LUCCHINI: ACCORDO IN SETTIMANA, MA ALTOFORNO SPENTO DAL 18 APRILE

LucchiniIl viceministro dello Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, ha illustrato ai sindacati, nel corso di un incontro al Ministero,  l’accordo di programma per Piombino, e ha confermato che l’obiettivo è quello di firmare la convenzione per entro questa settimana.
L’accordo mira a mettere a punto il progetto di riqualificazione ambientale e di riconversione industriale dell’area di crisi complessa del polo di Piombino e risulta ”indispensabile soprattutto alla luce della cessione della Lucchini”, che è in amministrazione straordinaria. I sindacati hanno richiesto l’apertura di un confronto con il Commissario Piero Nardi sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali per tutelare adeguatamente i lavoratori nella fase di riconversione del sito e dell’area. Lo spegnimento dell’altoforno Lucchini di Piombino sembra infatti che sia stato anticipato al 18 aprile per la mancanza di prospettive che ne consentano il proseguimento dell’attività.
Al centro della riunione ci sarebbero il rilancio del sito Lucchini con un nuovo forno elettrico e tecnologia Corex, le bonifiche ambientali, la riqualificazione dell’area per favorire nuove attività produttive, anche nell’ambito di un polo di smaltimento delle navi, e politiche attive del lavoro con fondi interprofessionali e agenzie temporanee per le eventuali ricollocazioni.  I rappresentanti sindacali hanno inoltre richiesto l’apertura di un confronto con il Commissario, Piero Nardi, sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali per tutelare adeguatamente i lavoratori nella fase di riconversione del sito e dell’area.
I Segretari  sindacali al ritorno da Roma  terranno un’assemblea  pubblica con i lavoratori e la città, che si terrà dalle 19 alle 22 (in concomitanza con le tre ore di sciopero proclamate, escluso l’altoforno) in piazza Verdi a Piombino.
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.4.2014. Registrato sotto ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “LUCCHINI: ACCORDO IN SETTIMANA, MA ALTOFORNO SPENTO DAL 18 APRILE”

  1. lino

    Su facebook un filmato verità . Un operaio prende la parola e in mezzo ad un branco di pecore dimostra quale sia la dignità di un lavoratore.
    Egli parla francamente, dice la verità.
    La verità è merce rara e rivoluzionaria.
    Complimenti a quella persona.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 1 ora, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it