LUCCHINI: CEVITAL INCONTRA IL SINDACO GIULIANI E I SINDACATI

Faid-Tidjani

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

i rappresentanti della Cevital

i rappresentanti della Cevital

Piombino (LI) – La notizia è uscita in questi giorni e questa mattina, lunedì 13 ottobre, il sindaco Giuliani ha incontrato nella sua stanza due rappresentanti del gruppo algerino Cevital, il presidente e proprietario Issad Rebrab, il consulente in Italia Faid Tidjani accompagnati da Eliseo Paolicchi, direttore della società Riveco Generalsider S.p.A. All’incontro, nella fase conclusiva, ha partecipato anche il presidente dell’Autorità Portuale Luciano Guerrieri per le questioni collegate al porto.

“Pur ricevendo questa nuova offerta con un certo stupore, determinato soprattutto dalla tempistica – ha affermato il sindaco Giuliani dopo l’incontro- consideriamo comunque positivamente l’interesse dimostrato nei confronti della Lucchini. Questa è una società riconoscibile e affermata, anche se non specializzata nella produzione di acciaio. Si tratta infatti del gruppo industriale più importante dell’Algeria con un fatturato di 3 miliardi e mezzo di euro e un patrimonio netto di 2 miliardi e 600milioni di euro. Attualmente dà lavoro a oltre 15 mila persone in Francia, Spagna e Algeria.”

“Quello che hanno presentato appare un buon progetto di sviluppo industriale e occupazionale – prosegue il sindaco – anche se ancora da approfondire e da valutare adeguatamente. Diamo atto comunque che ormai da mesi esiste una trattativa con Jindal ormai entrata a far parte della new diligence, che in questi giorni sta terminando le fasi di acquisto. Anche in questo caso si tratta di un gruppo serio, una delle società più importanti a livello mondiale nella produzione di acciaio, che ha avuto tutto il tempo per approfondire, valutare e perfezionare la sua offerta durante i diversi sopralluoghi effettuati a Piombino.”

“In ogni caso, qualsiasi sia l’offerta che vince, deve contenere un piano industriale solido e chiaro che offra credibili prospettive di sviluppo in campo industriale per tornare a produrre acciaio di qualità, compatibilmente con il rispetto dell’ambiente e della salute dei lavoratori e dei cittadini, e che si impegni nell’impiego del maggior numero possibile di lavoratori.

“Altro aspetto da non sottovalutare è quello dei tempi – conclude Giuliani – le risposte devono essere celeri perché la nostra città ha bisogno di sapere e capire quale sarà il futuro della nostra industria e i criteri per perseguire questo futuro.”

Ufficio stampa comune Piombino

_________________________

COMUNICATO STAMPA FIM – FIOM – UILM

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

Cevital insieme ai rappresentanti sindacali

Nella giornata di oggi abbiamo ricevuto la richiesta di incontro dalla società CEVITAL. Lo scopo era quello di metterci al corrente della loro intenzione di acquistare la Lucchini. Le dichiarazioni che ci sono state fatte dal gruppo sono state ritenute soddisfacenti qualora queste venissero realizzate. Tuttavia la presentazione della manifestazione di interesse dovrà essere vagliata dal Commissario e dal Governo. Fim-Fiom-Uilm in presenza di più offerte privilegeranno quella che darà maggiori garanzie sul piano industriale ed occupazionale. I tempi oramai sono scaduti e la soluzione per l’acquisto della Lucchini dovrà avvenire entro la fine di Ottobre.

FIM FIOM UILM

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.10.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 9 giorni, 7 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it