NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 1 MAGGIO 2014

IL PD TOSCANO ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE DEI SINDACATI PER IL 1° MAGGIO A PIOMBINO 

Il Pd toscano aderisce alla manifestazione unitaria dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, organizzata per domani Primo Maggio a Piombino, alla quale parteciperanno anche il presidente Enrico Rossi e i rappresentanti istituzionali.

Il responsabile organizzazione del Pd regionale Antonio Mazzeo invita i «militanti della Toscana ad essere presenti in Piazza Verdi per ribadire il sostegno del partito ai lavoratori e per continuare la mobilitazione a difesa dell’industria e dell’occupazione. E’ una manifestazione ancora più importante a seguito della firma del protocollo della scorsa settimana, documento vitale per assicurare un futuro produttivo e i posti di lavoro. Grillo ha usato la città per un comizio, strumentalizzando i suoi problemi, ma, nella realtà, istituzioni, sindacati e forze politiche in questi anni sono state al fianco dei lavoratori, basti pensare ai 270 milioni di euro stanziati a vario titolo da Regione, Governo, Comune e Autorità portuale di Piombino».

«Il Primo Maggio – continua Mazzeo – è una giornata che in tempo di crisi ha tanti volti: quello di chi un lavoro ce l’ha, di chi l’ha perso, di chi lo sta ancora cercando, di chi, sfiduciato, non lo cerca nemmeno più. In Toscana ha il volto dei lavoratori delle otto imprese artigiane che chiudono ogni giorno, oppure, solo per fare proprio il nome della più grande realtà in crisi in questo momento nella nostra regione, quello dei lavoratori della Lucchini di Piombino».

«A volte la politica è stata giustamente criticata dai cittadini per mancanza di iniziativa. Ma adesso qualcosa si sta muovendo. Nessuno pensa che tutto sia semplice e che la ripresa, dopo una crisi cosi complessa e variegata, sarà immediata. Ma alcuni segnali con effetto immediato sono stati dati in questi due mesi di governo Renzi, nella consapevolezza che le politiche necessarie devono riguardare chi fa impresa e chi ci lavora, due categorie sempre meno contrapposte e sempre più accomunate dalla stessa sorte. Alcuni provvedimenti sono di maggiore impatto, primo tra tutti quello della rimodulazione Irpef: si aumentano le buste paga dei lavoratori fino a 80 euro al mese (960 euro l’anno). Un contributo al potere d’acquisto che si aggiunge alla riduzione dell’Irap per le imprese e all’aumento delle tasse sulle rendite. Sì, perché non possiamo più permettere che chi produce, chi investe e i redditi da lavoro siano tassati più dei ricavi da speculazione. Per allargare poi al taglio delle tasse per incapienti, partite Iva, pensionati. Va inoltre perseguita con forza l’introduzione di una forma universale di sostegno al reddito dei disoccupati e la semplificazione della normativa sul lavoro e una generale sburocratizzazione del paese, a partire da una riforma della giustizia amministrativa, per attrarre investitori esteri (oggi spaventati dalla giungla di norme e dall’incertezza del nostro sistema giudiziario). Riforma che rientra nel quadro complessivo che il governo sta ridisegnando dopo quella su Province, Senato e legge elettorale. Le riforme sono necessarie in quanto un Paese più snello ed efficiente crea le condizioni per far nascere nuove imprese e permettere loro di lavorare; e rendono all’estero l’immagine di un’Italia moderna con cui costruire nuovi business e su cui investire. Per questo vanno superate le titubanze e va sconfitto il partito trasversale della conservazione perché quello che serve è accelerare su questa strada. Fare veloci è l’unico modo per dare un segnale di credibilità in Europa. Siamo solo agli inizi. Molto è da fare, tanto il tempo da recuperare. Ai lavoratori oggi vogliamo dire che il PD ce la metterà tutta» conclude il responsabile organizzazione PD.

_________________________________

COMUNE DEI CITTADINI: «INFORMIAMO SULLA CRISI DELL’INDUSTRIA SIDERURGICA»

Dopo la chiusura dell’altoforno della Lucchini e dopo l’ennesimo l’accordo di programma sulla crisi della siderurgia, la lista Comune dei Cittadini convoca un incontro pubblico per fare chiarezza su cosa realmente prevede l’accordo il programma e per dare uno sguardo al futuro in programma venerdì 2 maggio, ore 18, nella ztl di Venturina.

«La crisi è gravissima. Non basta fidarsi degli accordi e delle promesse. Sono stati sottoscritti infiniti accordi tra le istituzioni nazionali, regionali e locali per risanare e ammodernare la fabbrica, per le bonifiche, per completare la 398 e rilanciare le attività del porto, per i fanghi di Bagnoli. Tutti accordi accompagnati da promesse di finanziamenti miliardari e tutti sconfessati dai fatti perché privi di concretezza, di reale fattibilità e di vera copertura finanziaria. Non deve più ripetersi. Sul porto si stanno costruendo grandi opere per la rottamazione della Concordia, ma intanto cambiano continuamente le ipotesi sul loro effettivo utilizzo : polo europeo per la rottamazioni delle grandi navi, opere marittime per il rilancio della siderurgia, cantiere per la rottamazione delle navi da guerra e, a fasi alterne, anche terminal per le navi da crociera. Speriamo che non si trasformi nell’ennesima cattedrale nel deserto.

Intanto la crisi siderurgica, da troppo tempo sottaciuta, ha presentato il conto con il fallimento della società Lucchini che getta oggi nella disperazione migliaia di lavoratori e un intero territorio.

