LOLINI (PD): «SONO UN FIGLIO ORGOGLIOSO DI SUVERETO»

loliniAbbiamo intervistato  Francesco Lolini, il candidato sindaco del PD che concorre a Suvereto. Tra progetti futuri e riflessioni sulla realtà locale, ecco cosa ci ha raccontato.

1) Lei è molto giovane e il suo è un nome nuovo per la politica locale. Come si descriverebbe presentandosi agli elettori? 

Sono un figlio orgoglioso di Suvereto che con senso di responsabilità verso la cosa pubblica vuole mettersi al servizio del proprio paese e dei propri abitanti. Anche se non è molto che milito nel Partito Democratico, sono uno studente universitario di lettere diplomatosi al Liceo delle Scienze Sociali che da sempre si è interessato di politica.

2) Quali sono i punti cardine del programma del Pd suveretano?

Il fil rouge del nostro programma è “Suvereto, obiettivo eccellenza”. Eccellenza è un sistema di gestione ambientale con il raggiungimento delle certificazioni ISO e EMAS, eccellenza è avere un sogno raggiungibile che vede il nostro centro storico patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, eccellenza è un’agricoltura ed un territorio senza uso di prodotti chimici, eccellenza è una scuola è viva, moderna e che ha a cuore l’educazione civica degli alunni.

3) Quanto c’è di continuità con la vecchia amministrazione e quali sono le novità?

Di continuità con la vecchia amministrazione c’è la volontà di garantire ancora l’alta qualità che Suvereto si è conquistata negli anni in settori come l’enogastronomia e l’attaccamento ai valori progressisti che hanno nel nostro territorio una bella tradizione politica. Ma Suvereto Protagonista è animato prima di tutto da una nuova energia che si vuole porre in ascolto della gente.

4) Assemblea Popolare è nata dal movimento contro la fusione con Campiglia M.ma e da un’autentica partecipazione; pensa che tutto questo metterà in difficoltà il Pd alle prossime amministrative? Se sì, perché? Reputa un errore la proposta di fusione con Campiglia?

Ho sempre reputato un errore la proposta di fusione con Campiglia ed infatti al referendum espressi con il voto la mia contrarietà a questo progetto. Credo che adesso sia arrivato il momento di confrontarsi su come governare Suvereto e la nostra forza politica come ho detto prima ha grandi progetti per questo paese.

5) Quanto conta per lei il progetto “Terme di Suvereto ”? Può aiutare l’economia locale?

Il progetto terme di Suvereto per me conta moltissimo e non c’è dubbio che possa aiutare l’economia locale. Per questo serve una rapida ma corretta realizzazione del centro termale. Serve una campagna marketing territoriale per fare di Suvereto un distretto termale per un turismo in crescita compatibile con le nostre vocazioni ed il nostro territorio.

6) Non teme che gli elettori pensino che con la sua giovane età ci possa essere qualcuno dietro di lei che tiri le fila?

Il senso di responsabilità e il ragionare con la propria testa si possono avere anche da giovani e per amministrare questi sono due ingredienti fondamentali.

7) Quali azioni per la sovracomunalità metterà in atto in caso di vittoria?

Serve un’Unione dei Comuni che ci consenta di stare insieme agli altri enti locali, perchè l’unione fa la forza, nel rispetto delle autonomie e delle identità.

8) Che messaggio vuole mandare ai suoi concittadini?

Spero che i cittadini abbiano fiducia in una forza che rispetta il passato non rinchiudendosi in esso e che guarda al futuro, per una Suvereto Protagonista.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.4.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “LOLINI (PD): «SONO UN FIGLIO ORGOGLIOSO DI SUVERETO»”

  1. Matteo

    Consiglierei di riguardare i requisiti per l’Unesco , mi sembra una cannonata sparata a vanvera. Ma il Pd non voleva cancellare il comune di Suvereto? Con che coerenza chiede ora di governarlo?

  2. paola

    l’orgoglio di appartenere a un partito che voleva chiudere il comune… complimenti per la coerenza

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 23 giorni, 14 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it