NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 25 GIUGNO 2014

IL «PESTE ROSSA» RIENTRA A PIOMBINO. ARRIVO ORE 18.30

Prosegue la traversata del rimorchiatore salpato dal porto di Piombino domenica mattina con a bordo il segretario PD Val di Cornia-Elba Valerio Fabiani, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani e due operai della Lucchini che hanno voluto partecipare a questa spedizione. Tra vento di scirocco, mare lungo e onde alte il rimorchiatore ha raggiunto il Giglio, ha portato un saluto al sindaco Sergio Ortelli e alla delegazione del PD di Grosseto che si è mobilitata per portare il proprio sostegno a questa iniziativa.

Dall’Isola del Giglio il mezzo da lavoro ha puntato verso Genova, non senza difficoltà come conferma l’ultimo post del Segretario PD Fabiani “Oggi lo scirocco e’ arrivato fino a 20 nodi proprio quando eravamo in uno dei tratti più delicati del percorso, nella parte più settentrionale dell’arcipelago, fra Capraia, Gorgona e le secche di Santa Lucia”. Oggi  si terrà la Conferenza dei Servizi che dovrà assegnare le operazioni di smantellamento, all’unanimità. Se questa mancasse la scelta passerebbe al Governo e a Renzi. In queste ore il rimorchiatore del PD di Piombino dovrebbe avvicinarsi alla costa Genovese, accelerando sulla tabella di marcia per poter fare rientro al Porto di Piombino nel giorno del “verdetto”. Il rientro del rimorchiatore è previsto per le ore 18.30 al Porto di Piombino, dove ad aspettare i naviganti saranno presenti cittadini, militanti e il Sindaco di Piombino Massimo Giuliani insieme agli Amministratori del territorio. Tutta la stampa e la cittadinanza è invitata a portare il saluto alla delegazione del PD Piombinese.

_______________________

ASSEMBLEA PUBBLICA PER COMUNE DEI CITTADINI

Campiglia M.ma (LI) – Domani sera la lista civica Comune dei Cittadini organizza un’assemblea pubblica per discutere di molti argomenti fra cui il bilancio 2014 e il rincaro delle tasse. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il 26 giugno, alle ore 21, presso la saletta comunale di Venturina, si terrà un’assemblea pubblica del “Comune dei Cittadini”. Sarà l’occasione ‒ scrive la lista civica ‒ per allargare la partecipazione e rinnovare le cariche sociali dopo che nelle recenti elezioni amministrative molti nuovi giovani si sono avvicinati alla lista. Ma soprattutto sarà l’occasione per fare il punto su queste prime settimane di lavoro in consiglio comunale ed in particolare sulle proposte del bilancio comunale 2014. Non sono servite a nulla le proteste dei cittadini e delle imprese, già schiacciate dal peso della tasse statali, regionali, provinciali e dal continuo aumento delle tariffe per gas, energia, rifiuti, ecc. La Giunta prosegue nella scellerata politica fiscale che prima pensa a garantire la burocrazia e spesso  il sottogoverno,  poi ai cittadini ai quali dovrebbe offrire servizi più efficienti e meno costosi. Nel 2014 ci saranno più tasse e più spesa corrente.

I numeri ‒ prosegue CdC ‒ parlano chiaro: è previsto l’aumento del gettito IMU (+7,4%), IRPEF (+8 %) e tassa di soggiorno (+ 7,5%). Ci sarà la TA.SI. che, di fatto, ripristina la tassazione sulla prima casa. Una sorta di nuova IMU prima abolita e poi ripristinata dal Governo amico per finanziare le manovre elettorali. La Giunta ha deciso di applicare l’aliquota massima del 2,5 per mille quando aveva la possibilità di azzerarla. Il gettito complessivo previsto è di 1,7 milioni di euro. Aumenta  del 3% la tassa sui rifiuti, oggi TA.RI. Silenzio sulle tariffe dell’acqua che in questi ultimi 10 anni sono raddoppiate. Di questo il Consiglio Comunale non parla. Lascia che sia ASA a decidere con l’avallo dei sindaci che partecipano alle assemblee dell’ATO. Le entrate tributarie complessive aumenteranno di 2 milioni di euro (+23%). Naturalmente aumentano anche le spese correnti destinate al funzionamento ordinario  del Comune (+8%).

