PIOMBINO: OGGI CALCIO DI APERTURA CON IL VIAREGGIO

l'ingresso dello stadio Magona

l’ingresso dello stadio Magona

Piombino (LI) – Perde 1-3 il Piombino di Di Tonno al Magona contro il Viareggio. Primo tempo a reti inviolate, poi Catalano su punizione pareggia la rete di Benedetti. I nerazzurri però concedono troppo, e Scandurra cala una spietata doppietta nella porta del’Atletico.

Primo tempo a reti inviolate con i gol arrivano tutti nella ripresa. La difesa dell’Atletico temporeggia su un’offensiva viareggina, Reccolani sfonda, mette in mezzo, una ribattuta arriva sui piedi di Benedetti che infila Berrugi senza colpe.

Il Piombino cerca di reagire con Rocchiccioli e Papa, poi al 27′ della ripresa consegna a Catalano una punizione che il 7 di casa disegna a regola d’arte: è 1-1.

Ma la gioia è durata solo due minuti, il tempo che il Viareggio impiega a torna in vantaggio. Signorini sfugge a Fioretti, Scandurra aspetta a centro area e firma l’1-2.
Si riprende dopo qualche minuto a causa di un infortunio dell’arbitro, il tempo che serve al Viareggio per mettere chiudere la partita e infilare in contropiede l’1-3 ancora con Scandurra (Marcatori: st 4′ Benedetti, 27′ Catalano, 29′, 47′ Scandurra).

________________________________________

Oggi la sfida di Eccellenza che apre il campionato, fra Atletico Piombino e Viareggio 2014. Pronto anche il ritorno, dopo 20 anni di inagibilità, della curva dei tifosi, la Curva Tolla, rimessa a nuovo per l’occasione. E arriva anche l’appello degli ultras piombinesi: “Domani avremo subito la possibilità di riempirla contro il Viareggio. Tutti allo stadio, tutti in curva!”.  Il Viareggio è indubbiamente una delle formazioni più blasonate del girone A di Eccellenza. Squadra completamante rinnovata che fa leva su alcuni mostri sacri del calcio viareggino come Reccolani e Buglio.

La società nasce nel 2004 dalle ceneri dell’Associazione Sportiva Piombino, grazie all’impegno del nuovo presidente Roberto Ciompi nacque l’Atletico Piombino, che ripartì dalla Terza Categoria e ottenne la promozione immediata in Seconda Categoria. Nella stagione 2006-2007 poi terminò al primo posto il campionato e guadagnò la promozione in Prima Categoria.

Nel 2007 la guida della società nerazzurra è passata nelle mani dell’imprenditore piombinese Massimiliano Spagnesi che ha dato vita a un progetto di rinnovamento basato sul rafforzamento dell’organico della prima squadra e sul rilancio del settore giovanile nerazzurro.

Nella stagione 2007-2008 la squadra ha assorbito il salto di categoria, disputando una stagione di transizione. Grazie ad alcuni innesti di qualità la squadra aspira nel 2008-2009 a recitare un ruolo da protagonista nel campionato di Prima Categoria ed ottiene un ottimo 5º posto finale con 45 punti: piazzamento che vale la qualificazione ai playoff, nei quali la squadra non riesce ad ottenere la promozione; idem nella stagione 2009-2010 ottenuti grazie ad ottimo 3º posto finale nel campionato, ma anche stavolta non riesce ad ottenere la promozione.

Nella stagione 2010-2011, la squadra conduce un campionato di testa fino all’ultima giornata, alternandosi in testa al campionato con il Cenaia, che per 1 punto precederà la squadra piombinese, facendo sfumare la promozione diretta nel campionato di Promozione Toscana. Ottenuti i playoff, la squadra piombinese li conduce vincendo con autorevolezza semifinali e finale ed ottenendo la promozione nella categoria superiore. Promozione che non è stata ratificata dalla FIGC dopo aver stabilito le classifiche di merito tra tutte le vincitrici dei playoff della stagione, costringendo così la squadra piombinese ad affrontare per il quinto anno consecutivo la Prima Categoria.

Nella stagione 2012-2013 vince il girone D del campionato di Prima Categoria Toscana con due turni di anticipo venendo promosso in Promozione Toscana dopo 14 anni di assenza.

L’Atletico Piombino nella nuova stagione da neopromossa di Promozione ottiene ottimi risultati: la squadra finisce la stagione al secondo posto, dopo essere stato sconfitto per 0-1 dal Cuoiopelli, nello spareggio tenutosi sul campo neutro di Volterra. Il Piombino di Tiziano Di Tonno si vede così costretto ad affrontare i play-off per sperare nella promozione in Eccellenza. Nei play-off sconfigge il Certaldo e l’Armando Picchi, accedendo così ai play-off intergirone, dove incontra il Seravezza, finalista di Coppa Toscana di Promozione. La semifinale play-off, giocata sul campo neutro di San Giuliano Terme, vede sconfitta la squadra piombinese per 2-4 dopo i tempi supplementari. In seguito alla promozione del San Giovanni Valdarno in Serie D, l’Atletico Piombino viene ripescato e promosso in Eccellenza, campionato al quale mancava dalla stagione 1994-1995.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.9.2014. Registrato sotto Foto, sport, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 17 giorni, 13 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it