NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 20 NOVEMBRE 2013

“SIAMO SAN VINCENZO”: LUCA COSIMI CANDIDATO SINDACO

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato di “Siamo San Vincenzo” relativo alla prima riunione della lista civica.

«Venerdi 8 novembre – inizia il comunicato della lista civica –  «SìAmo San Vincenzo» ha tenuto la prima riunione politica, alla quale ha partecipato un vasto pubblico omogeneo, composto di donne, anziani, giovani, imprenditori, professionisti. Il coordinatore della lista civica Dr. Giannandrea Mannucci ha presentato il progetto innovativo e, in particolare, ha formulato la candidatura a sindaco del Dr. Luca Cosimi. Per la sua competenza in economia del territorio e ingestione delle pubbliche amministrazioni, è l’unico in grado di cambiare le sorti del territorio, realizzando un Nuovo Corso, New Deal, di San Vincenzo, con la certezza di determinare un nuovo periodo duraturo di sviluppo sostenibile. Alla riunione, inoltre, sono state presentate le linee guida programmatiche e si è dialogato su alcuni temi che stanno all’attenzione dei cittadini, come il rilancio dell’economia, le biotecnologie, la necessità di abbattere sprechi e burocrazia, la notorietà turistica.

L’obiettivo, quindi, è vincere le prossime elezioni di maggio per migliorare la qualità dell’amministrazione, la qualità della vita, la qualità dell’ambiente urbano e naturale. Per realizzare questo Nuovo Corso di San Vincenzo e diffondere il benessere nella nostra comunità, è necessario fare delle scelte che permettano all’economia paesana di tornare florida. Il lavoro dei cittadini di tutte le età, infatti, è l’elemento fondante del nostro territorio e delle nostre famiglie. Il lavoro sarà il focus principale sul quale deve puntare la prossima amministrazione e la prima nostra azione di governo il 27 maggio 2014 sarà quella di uscire unilateralmente dal “carrozzone” Ente Parchi, per fare gestire i servizi e la tutela di Rimigliano a giovani di San Vincenzo. Bisogna, inoltre, fare politiche per aumentare il numero di residenti effettivi, che riequilibrerebbe l’offerta di attività commerciali e servizi durante la “bassa stagione”. Per creare un circolo virtuoso tra lavoro e arricchimento demografico (popolazione giovane che rimane a vivere o si trasferisce a San Vincenzo), sono necessarie e urgenti decisioni strategiche, che non sono state fatte negli ultimi anni.

Questi temi saranno approfonditi nei prossimi mesi coinvolgendo tutta la cittadinanza e, a riguardo, è stata nominata Cristina Lucaccini come responsabile organizzativa e Edoardo Macciò responsabile del rapporto con le categorie di SìAmo San Vincenzo. Il primo incontro ufficiale – conclude la lista civica – è terminato con grande soddisfazione dei partecipanti e la determinazione a portare avanti l’obiettivo di vincere le prossime elezioni amministrative.  D’ora in avanti seguiranno riunioni con una periodicità di 10 giorni e chi si vuole prenotare per partecipare può contattarci all’email siamosanvincenzo@outlook.it».

______________________________

VERTENZA POLO INDUSTRIALE DI PIOMBINO: A PIOMBINO CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA

Vertenza polo siderurgico piombinese: approvata la mozione – prima firmataria Sgherri – per tenere a Piombino un consiglio regionale straordinario ad hoc. Sgherri «soddisfazione, sarà un segnale importante».

«Grande soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio Regionale, era un obbiettivo che avevo portato avanti con determinazione e che oggi abbiamo la certezza si terrà». Così Monica Sgherri – Capogruppo di “Federazione della Sinistra – Verdi” in Consiglio Regionale – sull’approvazione  oggi pomeriggio da parte dell’aula di una mozione, di cui è prima firmataria, che impegna, fra l’altro, a convocare «un Consiglio Regionale straordinario, aperto anche alle istituzioni ed ai soggetti sociali di rappresentanza sulle questioni delle acciaierie di Piombino e del piano industriale dell’attività produttiva da convocarsi entro il mese di dicembre». Mozione sottoscritta anche dai consiglieri Marini, Ruggeri (capogruppo PD), Ciucchi (capogruppo Misto), Romanelli, Staccioli e Nascosti.