L’avanzo di amministrazione del 2013 di oltre un milione di euro viene applicano al bilancio 2014 per soli 26.000 euro. Il resto non sappiamo che fine abbia fatto. Forse si riserveranno di applicarlo più avanti, quando i cittadini avranno già pagato tasse molto salate. Il bilancio comunale conferma  quanto avevamo previsto: da un lato il Governo ha elargito soldi con sgravi fiscali per i redditi da lavoro dipendente fino a 24.000 euro e dall’altro se li riprende con aumenti della tassazione ad ogni livello, compresa quella comunale. Di questo ‒ conclude la lista ‒ parleremo nell’assemblea del 26 giugno alla quale invitiamo tutti i cittadini a partecipare».

Comune dei Cittadini

___________________________________

M5S: «CRISI PER TUTTI. OPPORTUNITÀ PER QUALCUNO»

Piombino (LI) – Il Movimento 5 Stelle piombinese dice «no al polo smaltimento navale» date le drammatiche conseguenze che ciò causerebbe alla salute dei cittadini. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Quando la televisione svolge il suo dovere di servizio pubblico ‒ iniziano i pentastellati ‒ accade che si apprendano informazioni utili, anche se, purtroppo, drammatiche. Lunedì mattina, su Rai 3, un servizio giornalistico all’interno della  trasmissione “Fuori Tg” si è addentrato nella questione delle morti da amianto, con particolare attenzione al verificarsi del Mesotelioma Pleurico, una neoplasia che colpisce le pareti dei polmoni  (ingrossandole fino all’occlusione) causando il decesso del soggetto  colpito. Durante il servizio si è evidenziato come queste malattie colpiscano in altissime percentuali (si parla di oltre 500 decessi negli ultimi 20 anni) coloro che operano sulle navi militari che, si sottolinea, risultano ancora da bonificare per oltre il 70%. Queste statistiche non fanno altro che confermare il nostro NO AL POLO  SMALTIMENTO NAVALE, soprattutto se di navi militari (come scritto nell’accordo  di programma e firmato da tutti i livelli istituzionali nazionali e locali).

Troppo a lungo ‒ continua il M5S ‒ abbiamo venduto la salute e la dignità in cambio del lavoro. Non possiamo permettere che i nostri figli subiscano la stessa condanna a morte. È l’ora di riflettere sulla strada che il nostro territorio sta percorrendo. È l’ora di smetterla di ricattare i cittadini. È l’ora che i cittadini abbiano la possibilità di scegliere il  proprio futuro e il diritto innegabile alla salute e alla dignità. Per lo sviluppo seguente all’ampliamento portuale, il MoVimento 5  Stelle Piombino ha presentato un progetto ambizioso oramai da mesi, che è possibile trovare anche all’interno del programma elettorale, che prevede di favorire lo sviluppo di piccole e medie imprese ed  agevolare le start up, verticalizzando le produzioni e incentivando  gli investimenti attraverso energia a basso costo e infrastrutture  accessibili.

In questi giorni abbiamo altresì appreso della visita ispettiva di  Martina Pietrelli, Assessore all’Urbanistica, presso le aree portuali  in costruzione. In seguito alla visita ella dichiara di “dover trasformare la crisi in  opportunità”. Bene, ci dica come! Quale opportunità di sviluppo e, soprattutto ‒ conclude il Movimento ‒, quale futuro riserverà  al nostro territorio incentrare l’ampliamento portuale per un’attività  senza alcun mercato, né futuro, né presente?

Fonti e dati statistici: http://m4.ti.ch/…/Relazion…/2004/GRELL04

mesotelioma.pdfhttp://youtu.be/BFJ0kFMmUP8»

Movimento 5 Stelle Piombino

________________________________

SPIRITO LIBERO: «MANCANO MEDICI E LA ASL CHIUDE I SERVIZI»

Piombino (LI) – La lista civica Spirito Libero analizza i tagli alla Asl concentrandosi sul più grave, la chiusura della Breve Osservazione al Pronto Soccorso. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«La “Breve Osservazione” chiude per mancanza di personale medico e così si allunga ulteriormente la lista delle chiusure dei servizi ospedalieri a Villamarina ‒ inizia SL ‒. La Asl risparmia sul personale (sono 18 milioni di euro il saldo attivo del Bilancio capitolo personale) e in Medicina manca 1 medico, 3 al Pronto soccorso, 1 in urologia, 1 in radiologia etc. Il Direttore Generale ha annunciato nei giorni scorsi che forse qualche unità arriverà a settembre, ma intanto si adotta la soluzione chiusura: dimezzati gli ambulatori delle specialistiche mediche e chirurgiche, chiusura della Breve Osservazione al Pronto Soccorso, oltre 1000 giornate di ferie che i medici non hanno e non potranno fare.

