NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 9 NOVEMBRE 2014

TEMPOELBADA STANOTTE NUOVA ALLERTA MALTEMPO IN TOSCANA

FIRENZE – Scatta a mezzanotte una nuova allerta maltempo che, fino alle ore 12 di martedì, interesserà tutte le province della Toscana. Sono previste precitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, anche di forte intensità e associate a locali grandinate e colpi di vento. Lo comunica la Protezione civile regionale dalla Sala operativa permanente. A partire dalla prime ore di lunedì, i fenomeni interesseranno inzialmente le zone di nord-oveste e l’Arcipelago. Successivamente si estenderanno anche alle altre zone occidentali e settentrionali della regione. I fenomeni risulteranno più probabili e frequenti sulle zone di nord-ovest, sull’Arcipelago e sulle zone costiere. In particolare per i bacini del Magra, del Versilia e sulle isole è stato emesso un’allerta elevata.

Saranno possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibili innalzamenti significativi dei livelli idrici negli alveii del reticolo idrografico principale con possibilità di erosioni spondali, sormonto di passerelle e ponti, rottura degli argini. Possibile innesco di frane e smottamenti dei versanti in maniera diffusa ed estesa in zone a elevata pericolosità idrogeologica. In generale per tutto il territorio regionale, la protezione civile raccomanda quindi la massima attenzione alla guida durante i fenomeni più intensi, di procedere con cautela e prestare particolare attenzione nell’attraversamento di zone depresse, di sottopassi stradali o attraversamento di corsi d’acqua. Si raccomanda inoltre di non sostare nelle zone prossime ai corsi d’acqua e nei locali interrati soggetti a possibile allagamento.

Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, a questo indirizzo: http://www.regione.toscana.it/allertameteo (TOSCANA NOTIZIE)

________________________

BOLLINO ROSSO ALL’ISOLA D’ELBA: DA DOMANI MATTINA SCUOLE CHIUSE

PORTOFERRAIO – Da domani mattina saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado in tutti i comuni dell’Isola d’Elba. E’ quanto è stato deciso dai sindaci dell’Isola d’Elba in seguito all’emissione, da parte della sala unificata della Protezione civile regionale, dell’allerta meteo con criticità elevata per tutta la giornata di lunedì 10 fino alle 12 di martedì 11 novembre.

Nella mattina di domenica 9 i sindaci (sotto il tweet del sindaco di Marciana Marina Andrea Ciumei) del versante occidentale dell’isola (Marciana, Campo nell’Elba e Marciana Marina) hanno disposto la sospensione delle attività delle scuole di ogni ordine e grado e sconsigliano di uscire di casa e di usare mezzi propri a meno che non sia assolutamente necessario. I sindaci, dopo il vertice tenuto con la Protezione civile Elba occidentale, hanno disposto che «i dirigenti degli Istituti comprensivi, i dirigenti degli istituti delle scuole superiori e tutti gli altri gestori di servizi educativi e scolastici – si legge nell’ordinanza urgente – curino la comunicazione ai genitori degli alunni e i bambini frequentanti le classi delle scuole e dei servizi di riferimento.» (A. P.)

_________________________

LE EDIZIONI «IL FOGLIO» A PISA

La casa editrice piombinese «Il Foglio» partecipa, dal 7 al 9 novembre, al Pisa Book Festival, una delle più importanti rassegne per la piccola e media editoria, per il dodicesimo anno di fila. «Ovviamente a Piombino non se ne parla – ci ha detto il Direttore editoriale Gordiano Lupi – ma ormai ci siamo abituati a questa indifferenza.» Venerdì 7 è stato presentato alle ore 19 «Appunti di Rock» di Andrea Gozzi mentre Sabato 8 alle 14 e alle 15 è stato il turno di «Guerre corporative» di Simone Giusti e «24:00:00» di Federico Guerri. E’ stato presente tutto il catalogo dell’editrice.

____________________________

L’ASSESSORE REGIONALE NOCENTINI: «NON ABBANDONEREMO IL SETTORE TERMALE»

FIRENZE – «La Regione Toscana non abbandonerà l’impegno per il termale né tanto meno i lavoratori del settore». Lo dichiara l’assessore regionale alla cultura e turismo Sara Nocentini rispondendo alla Filcams Cgil Toscana e a quelle di Pistoia, Pisa e Siena confermando, allo stesso tempo, la propria disponibilità a incontrarle nei prossimi giorni.