Il giorno in cui cessava l’attività dell’altoforno è stato stipulato un ennesimo accordo nel quale ritornano gli stessi temi affrontati e non risolti in questi anni: le bonifiche, il risanamento ambientale della fabbrica, il prolungamento della 398 fino al porto che resta però subordinata alla realizzazione dell’autostrada Tirrenica.

Sul campo resta ancora la vendita dello stabilimento Lucchini e l’individuazione delle imprese che dovrebbero contribuire al rilancio industriale e al reimpiego dei lavoratori. Nell’accordo siglato sta scritto che non esistono progetti per la riconversione industriale di Piombino. Ce n’è a sufficienza per dubitare che questo accordo si traduca in azioni concrete e non bastano certo le rassicurazioni di chi ha sottoscritto quelli falliti.

Non c’è più tempo per le illusioni. Servono progetti credibili, con finanziamenti certi e con soggetti pubblici e privati che sappiano creare lavoro duraturo e non illusioni. Non possono essere sprecate le poche risorse disponibili. Serve anche una visione più ampia di quella che è stata messa in campo fino ad oggi, circoscritta alla sola Lucchini. Sarà più agevole uscire dalla crisi se sapremo guardare all’insieme delle opportunità che offrono i nostri territori.

Pensiamo che ci sia bisogno di verità e del pieno coinvolgimento dei cittadini. Delegare è stato un errore e ora serve maggiore partecipazione».

Comune dei Cittadini

 

_____________________

SUVERETO: LOLINI INCONTRA I PROFESSIONISTI DI SETTORE

Il Comitato elettorale della coalizione di centro sinistra che sostiene la lista “Suvereto protagonista” ha organizzato una serie di incontri di studio con professionisti del settore rivolti al candidato sindaco e ai propri candidati consiglieri, allo scopo di far loro meglio comprendere le competenze che andranno ad affrontare nell’espletamento del loro mandato, una volta eletti nel Consiglio comunale, nell’esclusivo interesse della comunità.

La prima lezione, svoltasi ieri (martedì 29 aprile) presso la sala riunioni “La Buca” del Circolo PD suveretano, è stata tenuta dalla Dr.ssa Maria Luisa Massai, Segretario Generale del Comune di Piombino, sul tema “L’organizzazione delle attività del comune e funzionamento del Consiglio comunale e della Giunta municipale”. I presenti, con alla testa l’aspirante sindaco Francesco Lolini, hanno avuto modo di recepire,  quanto relazionato da parte della Dr.ssa Massai.  Sono stati rilevati e sottolineati gli impegni sia morali che etici del consigliere eletto, che deve svolgere il proprio mandato con totale rispetto dell’istituzione che è chiamato a rappresentare, come indicato dalla nostra Costituzione, nell’esclusivo interesse della collettività.

Nelle prossime settimane seguiranno altri incontri con altri professionisti per allargare le conoscenze e competenze degli eletti, detti incontri si terranno sempre nella sala riunioni del PD di Suvereto “LA BUCA” in viale Carducci a Suvereto.

______________________________

IL RADUNO ANNUALE DEL CLUB AUTO STORICHE E MOTO DA VENTURINA TERME A VOLTERRA

“Sulle colline della geotermia e dell’alabastro”, è il titolo del raduno che sabato 10 e domenica 11 maggio il CASM, Club auto storiche e moto della Val di Cornia organizza come evento inserito nel calendario dell’ASI, l’Automotoclub storico italiano.

Appuntamento molto atteso che il presidente Giorgio Franchini e i suoi collaboratori progettano da mesi e che è stato oggetto di interesse delle riviste periodiche specializzate. Il raduno al quale parteciperanno oltre ai soci del club locale anche molti altri provenienti da varie parti d’Italia, sarà l’occasione per conoscere territori di grande attrattiva dal punto di vista ambientale e storico e potrà mettere in evidenza il valore di una rete di risorse naturali utilizzate per la produzione di energia, arte, salute e benessere. Da Venturina Terme a Volterra passando per Baratti e Larderello, luoghi di terme antiche e moderne, archeologia sulle tracce degli etruschi, geotermia e arte dell’alabastro.

Il sabato mattina i partecipanti si dovranno svegliare di buon mattino per poter registrarsi all’evento dalle 7.00 alle 8.45 al Parco commerciale della Monaca a Venturina Terme. Alle 9.00 partenza per Larderello transitando per Monterotondo Marittimo, Castelnuovo Val di Cecina, visita al pozzo dimostrativo del soffione boracifero e visita al Museo della Geotermia di Larderello, in piazza della Leopolda.

Alle 12 partenza per Pomarance dove si pranzerà per ripartire alle 15 alla volta di Volterra. Nella città etrusca si sosterà in piazza dei Priori da dove si visiterà il centro storico, riprendendo la strada alle 18.00 per Marina di Bibbona dove è prevista la cena gi gala con pernottamento. Il percorso si snoderà tra le località di Saline di Volterra, Ponteginori, Casino di Terra, Casale M.mo, Bibbona e La California.

Domenica 11 maggio alle 9.00 il gruppo dei partecipanti si trasferirà al Parco Archeologico di Baratti per la visita ala Necropoli di S. Cerbone dove si rimarrà fino alle 12 per poi partire verso Venturina Terme per il pranzo in riva al lago del Calidario. Il tour si chiuderà con i saluti e le premiazioni.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.5.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it