NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 30 NOVEMBRE 2013

ANSELMI RINGRAZIA I VOLONTARI PER LA SARDEGNA

Un enorme quantità di materiale ottenuto in pochi giorni e trasportato in Sardegna. Tutto questo è stato possibile grazie all’iniziativa di alcune persone che hanno raccolto un appello lanciato in un gruppo Facebook solo una settimana fa, e che hanno fatto partire un’operazione di raccolta e di invio di materiale per la grave emergenza dei territori devastati dall’alluvione.

A seguito di questa significativa iniziativa umanitaria, il sindaco Anselmi ha deciso di organizzare una piccola cerimonia di ringraziamento per le persone che hanno promosso e hanno preso parte alla missione, dodici in tutto. La cerimonia è prevista per lunedì 2 dicembre alle 12 nella sala consiliare del palazzo comunale. Questi gli invitati: Gianpiero Vaccaro, Valerio Pietrini, Luigi Lunghi, Monica Gianfaldoni Loddi, Mariaelena Cosimi, Marianna Pinna, Silvano Dominici, Carlo Riparbelli, Pasqualino Melca, Marco Pierozzi, Ilirian Nelaj, Alessandro De Gregorio

Queste persone sono state capaci di coinvolgerne molte altre e anche molte associazioni, grandi e piccole aziende del territorio e non solo, attività commerciali, società sportive, studenti, partiti politici ottenendo un risultato e una risposta straordinari.

_______________________

PIOMBINO: PROROGA PER LA TARES.

Approvata in sala consiliare la proroga al 30 novembre per la prima rata Tares. In arrivo le cartelle per il pagamento dell’ultima rata entro il 16 dicembre.

Il consiglio comunale, nella seduta del 29 novembre, ha ratificato la proposta di modifica della scadenza per il versamento della prima rata Tares 2013 al 30 novembre.  precedentemente fissata al 31 ottobre. La delibera è stata approvata con i voti favorevoli di PD, Per Piombino, Spirito Libero e Italia dei Valori, contraria Forza italia, astenuti Gruppo Misto, Rifondazione comunista, Udc e Futuro e Libertà.

A causa di alcuni ritardi e disguidi che si sono verificati nel servizio di recapito a domicilio degli avvisi di pagamento ai contribuenti, l’amministrazione comunale ha infatti deciso di differire il pagamento della prima rata al 30 novembre, consentendo il pagamento in una data della prima e della seconda rata. Questo per evitare che chi ha ricevuto l’avviso dopo la prima scadenza, non incorra nell’addebito della mora previsto dalla legge.

Nei prossimi giorni, invece, cominceranno ad arrivare alle famiglie gli avvisi relativi alla terza parte della tariffa, che dovrà essere pagata entro il 16 dicembre 2013. Quest’ultima quota sarà pari a un terzo dell’ammontare complessivo di parte comunale per la gestione dei rifiuti, più la maggiorazione di competenza statale, pari a 30 centesimi al mq.
Ai contribuenti arriverà a casa un modello F24 con il calcolo del saldo della tariffa per la gestione dei rifiuti e di quello di competenza statale. I codici di inserimento del tributo saranno già prestampati e il pagamento potrà essere effettuato in banca o presso gli uffici postali.Come è noto infatti, a partire da quest’anno, il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) ha sostituito i prelievi TIA. Al nuovo tributo si aggiunge una maggioranza di competenza statale, pari a 30 centesimi a mq.
_____________________

COPPOLA (UDC): «DEL NISTA DI ASA INTERVIENE A SPROPOSITO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il Presidente di ASA Fabio Del Nista ha replicato a mezzo stampa in modo pesante e fuori luogo ad un ordine del Giorno che ho presentato in Consiglio Comunale in merito al distacco dell’acqua ai cittadini morosi con gravi difficoltà economiche conclamate a garanzia dell’igiene e della salute pubblica.

Del Nista dice a chiare lettere riferendosi al sottoscritto, “che dei demagoghi di turno ne fanno volentieri a meno”, ed afferma che non esiste un solo caso sociale ai quali abbiano tagliato l’acqua. A parte il fatto, che non è informato sulla questione, e farebbe bene a rivolgersi ai servizi sociali ed agli uffici competenti del comune di Piombino per avere in merito informazioni adeguate e precise; oltretutto, si permette anche di intervenire su un atto istituzionale consiliare che non è certo di competenza dei vertici di ASA.

Comprendiamo la mania di onnipotenza di alcuni esponenti di aziende partecipate che sono diretta espressione della nomenclatura del partito di provenienza, ma reagire in modo così scomposto e grottesco non è assolutamente plausibile.

Ebbene, lui fa volentieri a meno di chi come me è in Consiglio Comunale perché eletto dai cittadini, ma credo che la comunità piombinese, e mi permetto di andare oltre fino a Livorno, non ne può più di personaggi sorpassati che da tantissimi anni incessantemente passano da una nomina all’altra sedendosi su poltrone estremamente “comode” e remunerate».

Luigi Coppola

______________________

COMUNE DEI CITTADINI RISPONDE A BROGIONI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«La risposta di Brogioni conferma che la maggioranza non è più disposta a far lavorare insieme gli uffici dei Comuni di Campiglia e di Suvereto per adempiere alle disposizioni della leggi che loro stessi hanno approvato. Continua invece a non spiegare perché hanno cambiato idea, visto che l’associazione delle funzioni la si fa con il personale che c’è e senza costi aggiuntivi. Caso mai, se si sa amministrare, sono possibili economie dovute all’ottimizzazione delle risorse umane e strumentali, senza bisogno di sciogliere i Comuni.

Certo, con l’unione di tutti i Comuni della Val di Cornia  sarebbero state più evidenti le economie di scala dovute alla riduzione del numero dei dirigenti, alla costituzione di commissioni uniche (per appalti, assunzioni, edilizia, paesaggio, valutazioni d’impatto ambientale, ecc.) e più in generale all’associazione di funzioni d’interesse generale come la pianificazione territoriale, le progettazioni o la protezione civile. Inoltre non sarebbe stato disperso un patrimonio di esperienze professionali, di piani e di dotazioni strumentali accumulati in decenni. Soldi e saperi buttati al vento colpevolmente dalle attuali amministrazioni.

Prendiamo tuttavia atto che Brogioni dice ora quello che noi diciamo dal 2010.  Speriamo almeno che se ne renda conto».
Comune dei Cittadini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.11.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 17 giorni, 9 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it