«A partire dal 2003 – continua Nocentini – la Regione ha lanciato un piano di investimenti straordinario che ha visto realizzare interventi nelle destinazioni termali di Montecatini Terme, Chianciano e Casciana Terme per oltre 25 milioni di euro. L’impegno era ed è quello di valorizzare attività strategiche per lo sviluppo economico dei territori nei quali le terme si trovano, attraverso un programma di investimenti e di progressiva privatizzazione della gestione. Dopo dieci anni, e in un momento in cui i tagli del Governo alle Regioni impongono di ridefinire il ruolo di queste ultime e le loro modalità di intervento, é necessario che sul piano di valorizzazione si faccia un bilancio. In alcuni casi, grazie alla collaborazione di Regione Toscana, Enti locali, operatori e organizzazioni sindacali, i risultati sono positivi: il piano di investimenti è prossimo alla realizzazione e le gestioni economiche tendono al pareggio. In altri esistono maggiori criticità che devono essere affrontate con determinazione. La Regione – prosegue quindi l’assessore – non può svolgere la funzione di finanziatore di ultima istanza di gestioni inefficienti, ma deve, insieme agli Enti locali coinvolti, ipotizzare percorsi che rafforzino le società più deboli, fino a raggiungere l’obiettivo indicato nel programma di valorizzazione che è quello di garantire il piano di investimenti e rafforzare le gestioni per poi procedere alla loro privatizzazione. L’indirizzo verso una progressiva privatizzazione – conclude Nocentini – ha bisogno di approfondimenti specifici per ciascuna delle società che stiamo seguendo con grande attenzione, mantenendo ben saldo l’impegno per la valorizzazione delle destinazioni termali e per il mantenimento dei posti di lavoro». (TOSCANA NOTIZIE)

____________________________

CAMPIGLIA: L’UFFICIO ANAGRAFE APRE ANCHE IL POMERIGGIO

CAMPIGLIA – Da lunedì 10 novembre lo sportello dell’ufficio anagrafe di Campiglia capoluogo sarà aperto il lunedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00. Non si effettuerà più l’apertura del giovedì mattina, mentre la mattina l’ufficio è aperto dal lunedì al sabato alla Delegazione comunale di Venturina Terme dalle 9.30 alle 12.30. Il cambio dell’orario va nella direzione di avere un ventaglio più ampio di possibilità di accesso allo sportello dei servizi demografici e di una migliore organizzazione, sia per il cittadino sia interna agli uffici, poiché tutti gli altri uffici comunali sono aperti il lunedì pomeriggio. In tal modo chi dovrà recarsi in comune anche per altre pratiche troverà il lunedì contemporaneamente aperto anche questo nuovo ufficio.

____________________________

COMUNE DEI CITTADINI: BASITI DAL COMPORTAMENTO ISTITUZIONALE DEL PD

«E’ di pochi giorni fa la notizia che la Federazione PD Val di Cornia sta presentando nei consigli comunali un ordine del giorno dove si chiede ai Sindaci di avviare un nuovo percorso al fine di arrivare ad una forma istituzionale di Unione dei comuni della Val di cornia e di avviare un percorso di estensione delle funzioni associate anche con i comuni a Nord, ossia quelli della Val di Cecina. Rimaniamo basiti dall’ennesimo cambio di rotta del Partito Democratico riguardo gli assetti istituzionali dei comuni.

E’ il caso quindi di ripercorrere gli annunci, gli atti, che i Sindaci targati PD hanno intrapreso dal 2009 ad ora per fare chiarezza su un caos di idee e progetti che ha del singolare. Nel 2009 i Sindaci della Val di Cornia inseriscono nei loro programmi elettorali la volontà di costituire subito l’Unione dei Comuni dei 5 comuni della zona. Il percorso dopo le elezioni si ferma e non se n’è fatto più di nulla. Anselmi nel 2012 annuncia una raccolta firme per far passare Piombino nella provincia di Grosseto e nel 2013 il Consiglio Comunale approva l’iter per il passaggio. In questa anarchia di idee strategiche, gli altri comuni non rimangono immobili: San Vincenzo e Sassetta avviano le funzioni associate con il comune di Castagneto; Campiglia e Suvereto ad aprile del 2013, senza alcuna consultazione dei cittadini, lanciano la Fusione dei due comuni: bocciata dai cittadini nel referendum. Arriviamo alla terza fase: “il brand Alta Maremma”. Nel febbraio del 2014 in una assemblea a Venturina alla presenza di tutti i Sindaci della Val di Cornia,dell’ Alta Maremma e bassa Val di Cecina, si annuncia il progetto di una stretta collaborazione tra i comuni per la promozione turista dei luoghi supportati da questo nuovo “Brand”. Oggi la federazione PD Val di Cornia porta nei consigli comunali ordini del giorno che sembrano voler abbandonare l’idea della collaborazione con l’alta maremma( visto che si citano solo i comuni a Nord) per rilanciare l’unione dei comuni della Val di Cornia e creare un unico ambito per le funzioni associate con la Val di Cecina (Bibbona, Castagneto, Cecina, Rosignano). Tutto questo dovrebbe avvenire con il superamento della legge Regione Toscana (la n. 68 del 2011) che definisce i tre ambiti nei quali è opportuno associare le funzioni nella provincia di Livorno: tutti i Comuni elbani, i Comuni della Val di Cornia (Campiglia, Piombino, San Vincenzo, Sassetta e Suvereto) e quelli della Bassa Val di Cecina (Castagento Carducci e Bibbona). Dunque il cambio di rotta verso nord avviene nella più totale improvvisazione, basta pensare che meno di un anno fa i consigli comunali hanno approvato il passaggio all’ATO Sud per la gestione dei rifiuti. Non è difficile preannunciare lunghi anni di discussioni schizofreniche e inconcludenti, mentre la nostra zona avrebbe bisogno, oggi, di una visione certa della propria dimensione strategica senza la quale è molto più difficile affrontare i problemi dell’economia e dei servizi.