Il dato saliente ‒ continua la lista ‒ è che la chiusura della Breve Osservazione aggraverà ulteriormente la precaria ed insufficiente condizione dei servizi. Infatti, mediamente sono 4 i ricoveri che vengono giornalmente evitati garantendo ai cittadini una assistenza medica e diagnostica di tutto riguardo proprio alla Breve Osservazione. Sopprimere questo servizio equivale ad aggravare il lavoro nel Pronto Soccorso e nella Medicina che sono proprio i servizi più carenti di personale.

Chiediamo al Direttore Generale di non attuare questa riduzione perché nulla giustifica, in coincidenza con i “picchi” di ricovero che si verificano durante l’estate con la presenza dei turisti, questa ulteriore soppressione; abbiamo sempre sostenuto che è necessario un equilibrato livello organizzativo, parametrato alla distanza dai grandi ospedali e alla densità di popolazione che ha diritto di fruire di certi servizi. Non si comprende perché nella nostra Regione esista un livello di assistenza notevolissimo nell’asse Firenze-Livorno e invece in altre zone si debba soffrire di una tale discriminazione, visto che il Diritto alla Salute è sancito dalla Costituzione. La Breve Osservazione ‒ conclude SL ‒ deve rimanere».

Andrea Fanetti, Coordinamento SpiritoLibero

___________________________________

VENTURINA: LAVORI IN CORSO IN VIA SILVIO PELLICO

E’ aperto  ieri il cantiere per le asfaltature del programma di lavori recentemente approvato. Il cantiere è partito da via Silvio Pellico e interesserà subito dopo le strade limotrofe, per poi proseguire con le altre strade individuate nei mesi scorsi.

Il corposo progetto di manutenzione di strade e marciapiedi riguarda alcune zone del centro abitato di Venturina Terme e della strada di accesso all’isola ecologica di Campiglia. Sono interventi necessari in parte per riparare il manto stradale non più uniforme, o danneggiato per usura e riparazioni susseguitesi negli anni; in parte per ovviare a tutti i problemi connessi alla circolazione dei veicoli e dei mezzi pesanti. Il programma di manutenzione straordinaria prevede in alcuni casi l’adeguamento della rete fognaria delle acque bianche e della pubblica illuminazione, avvalendosi anche di un progetto pilota di installazione di pubblica illuminazione con lampade a LED. Ecco l’elenco delle strade comprese nel programma il cui costo ammonta a 455.000 euro: A Venturina Terme: Via Silvio Pellico, Rotatoria in Via della Pace, Via Matteotti, Via Grandi, Via Quarto, Via Martiri di Belfiore, Via Molini di Fondo, Via della Resistenza, Via della Fiera, Via Nanetti, Via Mazzini, Via Lombardia, Via Garibaldi, Via Marsala, Via Don Sturzo, Via De Gasperi, Via Don Minzoni, Via Fratelli Bandiera, Via Siena, Via XXV Aprile, Via della Corniaccia e Via Pisa. A Campiglia M.ma la strada di accesso all’isola ecologica.

In alcune strade si installerà una nuova illuminazione con lampade al Led, oltre a realizzare gli altri lavori di manutenzione straordinaria necessari: Via Siena, Via XXV Aprile, Via della Corniaccia, Via Pisa. Anche il piccolo Parco di Coltie sarà interessato da una manutenzione consistente nel rifacimento della massicciata e del tappeto di usura della pista esistente.

Infine ma non meno importante la ripresa del manto stradale nelle aree danneggiate nella strada di campagna Via di Ribocchi.

_____________________

PRESENTAZIONE SINDACO E ASSESSORI PIOMBINESI

Piombino (LI) – Il 24 giugno il sindaco Giuliani e gli assessori si sono presentati ai dipendenti comunali. Ecco quanto accaduto.

