NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 19 DICEMBRE 2013

MACCHIONI: “BENE I NUOVI IMPIANTI PER L’ACQUA”

Piombino – Il coordinatore di Area Dem Val di Cornia commenta positivamente l’approvazione del progetto per realizzare impianti di erogazione d’acqua di alta qualità.

«Prendiamo atto con soddisfazione che il comune di Piombino ha approvato un progetto per la realizzazione di tre impianti di erogazione automatica di acqua ad alta qualità, naturale e addizionata. Nel nostro piccolo crediamo di aver contribuito affinché questo progetto si realizzasse,  infatti, abbiamo più volte sollecitato  l’amministrazione Comunale ad accelerare affinché si procedesse alla loro realizzazione, cercando di far uscire questo progetto dal cassetto da cui ci sembrava giacesse da troppo tempo. Abbiamo fatto questo perché riteniamo importante provare a dare risposte, anche piccole come questa ma che vadano incontro ai problemi dei cittadini.

Negli ultimi anni sono stati portati a termine investimenti molto ingenti sul versante del trattamento delle acque in distribuzione nella nostra rete idrica. E’ stato realizzato recentemente un impianto per l’eliminazione dell’arsenico e uno degli impianti più grandi in Europa per il trattamento del boro. Questi interventi hanno già consentito un salto di qualità nell’acqua che esce dai nostri rubinetti, ma noi volevamo fare un ulteriore passo in avanti; migliorare, eliminando completamente tutti quei “residui chimici” che possono generare diffidenza nell’uso della risorsa, stimolando un approvvigionamento diretto da parte dei cittadini, senza più paure di nessun genere legate all’utilizzo potabile dell’acqua distribuita dall’acquedotto.

I vantaggi sono molteplici: dai risparmi per l’acquisto di acqua in bottiglia che, visto i tempi di crisi economica, non sono certo da disprezzare, alla diminuzione dei quantitativi di PET (ovvero la plastica delle bottiglie) immessi nell’ambiente, alle minori emissioni in atmosfera in seguito alla diminuzione dei viaggi legati al trasporto merci, ecc. Il sistema sociale, l’ambiente, la cittadinanza tutta crediamo siano grati per la realizzazione di questo progetto, ringraziamo pertanto il Sindaco di Piombino e i soggetti privati che installeranno e ne gestiranno l’erogazione, compiaciuti  di questo impianto per il quale ci siamo spesi e ne abbiamo sollecitato la realizzazione».

Marco Macchioni

____________________________

“LO HOBBIT” AL TEATRO VERDI DI SAN VINCENZO

San Vincenzo – Lo Hobbit: la desolazione di Smaug di Peter Jackson è in programmazione sabato 21 ore 21.30, domenica 22  ore 17.30 e 21.30 e lunedì 23 ore 21.30.

Cinema Teatro Comunale Verdi via Vittorio Emanuele II, tel. 0565-701918,  3939204347, www.cinemateatroverdi.it.

_______________________

PIOMBINO, OASI ORTI BOTTAGONE: ENEL E WWF INSIEME PER PROTEGGERE I FALCHI
 
Piombino – Si è concluso con successo l’intervento di “Enel Infrastrutture e Reti Zona di Livorno” per la messa in sicurezza della linea di media tensione alla Riserva naturale Oasi di Orti Bottagone, nel territorio di Piombino, dove nidificano i falchi e altri uccelli rapaci e specie volatili protette.

Le operazioni sono state concordate con i referenti locali del WWF e hanno visto i tecnici Enel isolare i conduttori di media tensione in prossimità delle mensole situate sul traliccio, che costituiscono punto di appoggio dei falchi. Per garantire l’incolumità dell’avifauna, l’isolamento è stato esteso a 1,5 metri per ogni lato in modo da coprire l’intera apertura alare dei volatili che potranno spiccare il volo dalle mensole senza rischiare di rimanere folgorati.

Enel, in collaborazione con le Istituzioni e con le Associazioni, è impegnata in Toscana per la protezione della biodiversità anche attraverso l’installazione di “piattaforme nido” per favorire la nidificazione della cicogna bianca, come avviene per esempio nel Padule di Fucecchio: i nidi si trovano a Cerreto Guidi, Fucecchio, Monsummano Terme, Cascina, Porcari, Iolo di Prato e Bolgheri. Negli ultimi anni gli interventi di Enel a favore dell’avifauna si sono rivelati di gradimento per le cicogne e per i volatili, che vi hanno preso dimora dimostrando di trovarsi a loro agio e rinnovando così il feeling con le oasi naturalistiche della Toscana e con i nidi costruiti da Enel Infrastrutture e Reti.

___________________

ISOLA D’ELBA: RINASCE IL SANTUARIO DELLE FARFALLE

In questi giorni è stato raggiunto un accordo tra il Parco e Legambiente Nazionale  che mira alla gestione integrata del patrimonio naturalistico all’Elba con particolare riferimento alla conservazione delle farfalle. Lo scopo è sostanzialmente quello di tutelare il Santuario delle Farfalle e il territorio del Monte Capanne la cui salvaguardia è indispensabile nell’ottica della costituzione di un’efficiente rete ecologica, con effetti che vanno oltre i confini dell’Area Protetta ed i cui benefici sono di fatto riflessi sull’intera isola.

Il Santuario delle farfalle si inaugura nel 2009 da un’idea progettuale di Legambiente e si realizza grazie al contributo di Enel, in collaborazione con il Parco ed il Ministero dell’Ambiente; viene dedicato alla memoria di Ornella Casnati, socia di Legambiente Arcipelago e collaboratrice del Parco.

In quest’area gli specialisti hanno valutato come si realizzi un’incredibile presenza di farfalle in relazione ai particolari microambienti che caratterizzano proprio il Monte Capanne e perciò si era pensato che fosse importante dare la giusta valorizzazione a quei luoghi con la sistemazione di alcuni cartelli contenenti indicazioni per il riconoscimento delle farfalle ed anche informazioni specifiche sulla loro biologia, sottolineando così il valore delle farfalle nell’ambito della conservazione della biodiversità. In quest’ottica il Parco ha stampato una vera e propria guida alle farfalle dell’Arcipelago Toscano ed ha organizzato, all’interno del programma del Festival del Camminare, visite guidate nel Santuario, riscuotendo sempre l’interesse di turisti italiani e stranieri. Purtroppo il Santuario è stato recentemente oggetto di atti vandalici con pesanti danneggiamenti ai cartelli del sentiero e quindi attraverso questo accordo il Parco affida la gestione del sentiero e la sistemazione dei cartelli e delle bacheche danneggiati. Legambiente, da parte sua, s’impegna a promuovere attività di fruizione naturalistica e di educazione ambientale, a monitorare il Santuario tramite uscite sul campo volte a valutare la consistenza delle popolazioni di farfalle e coordinare i lavori di ricerca sui lepidotteri in genere, sviluppando così programmi comuni con il Parco per il controllo del territorio ed il monitoraggio faunistico.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.12.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 17 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it