’Italia è andata incontro in questi ultimi anni, soprattutto a causa della crisi delle sue acciaierie. Questo potrebbe essere il momento del rilancio, con la rinascita della ex Lucchini, che finalmente ha trovato nuovi investitori, e l’ampliamento del porto, che può garantire anche nuovi collegamenti marittimi e il potenziamento dell’attività a supporto del turismo crocieristico.» E’ quanto dichiara il segretario regionale dell’IdV Toscana, Giovanni Fittante.

______________________________

DON MAURO LASCIA FOLLONICA

Follonica (GR) – Don Mauro è stato trasferito all’Isola d’Elba, l’annuncio appare sul profilo Facebook del parroco della chiesa di Cassarello:  «È stato ufficializzato il mio trasferimento dalla parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Follonica a quella di San Gaetano di Campo nell’Elba. Avverrà nel prossimo gennaio, abbiamo così il tempo di vivere bene questo periodo di Avvento e il Natale insieme», scrive don Mauro Renzi sulla sua pagina Facebook.

Il parroco non dà solo questa notizia: sempre tramite il social network, il prete spiega che è stata anche annunciata la creazione di due unità pastorali nel vicariato follonichese. In pratica, stando alle prime notizie appunto, presto le parrocchie locali verranno così accorpate: Santi Pietro e Paolo (Cassarello) insieme a San Paolo della Croce (via Chirici); San Leopoldo (centro) insieme alla Madonna di Lourdes (Zona Nuova). «Già da molto tempo, quasi due anni, noi presbiteri in servizio pastorale a Follonica – racconta – ci siamo dati un appuntamento settimanale per coordinare le nostre iniziative e pregare e crescere insieme nella fede. Per non far nascere degli zombi mettiamoci studio e preghiera».

_______________________________

LIBRI AI DETENUTI PER FAVORIRE ISTRUZIONE E LAVORO

FIRENZE – Si chiama «Tra le righe». E’ un progetto per aumentare la dotazione di libri nelle carceri toscane e la Giunta Regionale lo ha approvato destinandovi 86 mila euro che serviranno per due obiettivi: 45 mila per costituire «micro-dotazioni librarie» di testi stranieri nelle dieci lingue più parlate all’interno delle carceri toscane; i restanti 41 mila per acquistare libri di testo da concedere ai detenuti che frequentano, in carcere, percorsi di istruzione primaria e secondaria.

«La delibera – sottolinea Emmanuele Bobbio, assessore toscano all’Istruzione – può essere letta anche con riferimento alla inchiesta che Report ha trasmesso ieri sera sulle nuove strade da percorrere per favorire percorsi lavorativi di detenuti oggi troppo spesso costretti a una sconfortante inattività: anche nelle carceri sono fondamentali azioni congiunte fra istruzione, formazione, orientamento e lavoro; nelle carceri, in particolare, lo sono in modo da contribuire a rendere effettiva la funzione rieducativa che la nostra Costituzione attribuisce alla pena.»

Sono 25, nei 18 istituti penitenziari toscani, le biblioteche: dai 66.348 titoli presenti si è passati ai 75.605 di quest’anno ma con una lacuna significativa. A fronte di una popolazione straniera che ha raggiunto una media del 47,76% (1.610 detenuti presenti su 3.371 al 31 luglio scorso) e che riguarda 80 nazionalità con un ampio ventaglio linguistico, i testi in lingua straniera sono, infatti, soltanto poche centinaia. Ecco dunque il senso della delibera: acquistare testi (narrativa contemporanea e saggistica) nelle 10 lingue più diffuse (arabo, albanese, rumeno, serbo, russo, spagnolo, cinese, portoghese, francese, inglese) in base alla concreta consulenza dei docenti impegnati nei corsi di formazione realizzati dentro le carceri.

La delibera prevede, inoltre, di acquistare doti librarie pro-capite per ciascun detenuto iscritto ai corsi di istruzione primaria e secondaria (di primo e secondo grado): stabilito un budget (4 mila euro) per ciascuno dei quattro istituti con il più alto numero di partecipazione ai corsi di istruzione secondaria superiore (Prato, San Gimignano, Porto Azzurro e Volterra) nonchè un budget (3 mila euro) per altri 5 istituti (Sollicciano, Gozzini, Livorno, Massa e Pisa). Gli altri 10 mila (dei 41 mila euro stanziati per questa parte di progetto) sono ripartiti fra i singoli Istituti di pena per i corsi di istruzione primaria e secondaria di primo grado.

«Tra le righe» attua un protocollo tematico già approvato a metà dello scorso aprile ed è firmato da Regione Toscana, Ufficio Scolastico Regionale del Miur e Provveditorato regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per la Toscana. (TOSCANA NOTIZIE)

_______________________________

OGGI A GROSSETO #MAREMMALOCAL: EVENTO DE ILGIUNCO.NET TRA COMUNICAZIONE, GIORNALISMO E TECNOLOGIA DIGITALE

GROSSETO – Tutto è pronto a Grosseto per «#maremmalocal, quando l’informazione locale diventa digitale», l’evento organizzato da IlGiunco.net, il quotidiano online della Maremma, in programma 2 dicembre nella sala conferenze delle Casette Cinquecentesche del Cassero senese.