Dopo la nomina della giunta il sindaco di Piombino Massimo Giuliani ha incontrato il 24 giugno i dipendenti comunali, un altro dei passaggi per entrare in pieno possesso della macchina comunale. «La situazione finanziaria, causata dai pesanti tagli degli ultimi anni, circa 7 milioni in dieci anni, impone il massimo rigore e la necessità di affrontare i problemi anche con nuovi strumenti e nuove strategie ‒ afferma Giuliani ‒. Oggi dobbiamo rimboccarci tutti insieme le maniche ancora di più per la comunità. Sono certo che possiamo fare tanto e fare bene».

Punto centrale delle azioni dell’amministrazione saranno il rilancio della città e dell’economia, concentrandosi sulle infrastrutture e sulla concretizzazione dell’Accordo di Programma del 24 aprile scorso per la reindustrializzazione del polo piombinese. In questo ambito sono previste azioni a favore della diversificazione economica, prevedendo anche sostegni alle imprese locali con lo stanziamento di contributi per 40 milioni di euro, misure di reimpiego e di formazione per i lavoratori che potrebbero perdere il posto di lavoro. Fondamentale poi la partita delle bonifiche e dello sviluppo portuale, così come dello sviluppo turistico. Poche aspettative sulla destinazione della Concordia, anche se la decisione finale arriverà probabilmente il 25 giugno nell’ambito della conferenza dei servizi.

Con i suoi auguri di buon lavoro, il sindaco ha poi presentato il suo staff, composto da sette assessori, di cui due riconferme della vecchia giunta (Marco Chiarei e Lido Francini). Gli assessori si sono presentati ai dipendenti evidenziando in pochi minuti i loro obiettivi e le loro sensibilità. L’assessore Margherita Di Giorgi, funzionario Inps con deleghe alle politiche sociali, Pari Opportunità Città dei Bambini, Pubblica Istruzione, ha sottolineato la centralità del servizio pubblico nella Pubblica amministrazione da gestire con trasparenza e disponibilità nei confronti dei cittadini e della comunità. Paola Pellegrini, assessore alla cultura, al decentramento, alla memoria, ha voluto dedicare invece questo suo nuovo incarico, un’esperienza del tutto nuova nel suo curriculum professionale e politico, alla figura del padre, operaio della Magona che ha vissuto nel corso degli anni le difficoltà della fabbrica e della città anche nei momenti più duri.

Positività e ottimismo da parte di Martina Pietrelli, assessore all’urbanistica, che ritiene necessario operare per continuare ad imprimere un giusto cambiamento alla città e al territorio, nel segno del riuso e della trasformazione sostenibile di spazi da valorizzare, rigenerare  o convertire. Un altro volto nuovo della giunta, Claudio Capuano, assessore ai lavori pubblici e decoro urbano, ha voluto evidenziare anche lui l’importanza del mettersi a disposizione della comunità per costruire un rapporto fiduciario cittadino-amministrazione pubblica.

Facendo un confronto con l’esperienza già fatta nell’ultima legislatura Guerrieri e nella prima parte dell’amministrazione Anselmi, Stefano Ferrini, confermato dopo queste precedenti esperienze assessore al turismo e alle attività produttive con nomina anche di vicesindaco, ha sottolineato le differenze già evidenti tra i momenti storici, che porteranno necessariamente a calibrare azioni diverse e mirate per rilanciare l’economia del territorio, partendo da stimoli positivi che sono comunque presenti e fondamentali.

Infine le due conferme della precedente amministrazione, Marco Chiarei e Lido Francini, hanno ringraziato la precedente amministrazione. In particolare Marco Chiarei ha sottolineato il valore formativo e politico dell’esperienza fatta e l’arricchimento che ne è conseguito anche grazie al sostegno e al lavoro di tutta la struttura comunale. Francini, chiamato da Giuliani come suo successore a gestire l’assessorato alle finanze, nel richiamare le difficoltà del momento, ha rimarcato l’importanza di concordare il più possibile la destinazione delle ormai poche risorse a disposizione per definire le priorità nella formazione dei nuovi bilanci.

______________________________

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.6.2014. Registrato sotto Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 2 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it