Di fronte al caos che perdura, ribadiamo la proposta che abbiamo avanzato fin dal 2010: dar vita immediatamente all’Unione dei Comuni della Val di Cornia e delle funzione associate (come indica la Regione) e, a partire dai problemi concreti, avviare un confronto approfondito e condiviso con i cittadini per esaminare quali relazioni legano davvero la Val di Cornia agli ambiti territoriali limitrofi di cui fanno sicuramente parte la bassa Val di Cecina, ma anche l’Elba e le Colline Metallifere, tanto più in previsione dell’auspicato, ma per ora non praticato, scioglimento delle Province.»

Lista Civica Comune dei Cittadini

___________________________

RECORD DI ABBONAMENTI PER LA STAGIONE TEATRALE AL METROPOLITAN

PIOMBINO – In attesa della conclusione delle sottoscrizioni, il cui termine ultimo è previsto per martedì 11 novembre, l’andamento delle sottoscrizioni risulta essere già molto positivo con oltre 500 abbonamenti sottoscritti fino ad oggi.Nella passata stagione teatrale erano stati 479, 456 nel 2012-2013 e 2011-2012 e addirittura 426 nell’anno 2009-2010. Si ricorda invece che nel 2004-2005, il numero di abbonati fu di 308.

Stesso andamento positivo anche per i quattro concerti dell’orchestra della Toscana, per i quali sono già stati sottoscritti 150 abbonamenti, nonostante il fatto che manchi ancora più di un mese al termine ultimo per gli acquisti. Anche quest’anno gli appuntamenti sono con direttori e artisti noti a livello internazionale (tra questi quest’anno Salvatore Accardo). L’andamento molto positivo e gli apprezzamenti da parte del pubblico incoraggiano pertanto l’amministrazione comunale a proseguire con una programmazione di qualità, promossa in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo.

Quest’anno il sipario si apre mercoledì 19 novembre con “L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde, con Geppy Gleijese, Marianella Bargilli, Lucia Poli. (traduzione e adattamento di Masolino D’Amico). Prima dello spettacolo, sabato 15 novembre alle 17 presso la biblioteca Falesiana, ci sarà un incontro introduttivo a cura di Pablo Gorini con la collaborazione di Mario Rossi.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Cultura Comune di Piombino tel 0565/63296 – Teatro Metropolitan tel. 0565/30385.

____________________________

SUVERETO E CAMPIGLIA M.MA: DA LUNEDI A GIOVEDI INTERRUZIONI PROGRAMMATE PER LAVORI DI TERNA

SUVERETO – Da lunedì 10 a giovedì 13 novembre “Enel Infrastrutture e Reti” eseguirà delle interruzioni programmate in alcune località di Suvereto e di Campiglia Marittima, tutte molto circoscritte per vie e numeri civici coinvolti grazie a bypass da altre linee, per consentire alla Società Terna, che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale e le linee elettriche di alta tensione, di eseguire lavori complessi di potenziamento del servizio elettrico con la sostituzione dei conduttori sulla linea di alta tensione Suvereto – Follonica.

I clienti sono preavvisati anche attraverso affissioni nelle zone interessate. Enel ricorda di non utilizzare gli ascensori per tutta la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull’assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. Nel dettaglio da lunedì 10 a giovedì 13 novembre, dalle ore 9:00 alle 15:30, saranno interessate da interruzione programmata le seguenti località:

– Suvereto, loc. San Giovanni civ. da 52 a 54, 53, sn (senza numero); loc. Gera civ. 50, da 51 a 51/a, sn; loc. Valdamone civ. da 20 a 28/a, 23, 101, 105, da 109 a 113, 117, da 121 a 127, 131, sn;

– Campiglia Marittima, via Casalappi civ. da 62 a 64, 64/p, 55, da 66 a 68, 57, sn; loc. Casalappi sn

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.11.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 15 giorni, 0 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it