L’iniziativa è dedicata al giornalismo digitale, all’informazione 2.0, alle nuove tecnologie e alle opportunità offerte dalla rete e ha avuto una sorta di anteprima già nel 2013 quando il quotidiano della Maremma lanciò l’iniziativa “L’informazione che ha cambiato l’informazione.

L’evento è organizzato da IlGiunco.net in con il patrocinio del comune di Grosseto e dell’Associazione Stampa Toscana, in collaborazione lo Studio Kalimero, l’Anso, l’associazione Guru@Work, l’associazione “Innovazione per l’Italia”. L’organizzazione della giornata è stata possibile anche grazie al contributo e la collaborazione della Polizia Postale, del Liceo Bianciardi e dell’Istituto Leopoldo II di Lorena di Grosseto.

_______________________________

INFLUENZA, L’APPELLO DELL’ASSESSORE MARRONI: «VACCINATEVI»

FIRENZE – L’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni rinnova l’invito a vaccinarsi contro l’influenza per tutti gli ultra65enni e le categorie a rischio: «Vaccinarsi contro l’influenza è importante, eventi come quello che si sta verificando in questi giorni non devono scoraggiare e allontanare dalla vaccinazione le persone che ne hanno bisogno. Nella scorsa stagione in Italia sono morte più di 8.000 persone per complicanze legate all’influenza. Se, in seguito all’allarmismo che si sta diffondendo, le persone non si vaccineranno, quest’anno le morti per influenza potrebbero essere molte di più. Invito quindi i cittadini a vaccinarsi e i medici di famiglia a rasserenare e incoraggiare i propri pazienti.»

Ad oggi, al servizio di Farmacovigilanza della Regione sono pervenute in tutto 5 segnalazioni di casi sospetti legati al vaccino Fluad. Oltre ai 4 già segnalati nei giorni precedenti (2 deceduti e 2 ricoveri), c’è una nuova segnalazione: un paziente della Asl 10 (Firenze) che ha assunto il vaccino Fluad martedì 25, successivamente ha accusato disturbi (astenia, insufficienza respiratoria, febbre) ed è andato al pronto soccorso dell’ospedale di Borgo San Lorenzo, dove è stato visitato e dimesso; ora le sue condizioni sono buone, il suo medico ha comunque ritenuto opportuno fare la segnalazione.
Intanto, per non lasciare zone scoperte in seguito al ritiro dei due lotti di vaccino Fluad, la Regione sta provvedendo a redistribuire i vaccini disponibili tra tutte le aziende sanitarie, e contemporaenamente sta cercando altri vaccini sul mercato, per rimpiazzare quelli bloccati.
Sono oltre 100 le chiamate che in due giorni sono arrivate al numero verde attivato dalla Regione per rispondere a dubbi e domande sul vaccino antinfluenzale: 23 sabato, 56 domenica e 36 alle 14 di oggi. Il numero verde, 800 55 60 60, al quale rispondono operatori specializzati, è attivo dal lunedì al venerdì con orario 9-15 (oggi eccezionalmente resterà in funzione fino alle 18). (TOSCANA NOTIZIE)

_______________________________

IL PATRIMONIO GEOLOGICO E MINERARIO DELLA VAL DI CORNIA E DELLE COLLINE METALLIFERE, UN CONVEGNO

In occasione di Santa Barbara, giovedì 4 dicembre alle ore 16 presso Palazzo Pretorio a Campiglia Marittima, la Parchi Val di Cornia Spa, in collaborazione con il Comune di Campiglia Marittima, organizza la tavola rotonda «Il patrimonio geologico e minerario della Val di Cornia e delle Colline Metallifere: percorsi unitari possibili, tra necessità e opportunità.»

L’idea di questa tavola rotonda nasce dalla consapevolezza che tra la Val di Cornia e le Colline metallifere insiste un unico grande patrimonio di valenza storico-culturale e geologico-minerario che non trova eguali a scala internazionale. In questo territorio sono oltre duemila anni che si fonde ferro, che si scavano gallerie minerarie, qui abbiamo un borgo medioevale ancora intatto di minatori, qui si è scritto il Codice minerario che, nella sua essenza, vige ancora oggi in tutto il mondo. I due territori hanno nel corso degli anni avviato la valorizzazione di tale patrimonio, ma ancora molto resta da fare e soprattutto tale azione deve essere fatta in maniera unitaria attraverso un percorso condiviso tra le Amministrazioni locali ed i soggetti gestori per dare maggior forza e visibilità al progetto. L’occasione della ricorrenza di Santa Barbara, festa dei minatori, ci sembrava il momento opportuno per avviare questa discussione. Interverranno alla tavola rotonda: Luca Sbrilli, Presidente Parchi Val di Cornia SpA Tiziano Arrigoni, Storico – Museo Magma Follonica Claudio Saragosa, Università di Firenze Lidia Bai, Vice-Presidente Parco Nazionale minerario Colline Metallifere Marco Chiarei, Assessore Politiche Ambientali Comune di Piombino Andrea Benini, Sindaco Comune di Follonica Marcello Giuntini, Sindaco Comune di Massa M.ma Vito Bartalesi, Assessore Urbanistica, Ambiente, Lavori pubblici Comune di Campiglia M.ma.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.12.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 15 giorni, 13 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it