DAL 9 DICEMBRE PARTE LO SCIOPERO GENERALE DEGLI ITALIANI?

il logo dell'iniziativa

il logo dell’iniziativa

 Piombino (LI) – Una interessante iniziativa si sta diffondendo nel “Tam Tam” del web, con uno “Sciopero Generale” degli Italiani che è partito da alcuni giorni e che propone a tutti i cittadini onesti di scendere nelle piazze e nelle strade contro il “Far-West” della globalizzazione che ha sterminato il lavoro degli italiani.

Lunedì ‘L’Italia si ferma’ in segno di protesta: così annuncia la mobilitazione lanciata dal movimento spontaneo che riunisce diverse organizzazioni, tra le quali il Movimento Forconi. Dalla Sicilia al Piemonte è alta la tensione. Nei giorni scorsi artigiani e commercianti di Torino hanno denunciato intimidazioni e minacce a chi non aderirà alla protesta.

Con il motto “Ribellarsi è un dovere” il luogo d’incontro per quello che riguarda Piombino è all’ingresso della città (all’altezza della SOL) a partire dalle ore 7.00.
Tutte le manifestazioni, compresa quella di Piombino, saranno apartitiche, apolitiche e pacifiche. Gli organizzatori chiedono che vengano portate solo bandiere dell’Italia a testimonianza che la popolaazione è stanca di questa situazione.

Per ulteriori informazioni è stato attivato un gruppo Facebook “COORDINAMENTO PIOMBINO/LIVORNO PER LA RIVOLUZIONE DEL 9 DICEMBRE 2013“.

____________________________________________

DISCLAIMER: L’articolo che segue e’ tratto da un sito non legato in alcun modo a Corriere Etrusco.it.

Data la totale assenza di informazione da parte dei media di regime, almeno nel nostro piccolo, dobbiamo informare i nostri lettori che da lunedì mattina 9 Dicembre 2013 inizierà lo sciopero generale degli italiani contro il governo, contro il presidente della Repubblica e contro una classe politica corrotta e incapace.

Indipendentemente che si sia d’accordo o meno con questa sollevazione, a nostro avviso è giusto avvisare più persone possibile dato che questo è il primo sciopero degli italiani come cittadini. Dietro questa manifestazione non ci sono partiti politici, associazioni o sindacati, ma ci sono gruppi spontanei, molti dei quali nati nei social network che autonomamente si stanno organizzando per bloccare in maniera pacifica le città italiane fino alla caduta di questo esecutivo.

Questa manifestazione è la manifestazione di tutti gli italiani, dai disoccupati ai commercianti, dai cassintegrati ai pensionati, dai precari agli artigiani, non si scende in piazza per gli interessi di una categoria, ma per una pacifica sollevazione collettiva contro la nostra classe dirigente.
Come blog Hescaton, aderiamo alla sollevazione e partecipiamo anche fisicamente.

I motivi per cui aderiamo sono:
1) il governo, il parlamento e il presidente della Repubblica, sono stati eletti attraverso una legge elettorale incostituzionale, quindi si devono immediatamente dimettere
2)Bisogna dire basta ad una classe politica che fa soltanto gli interessi degli eurocrati di Bruxelles e della finanza internazionale distruggendo il nostro paese
3)Bisogna dire basta ad un sistema bancario e monetario usuraio e truffaldino che ci sta privando del nostro futuro.

Come consiglio ai lettori, diciamo di farvi il pieno di benzina/gasolio e di rifornirvi di acqua e generi alimentari perché sono previsti blocchi delle tangenziali e dei camionisti e non si sa quanto possa durare la rivolta quindi c’è il forte rischio che mercati e supermercati rimangano in pochi giorni a corto di provvisto.

Non succederà, ma è meglio prevenire che curare.

ELENCO COORDINAMENTI 9 DICEMBRE

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Hescaton – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di CORRIERE ETRUSCO.IT, che rimane autonoma e indipendente.
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.12.2013. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “DAL 9 DICEMBRE PARTE LO SCIOPERO GENERALE DEGLI ITALIANI?”

  1. zeno

    ai miei tempi si chiamava adunata sediziosa…e poi cosa c’entra la bandiera italiana?
    i separatisti devono portare la loro.
    comunque di certo qualcosa capita e io non so proprio più chi appoggiare.
    Che finisca anche questa a tarallucci e vino?

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 17 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it