AL VIA LA QUINTA EDIZIONE DEL SIMPOSIO DI SCULTURA DI SASSETTA

sassetta_sculturaSASSETTA (LI) – Sono passati cinque anni da quando l’Amministrazione Comunale di Sassetta decise di intraprendere una nuova rotta culturale per la valorizzazione del suo territorio e delle risorse del paese. Una rotta segnata perlopiù da scelte coraggiose, come l’organizzazione del Simposio di Scultura: un evento di larga portata e dall’ampio respiro che ha permesso a Sassetta di essere conosciuta, nel mondo artistico, anche a livello internazionale.

L’eco del Simposio si è propagata in questi anni, anche grazie agli ottimi feedback degli scultori che vi prendevano parte, e in poco tempo Sassetta e il suo Marmo Rosso sono divenuti meta ambita per gli artisti.

L’edizione 2013 del Simposio di Scultura comincerà GIOVEDI 11 LUGLIO: alle ore 11.00, nella Sala del Consiglio del Palazzo Municipale, l’Amministrazione incontrerà i cinque scultori protagonisti che illustreranno i progetti che andranno a scolpire nei 10 giorni seguenti.

Questi i nomi degli artisti (quattro italiani e un macedone):
•    Paolo Bacci
•    Stefania Bizzocchi
•    Francesco Tufo
•    Lucia di Pierro
•    Aleksandar Eftimovski

Le loro opere saranno realizzate in base al nuovo tema del Simposio, che per la prima volta sarà “LE TERME DI SASSETTA” (negli anni scorsi i temi erano tre, a scelta dell’artista: il bosco, la caccia, gli antichi mestieri).

Il Simposio di Scultura di Sassetta è un laboratorio artistico a cielo aperto che si svolgerà per 10 giorni (dall’11 al 21 luglio) nel centro di Sassetta, in quello che è stato ribattezzato il “Piazzale del Simposio” (all’incrocio tra via Campagna Sud e la strada per Valcanina).

Nel corso di questi dieci giorni, al termine dei quali un’apposita Giuria Artistica eleggerà il Vincitore del Simposio, il pubblico potrà assistere a tutte le fasi di lavorazione delle sculture e votare, così, la sua opera preferita. Nella Cerimonia di Chiusura (Domenica 21 luglio, ore 11 – Piazza del Plebiscito) saranno quindi dichiarati il Vincitore del Simposio e il vincitore del Premio della Giuria Popolare.

L’evento è organizzato dal Comune di Sassetta, in collaborazione con il Comitato Festeggiamenti Sassetano, e grazie al supporto delle Terme di Sassetta, di Oase Toscana Sant’Anna e del Podere San Giuseppe.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di valorizzare le potenzialità artistiche e creative dei giovani, creando un rapporto naturale e suggestivo tra le opere e il territorio.

Il materiale che i giovani artisti lavoreranno sarà il pregiato Marmo Rosso di Sassetta, chiamato anche Rosso Ammonitico per via della sua particolare ricchezza di ammoniti (conchiglie fossili di molluschi cefalopodi risalenti al periodo Cretaceo). Il Marmo Rosso di Sassetta è una roccia sedimentaria biochimica con una colorazione tipica che va dal rosato-biancastro al rosso.

INFO: Comune di Sassetta (Ufficio Turismo e Attività Promozionali – Resp. Irene Vanni – tel. 0565 794 223 – vanni@comune.sassetta.li.it – www.comunedisassetta.net)

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.7.2013. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 18 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it