PIOMBINO: SIC, PER UN SISTEMA DI TRASPORTI COMPETITIVO TRA ITALIA E CORSICA

Lo stemma dell'Autorità Portuale piombinese

Lo stemma dell’Autorità Portuale piombinese

Piombino (LI) – La sicurezza in ambito portuale al centro del progetto che vede collaborare i porti di Livorno, Piombino e Bastia, la Regione Toscana, la Provincia di Livorno, l’associazione IRES Toscana e la compagnia marittima Corsica Ferries. È SIC “Intermodalità e sicurezza per un sistema di trasporti competitivo Italia-Corsica”, il progetto finanziato dal Programma Transfrontaliero Italia Francia Marittimo, avviato a maggio 2012 per una durata di 3 anni, che già sta dando i suoi frutti. Con un finanziamento di 1, 5 milioni di euro, i 7 partner del progetto stanno realizzando attività congiunte su tematiche di largo interesse come la sicurezza, l’intermodalità e l’uso delle nuove tecnologie informatiche.

Un sistema informatico integrato per lo scambio di dati tra i 3 porti per migliorare l’informazione al passeggero, ma anche l’efficienza a terra e a bordo; l’avvio di un percorso partecipato per la definizione di un accordo transfrontaliero tra le tre aree su procedure congiunte di sicurezza; infine il miglioramento dell’informazione sui trasporti intermodali da e per i 3 porti coinvolti.

Nel mese di agosto gli operatori di IRES e della società TAGES, incaricata dalla Provincia di Livorno, saranno a bordo delle navi Corsica Ferries nelle tratte Livorno-Bastia e Savona-Bastia, per raccogliere direttamente dai passeggeri informazioni e proposte sulle necessità di collegamenti intermodali da e per i porti. Già a disposizione nelle stazioni marittime, presso le biglietterie esui traghetti da e per Bastia un depliant realizzato ad uso del passeggero con informazioni semplici sulla sicurezza a terra e a bordo.

“Un progetto che qualifica l’informazione ai passeggeri, rendendola immediata e visibile in più punti della stazione marittima” afferma Luciano Guerrieri, Commissario dell’Autorità Portuale di Piombinouna collaborazione su temi quali l’informatizzazione e la sicurezza in ambito marittimo di primario interesse per il porto di Piombino” prosegue.

Dello stesso avviso, il presidente dell’Autorità Portuale di Livorno, Giuliano Gallanti, che dichiara: «Siamo soddisfatti: il progetto sta dando i suoi primi risultati positivi e ha reso possibili il dialogo e la collaborazione tra due attori fondamentali della realtà portuale: autorità portuali e compagnie di navigazione».

Una delle criticità che ci sta più a cuore è la risoluzione della circolazione dei passeggeri all’interno del porto – afferma Stefano Bianco, responsabile della sicurezza per il porto di Piombino e direttore del progettoi messaggi che abbiamo ritenuto dover comunicare, con gli esperti di IRES, e che trasmetteremo anche attraverso i monitor installati in porto, sono semplici e di impatto”.

Grande soddisfazione da parte di tutto il partenariato istituzionale per la partecipazione della compagnia Corsica Ferries come partner del progetto, un esempio virtuoso di partenariato pubblico-privato che sta dando i suoi primi risultati positivi, aprendo il dialogo e la collaborazione tra due attori fondamentali della realtà portuale: autorità portuali e compagnie di navigazione.

Nell’ambito di questa proficua collaborazione un’attenzione particolare sarà rivolta ai passeggeri a mobilità ridotta e alla sicurezza dei bambini, a cui verrà dedicata una specifica campagna di comunicazione sulle navi della Corsica Ferries, con l’uso di immagini ludiche che possano richiamare la loro attenzione.

Ulteriore nota di merito, la messa in rete del sistema informatico SIC con il sistema di infomobilità in tempo reale della Regione Toscana, sviluppato dal progetto 3-I PLUS, anch’esso finanziato nell’ambito del Programma europeo Italia-Francia Marittimo, un buon esempio di integrazione tra progetti per il raggiungimento di un risultato ancora più ambizioso in favore di tutta la collettività transfrontaliera.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.8.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 16 giorni, 5 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it