PIOMBINO: UNA DIGA NELLA SPIAGGIA «SOTTO I FRATI»

I lavori in dettaglio

I lavori in dettaglio

I lavori di consolidamento in dettaglio

Un intervento di manutenzione alla costa piombinese sta scatenando molte critiche, soprattutto da parte di Legambiente; il tratto di falesia interessato è quello situato nella spiaggia tra le mura Leonardesche e la chiesa dei frati.

«Un altro scempio sulla costa, un’opera colossale per quale fine? Quello che sembrava – commenta Legambiente – essere un lodevole intervento di ripristino dell’accessibilità al godimento di un angolo suggestivo della costa urbana con una spiaggetta incastonata alla scogliera, sotto le mura Leonardesche e la chiesa dei frati, si è trasformato nell’ ennesimo scempio con la cancellazione della spiaggia. Un imponente terrapieno alto quattro metri dal mare ha preso il suo posto.

Tutto quel tratto è percorso da questa specie di gradone che dall’alto sembra una strada che serpeggia lungo la costa. La scusa è stata quella del contenimento della frana delle scalette con cui si scendeva al mare e poi si è pensato bene di allargarsi… e allargandosi ci si è allargati parecchio, come se su quella costa ci dovesse passare l’autostrada. Per le informazioni che abbiamo, consolidare la falesia implica soprattutto usare palificazioni e non terrapieni. Occorreva scegliere un progetto con minimo impatto sul paesaggio e sulla morfologia della costa. Occorreva valorizzare quella spiaggetta, anziché distruggerla.

falesia-frati2Particolarmente indicative, della mentalità con cui si è proceduto, sono le dichiarazioni che arrivano dal Comune e assicurano la fruibilità dell’area: “È vero, questi interventi hanno ridotto notevolmente la spiaggia, ma per garantire la balneazione è prevista, al piede della scarpata, una base piana, a 4 metri sul livello del mare, con degli accessi verso l’acqua”. […] Un terrapieno così grande fa pensare ad un posto dove metterci un altro locale in concessione, chissà se il progetto è piaciuto anche per questa possibilità che si apre o se è proprio questo lo scopo che si è perseguito, più che il consolidamento della falesia».

falesia-frati3Una socia di Legambiente arriva perfino a scrivere un «Requiem per una spiaggia», da lei giudicata piccola isola felice al riparo dalla calca, dalla musica e dal caos estivo: «Era un dono della natura in un mare incontaminato pieno di pesci ‒ scrive la donna ‒. Ci dava un godimento gratuito, non era un luogo sfruttabile commercialmente e probabilmente per questo la spiaggia è stata condannata a morte. Ci racconteranno che i lavori che l’hanno distrutta sono stati fatti per questioni di sicurezza: non credeteci. Questi lavori potevano essere fatti in tanti altri modi, è stato scelto il peggiore ed il risultato è che la spiaggia e tutto l’ambiente che la circondava non c’è più. In compenso, però, magari ci si potrà piazzare qualche localino». […]

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.5.2014. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PIOMBINO: UNA DIGA NELLA SPIAGGIA «SOTTO I FRATI»”

  1. Antonino Vella

    Per la poca conoscenza che ho delle cose di mare, presumo che, nel giro di due anni , a causa dell’erosione costiera e delle mareggiate, di tutta l’opera rimarrà solo una scogliera, a meno che non si provveda al ripascimento e consolidamento continuo con altro materiale lapideo.
    Quel tratto di costa, infatti, è soggetto a violenti mareggiate che aumenteno la loro forza devastante grazie all’effetto Venturi dovuto all’energia accumulata e scaricata sulla costa a causa del Canale di Piombino. Chi vivrà, vedrà!!!!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 4 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it