«Ad oggi  – prosegue Sgherri – si è realizzata la pre condizione per poter avere un futuro, cioè lo stop alla data certa di chiusura dell’alto forno, chiusura che avrebbe minato irrimediabilmente la continuità produttiva: risultato ottenuto grazie alle lotte e mobilitazioni degli operai e della comunità piombinese tutta e del contemporaneo impegno delle istituzioni, compresa la Regione Toscana. Ma è solo la prima tappa, essenziale, adesso si deve lavorare tutti per il rilancio delle acciaierie a cominciare da un per un serio accordo di programma, e il Consiglio Regionale straordinario ad hoc da tenersi proprio a Piombino – come chiesto della mozione approvata – può rappresentare un segnale importante di attenzione ed impegno e un ulteriore tappa in questa direzione».

_______________________________

DIRITTI DELL’INFANIZA E VACCINAZIONE A CAMPIGLIA M.MA CON LA COLLABORAZIONE DI SDS E ASL

Il Comune di Campiglia M.ma aderisce alla giornata mondiale dei diritti dell’infanzia che festeggia la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989.

L’Italia ha ratificato la Convenzione con Legge n. 176 del 27 maggio 1991. Oltre a proseguire l’attività già avviata sulla cittadinanza onoraria ai bambini nati in Italia, insieme alla commissione Pari opportunità della provincia di Livorno, il Comune di Campiglia quest’anno focalizza l’attenzione sui temi del diritto alla salute.  Allo scopo di soddisfare l’esigenza di raccogliere informazioni sulle pratiche vaccinali pediatriche, metterle a disposizione dei genitori e rappresentare per loro un punto di riferimento,  il Comune di Campiglia M.ma, in collaborazione con la Società della Salute Val di Cornia e  il Dipartimento Prevenzione dell’Azienda USL 6 Livorno, organizza un Incontro-dibattito pubblico sul tema ” Vaccini: vademecum per scelte responsabili” con la partecipazione dei Medici Pediatri della Zona Val di Cornia, del sindaco Rossana Soffritti, dell’assessore alle politiche sociali Elena Fossi, del Direttore del Dipartimento Prevenzione ASL 6 Dr Marco Battaglini, del Responsabile di Zona Dr.ssa Donatella Pagliacci, del presidente della Società della Salute Anna Tempestini.

L’appuntamento è in calendario per la mattina di sabato 14 dicembre. Nell’ambito della sensibilizzazione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza la biblioteca comunale ha acquistato quattro film  che sono a disposizione per le scuole che vorranno utilizzarli nei loro percorsi didattici, in modo da formare nei ragazzi una coscienza critica sui loro diritti adeguata all’età. I film sono: Padre padrone, Mi chiamo Sam, Rosso come il cielo, I 400 colpi.

_____________________________

«PIOMBINO È GIÀ CHIUSA»:  «COMUNE DEI CITTADINI» RIFLETTE SULLO STATO DI DEGRADO DELLA CITTÀ

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dalla lista civica campigliese “Comune dei Cittadini”.

«Stasera ho percorso un po’ di strada a piedi a Piombino… Passando per i portici di Via Petrarca e per le vie che si intersecano con Corso Italia, mi sono reso conto che è veramente un paese morto.

I muri dei portici di Via Petrarca sono arrivati ad uno stato di degrado che fa schifo anche solamente pensare di appoggiarci una mano, i negozi chiusi sono la maggioranza e non rimangono che fondi bui e sfitti, mentre quelli rimasti aperti sono vuoti di clienti, con le luci basse e confinano su entrambi i lati con mercanti cinesi o marocchini… scene da Marrakech Express.

La situazione nelle vie vicine a Corso Italia è leggermente migliore, in quanto i negozi chiusi sono molti, ma quelli che rimangono aperti sembrano mostrare una parvenza di decenza che fa da contrasto con il vuoto creato dai clienti che non ci sono. La parte finale di Corso Italia che da sulla fabbrica non la voglio nemmeno prendere in considerazione; li non è più Italia da diverso tempo…

Mi sovviene un senso di pena a vedere le magliette e gli striscioni con scritto PIOMBINO NON DEVE CHIUDERE; Piombino è già chiusa, ma non ce ne siamo accorti! Ma state tranquilli, almeno fino alle elezioni (Maggio/Giugno) continueranno a prenderci in giro con tutti i discorsi che sentiamo da anni, nel frattempo godiamoci ciò che gli amministratori ci hanno regalato. Benvenuti stranieri poveri in casa nostra!».

Davide Fiorenzani

_____________________________

“IL LUPO E I SUOI SEGRETI” PRESSO L’OASI WWF PADULE ORTI-BOTTAGONE

Care Amiche e cari Amici delle Oasi livornesi, due eventi davvero speciali, aperti a grandi e piccini, sono in programma per il fine settimana del 30 novembre – 1 dicembre!

