M5S SAN VINCENZO: «SIAMO LIBERI CITTADINI CHE SI IMPEGNANO PER IL PROPRIO PAESE»

M5S_san_vincenzoAbbiamo intervistato i cittadini di San Vincenzo che aderiscono al Movimento 5 Stelle in merito alle questioni politiche locali. Tra gli errori dell’attuale amministrazione e le prospettive per le prossime elezioni, ecco cosa ci hanno raccontato.

1) Recentemente alcuni membri del vostro gruppo si sono uniti a quel li di Assemblea Sanvincenzina per la pulizia delle spiagge nel territorio comunale. Sono le prove per un’alleanza politica in vista delle amministrative?

Crediamo che non esistano colori o ideologie politiche quando il fine è comune, in questo caso pulire una spiaggia, prendendosi cura insieme dei beni che appartengono alla comunità. Come in Parlamento, dove i cittadini eletti che ci rappresentano, voteranno sempre una legge giusta e socialmente utile, al di là di chi la promuove. Cosa diversa è allearsi politicamente.

2) Avete commentato l’iniziativa sulla Tirrenica additando l’assenza dei rappresentanti del Comune e del partito di governo della città. In cos’altro pensate che l’amministrazione locale sia stata assente durante questi anni?

Si farebbe prima a dire in cosa l’Amministrazione Comunale è stata presente. In questi anni ci è sembrato che ci sia stata molta disattenzione ai beni comuni dei cittadini, come la salvaguardia del territorio, azioni concrete per aiuti al
commercio, come destagionalizzazione ed eventi che avrebbero potuto portare concretezza al Paese e stabilità
agli esercenti.

3) Quali interventi ritenete abbiano la priorità nel Comune di San Vincenzo?

Senz’altro la trasparenza nei rapporti con il cittadino, la viabilità risulta assurda e la pista ciclabile è da riscrivere, siamo per lo stop al consumo del suolo e per le riqualificazioni energetiche di molti edifici, crediamo che l’edilizia debba ripartire, in ogni caso, da qui. Il polo scolastico dovrebbe essere uno dei punti cruciali da discutere nella prossima legislatura, così come gli aiuti per promuovere e incrementare le attività locali, non ultime le spiagge e la
tutela delle stesse.

4) Reputate di essere avvantaggiati in vista delle prossime amministrative dopo la nascita di due nuove liste civiche e una spaccatura del PD?

Sicuramente no. Solo il fatto di avere più liste mette in seria discussione la possibilità di riuscire a scardinare la cattiva politica che ci ha portati a questo punto, di questo siamo consapevoli. Il perché non affrontiamo un cammino comune con altre realtà si racchiude nel nostro statuto. Un esempio concreto potrebbe essere quello dei carichi pendenti di ogni possibile candidato della eventuale lista civica, l’impossibilità di presentarsi per più di due
mandati e non ultimo la garanzia dietro lettera firmata in bianco del candidati, da usare in caso di gravi mancanze nei confronti del programma e dei cittadini. Non comprendiamo come non si possa sottoscrivere queste oneste e semplice regole, che potrebbero unirci in un fronte comune contro l’egemonia locale.

5) Come si sposa il pensiero di Grillo alla realtà sanvincenzina?

Le cinque stelle che rappresentano in definitiva il simbolo di Grillo sono: ambiente, connettività, acqua, sviluppo e trasporti. Questi sono i principi che non possono non tutelare anche il nostro territorio.

6) I vostri parlamentari si definiscono “cittadini” e non “deputati”: perché a livello locale non create alleanze con le liste civiche?

Come già spiegato, il MoVimento5 stelle non fa alleanze perché il MoVimento è già apartitico e costituito da liberi cittadini che si impegnano per il proprio Paese. Le liste civiche trasversali avevano senso qualche anno fa, quando non c’era una forza politica nazionale che portava i valori e principi dei cittadini liberi, in Parlamento, oggi esiste
ed è per il bene comune di tutti. Quando democrazia e partecipazione sarà capita e praticata, il MoVimento non
avrà bisogno di esistere.

7) Se siete a digiuno di politica, perché avete deciso di mettervi in gioco in questo momento critico e con questo simbolo?

Il MoVimento5stelle é informazione; il MoVimento5stelle é partecipazione; il MoVimento5stelle é proporre e discutere; il MoVimento5stelle é scegliere il proprio futuro; il Movimento5stelle è trasparenza. Il MoVimento5stelle NON E’ DELEGARE! Il cittadino è il MoVimento. In una parola, il Movimento è attivismo, per modificare l’orizzonte oggi occupato da lobby di interesse, e riportarlo alla responsabilità dei cittadini, per riaprire il conflitto sociale e cambiare la società, con l’aiuto di chiunque ne abbia voglia. Facendo nostra la frase del poeta T.S. Eliot: “Noi che non fummo sconfitti, solo perché continuammo a tentare”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.1.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 5 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it