LA CASSA INTEGRAZIONE AUMENTA ANCORA IN TOSCANA

cgilFIRENZE – I dati della cassa integrazione in Toscana, secondo l’osservatorio della CGIL, registrano ad ottobre un’ulteriore accelerazione. Nel periodo gennaio/ottobre risultano accolte domande per un totale di 54.208.008 ore con una crescita (in aumento rispetto a settembre) del 15,3% sull’analogo periodo del 2013. La Cassa straordinaria aumenta di quasi il 38% mentre la deroga del 19,4%, pur essendo quest’ultima soggetta ai ripetuti blocchi dovuti alla necessità di rifinanziamento. Tra i comparti in maggior sofferenza si confermano la meccanica – con la straordinaria al record di 13.318.927 ore (+74,4%) – e il commercio, il cui dato assoluto a 9.516.460 ore (+32,97%) testimonia la perdurante difficoltà conseguente il calo dei consumi. Uno stato di cose che non può non allarmare circa lo stato di salute dell’economia regionale e il perdurare della crisi iniziata nel 2008.

Daniele Quiriconi, della segreteria regionale CGIL Toscana, afferma, mettendosi in sostanziale polemica con il Governo Renzi e con il governatore Rossi, che «se la tendenza risulterà confermata anche negli ultimi due mesi dell’anno, toccheremo il record storico di sempre. Non risultano per nulla segni di inversione di tendenza e il 2015, con il superamento sostanziale della Cassa in deroga, proporrà migliaia di licenziamenti. Decisamente non il momento più propizio per proporre riduzioni della copertura degli ammortizzatori tradizionali, ancorché mascherate da ipotetiche estensioni degli stessi prive di copertura.» Si prospetta quindi un autunno caldo anche in Toscana, con agitazioni sindacali e con un crescente ed urgente malessere sociale a cui la politica dovrà trovare delle risposte.

A. P.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.11.2014. Registrato sotto Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    15 mesi, 17 giorni, 20 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it