NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 19 SETTEMBRE 2013

UNICOOP TIRRENO PRESENTA “LA SPESA PER GLI ALTRI”

Sabato 21 settembre Unicoop Tirreno organizza una colletta alimentare in 50 supermercati. Nei punti vendita di Livorno, Piombino e Follonica si raccoglierà anche materiale per la scuola. Generi alimentari e cancelleria saranno devoluti in beneficenza.

Sabato 21 settembre Unicoop Tirreno organizza una raccolta di generi alimentari in cinquanta supermercati di altrettante cittadine toscane (province di Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara). Tredici le sezioni soci Coop coinvolte alle quali si aggiunge la collaborazione dei dipendenti Coop dei punti vendita e il fondamentale supporto di decine di associazioni onlus di volontariato, alcune delle quali già collaborano con Unicoop Tirreno per progetti di solidarietà come “Ausilio per la spesa” (consegna della spesa a domicilio per anziani e disabili) e il “Buon Fine” (distribuzione di prodotti non più vendibili, ma ancora buoni, come alimenti vicini alla scadenza o confezioni danneggiate, ma integre).

Per l’intera giornata di sabato 21 settembre i volontari saranno presenti nei supermercati Unicoop Tirreno (elenco a piè di pagina) per consegnare ai clienti buste per la spesa con indicazioni sui prodotti alimentari da donare (tonno, pelati, pasta, riso, latte, biscotti, zucchero, legumi, prodotti per l’infanzia).

A Livorno (Ipercoop e Coop La Rosa ), Piombino (Salivoli e Via Gori) e Follonica (via Chirici) la raccolta si estende anche ai prodotti di cancelleria (penne, matite, quaderni, astucci, etc.). L’iniziativa si chiama Banco Scuola e intende aiutare le famiglie che non possono permettersi l’acquisto di materiale didattico per i figli.

I generi alimentari e i prodotti di cancelleria saranno poi distribuiti alle mense dei poveri e alle famiglie in difficoltà indicate dai Servizi Sociali dei singoli territori.

__________________________

L’ON. MARISA NICCHI (SEL) INTERVIENE SULLA LUCCHINI

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato e l’interrogazione Parlamentare dell’On. Marisa Nicchi (SEL) sulla siderurgia Piombino.

«Quali provvedimenti intende prendere il Governo nell’immediato per fermare la chiusura della Lucchini e quali interventi progettuali finanziari intende mettere in campo per salvare l’azienda, anche in relazione sinergica con la produzione siderurgica di Taranto?

E’ quanto chiede in una interrogazione parlamentare la deputata Toscana Marisa Nicchi(SEL), che sollecita il Governo a “un confronto serio nel tavolo nazionale della siderurgia per salvare la Lucchini e,con essa, il settore dell’acciaio Italiano».

Servono politiche d’acciaio per salvare l’acciaio Italiano, afferma l’On. Marisa Nicchi, secondo cui il “Governo ha dimostrato troppo assenteismo su questo fronte”. Nicchi si dice poi favorevole alla sperimentazione del Corex, tecnologia valida che risponde alla necessità di affrontare tre esigenze fondamentali: la riduzione della disponibilità di materie prime, la sempre maggiore richiesta di energia nei processi produttivi, il miglioramento delle condizioni ambientali.

On. Marisa Nicchi

________________________

A CECINA UN DIBATTITO DEL “COMITATO RIFIUTI ZERO”

Nell’ambito dell’evento “Cecina in Festa … Naturalmente” giunto alla sua XI° edizione che si terrà a Cecina nella zona pedonale nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 settembre si svolgerà sabato 21 alle ore 17,30 un pubblico dibattito a cura del Comitato Rifiuti Zero di Cecina sul tema: “Strategia Rifiuti Zero: per una vera società sostenibile”.

Il dibattito introdotto dal sottoscritto, vedrà come relatori:

– Marco Marabotti della Rete Rifiuti Zero del WWF Toscana,

– Vanni Zampini della Legambiente,

– l’agronomo Roberto Repeti.

E’ anche prevista la partecipazione di amministratori locali e di REA Spa. L’incontro si svolgerà in p.za della Chiesa probabilmente all’angolo con la Banca Monte dei Paschi, nell’apposito spazio attrezzato per i dibattiti.

_____________________

CAMPIGLIA: LAVORI ALL’ACQUEDOTTO IN VIA DEGLI AFFITTI

Sono inziati i lavori inderogabili di riparazione della rete idrica comunale all’altezza del numero civico 40 di Via degli Affitti, ad opera della società “Cornia Manutenzioni srlu”. Pertanto da oggi fino al termine dei lavori, è vietato il transito veicolare in Via degli Affitti, con interruzione totale del traffico all’altezza del n. civico 40.

Infatti le opere di scavo interessano l’intera carreggiata e non rendono possibile il mantenimento del transito veicolare neppure a senso unico di marcia. Ad ogni modo, in deroga alle disposizioni dell’ordinanza, il traffico in Via degli Affitti a valle e a monte del cantiere di lavoro è consentito ai residenti e ai proprietari e/o utilizzatori a qualsiasi titolo dei terreni lungo la stessa via non raggiungibili in altro modo, nonché ai veicoli funzionali alla riparazione della rete idrica in questione.

La soc. “Cornia Manutenzioni srlu”, è tenuta a installare in proprio la dovuta segnaletica di pericolo, di obbligo, di divieto e di indicazione a norma del Nuovo Codice della Strada; predisporre idonee indicazioni relative ad eventuali percorsi alternativi; garantire in ogni caso il transito pedonale; dare comunicazione della regolamentazione temporanea del traffico veicolare alle società di servizi e di trasporto pubblico e agli enti di soccorso presenti sul territorio comunale; prendere ogni altro provvedimento che la situazione rendesse necessario adottare per la pubblica incolumità.

L’Amministrazione Comunale di Campiglia Marittima si ritiene sollevata da ogni responsabilità in ordine ad incidenti a persone o danni a cose che potessero verificarsi per inadempienze anche parzialmente riconducibili a quanto sopra disposto. Nel merito è stata emessa l’ordinanza n.181 del 17.09.2013.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.9.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 27 giorni, 11 ore, 47 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it