Sabato 30 novembre al Centro Visite dell’Oasi di Orti-Bottagone dalle ore 21.00, Daniele Caccia e Giovanni Milano dell’Associazione Canislupus Italia racconteranno i loro incontri con il lupo attraverso immagini e filmati.

Domenica 1 dicembre a partire dalle ore 9.00, accompagnati dalle guide del Centro Guide Costa Etrusca, cercheremo lungo i sentieri del Parco di Montioni tracce di questo affascinante predatore che sta tornando a colonizzare il nostro territorio.

Costi:
Work-shop: ordinario 8 euro, ridotto 6 euro (<14 anni e >65); soci WWF 3 euro. Promozione soci COOP (necessario numero di tessera): ord. 6 euro, primo figlio 5 euro, secondo figlio 3 euro. Escursione: 8 euro a persona, gratuito per i ragazzi sotto i 12 anni. Prenotazione obbligatoria: ortibottagone@wwf.it o 389-9578763.

____________________________

IL TEATRO VERDI INAUGURA LA STAGIONE TEATRALE 2013/2014 CON MASSIMO DAPPORTO, MARTEDì 26 NOVEMBRE ALLE 21.15

San Vincenzo – Dapporto, infatti, salirà sul palco del teatro sanvincenzino con lo spettacolo “Ladro di razza”, scritto da Gianni Clementi, con la regia di Marco Mattolini e interpretato anche da Susanna Marcomeni e Blas Roca Rey. Scene e costumi sono di Andrea Stanisci mentre le musiche originali sono a cura di Lucio Gregoretti.

Lo spettacolo è ambientato nella Roma del 1943. Un modesto ladro e truffatore, Tiberio, abituato a inventarsi la vita, esce dal carcere, dopo aver scontato l’ennesima pena. Non può tornare a casa dei suoi, perché sulle sue tracce c’è un usuraio, noto per la sua crudeltà. Decide quindi di rifugiarsi nella catapecchia di Oreste, suo amico d’infanzia, che lavora come operaio nelle fornaci di Valle Aurelia. Tiberio deve assolutamente trovare al più presto dei soldi, per placare l’ira del “cravattaro”. Conosce casualmente una ricca zitella ebrea, Rachele, che vive da sola in un appartamento lussuoso del ghetto. Sarà lei la sua vittima. Tiberio la corteggia e, dopo un’estenuante resistenza della donna, riesce finalmente ad entrare nelle sue grazie.

Ormai è di casa e pronto per il furto, in cui coinvolge anche l’amico fornaciaro.  È l’alba del 16 ottobre 1943, il momento del rastrellamento degli ebrei nel ghetto di Roma da parte dei nazisti. Tiberio, opportunista e vigliacco, catapultato di colpo in un episodio storico dirompente, scoprirà in sé un inaspettato coraggio che gli consentirà un grande riscatto. “Ladro di razza” si ispira alla grande tradizione del cinema neorealista, indagando in chiave di tragicommedia un momento della nostra storia.  Tiberio, Oreste e Rachele protagonisti di questa storia diventano il tramite per raccontare un’Italia in guerra, una Roma allo stremo, ma ancora capace di sussulti d’orgoglio.

_____________________________

PIOMBINO: SENSO UNICO ALTERNATO AI GHIACCIONI PER 17 GIORNI

Il comandante della Polizia Municipale, comunica che:

«Preso atto della concessione di occupazione di suolo pubblico n° 685/13 rilasciata a favore di Torzoni Alessandro x Torzoni Costruzioni s.r.l. (Via Trento, 49 – Piombino), per la realizzazione di lavori edili in Loc. Ghiaccioni a partire dal 20/11/2013; Ritenuto di dover provvedere alla modifica dell’ordinaria circolazione mediante l’istituzione di obblighi/divieti come meglio specificato nella seconda parte della presente  ordinanza, sia per favorire le operazioni dei lavori che la sicurezza della circolazione; Visti: i pareri favorevoli della Polizia Municipale e del Settore Lavori Pubblici; gli artt. 5, 7, 21 e 159 del D.Lvo 30/04/1992 n° 285 e successive modifiche ed integrazioni; la propria competenza ai sensi dell’art. 107 del T.U.E.L. ;

Ordina che, con effetto dall’apposizione della prescritta segnaletica stradale, dal 20/11/2013, per 17 giorni, e comunque fino al termine dei lavori, in LOC. GHIACCIONI in corrispondenza del civ. 29/9 sia istituito il senso unico alternato a vista nel tratto interessato dai lavori.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.11.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 5 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it