PIOMBINO: TANTI EVENTI PER LE NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA

Folco Quilici

Folco Quilici

Piombino (LI) – Tornano a Piombino le Notti dell’Archeologia e in programma ci sono due importanti eventi che si terranno martedì 9 luglio e sabato 13 luglio. Vediamoli nel dettaglio.

Martedì 9 luglio alle ore 21.30, nella piazza del Museo archeologico del Territorio di Populonia nel centro storico di Piombino, si inaugura “Ciak – Festival internazionale del cinema archeologico” con una serata dedicata a Folco Quilici che sarà presente come ospite d’onore. Verranno proiettati due suoi capolavori: “L’impero di marmo” e “Hierapolis”. Il primo è un vero colossal della documentaristica che racconta lo splendore di Roma interamente coperta di marmi provenienti da ogni angolo dell’impero. L’altro film in programma, sempre girato da Quilici, è ambientato nell’antica città greca dell’Anatolia dove una missione archeologica italiana sta effettuando sensazionali scoperte. Lo stesso Quilici interverrà per parlare del passato, presente e futuro del “mare antico”, come lui chiama il Mediterraneo, e per presentare il suo ultimo libro “Relitti e tesori” dedicato alle memorie storiche sommerse nei mari di tutto il mondo, in cui il regista-scrittore si è imbattuto in oltre mezzo secolo di attività subacquea. «Sono molto lieto di tornare a Piombino – ha affermato lo scrittore – una città che amo per la bellezza del suo centro storico e per il suo rapporto con il mare, ma anche per il modo in cui sta reagendo alla crisi industriale investendo sul suo grande patrimonio archeologico e monumentale».
Prima delle proiezioni, alle ore 18.00, è prevista al Museo la visita guidata “Storie di mare e di marinai”, a cura di Cinzia Murolo durante la quale verranno anche illustrati gli ultimi dati emersi dagli studi sul carico del relitto del Pozzino. Per partecipare alla visita è previsto l’ingresso a prezzo ridotto di € 4,00 e gratuito per i residenti possessori della pArcheoPass.
La manifestazione, organizzata da Regione Toscana insieme a Comune di Piombino, Parchi Val di Cornia e alla rivista Archeologia Viva, proseguirà a Siena dal 16 al 18 luglio per l’attribuzione del Premio “Notti dell’Archeologia 2013

Sabato 13 luglio alle ore 18.00 sarà invece inaugurato il nuovo allestimento del Museo del Castello, impreziosito dalle teste delle fonti di Marina e dalle maioliche medievali rinvenute sul tetto dell’abside di Sant’Antimo sopra i Canali le quali hanno anche ispirato il nuovo nome che focalizza l’attenzione sulla sua vocazione: Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali.
Con questo nuovo allestimento, reso possibile grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Livorno, il Castello non sarà più semplicemente il museo di se stesso, ma racconterà la storia della Piombino medievale, attraverso un nastro rosso su cui si distendono ricostruzioni, testi, reperti, dispositivi interattivi, immagini, video e suoni. Saranno così comprensibili i risultati di scavo archeologico della volta dell’abside della chiesa di Sant’Antimo sopra i Canali che hanno messo in luce oltre seicento esemplari di ceramiche medievali; proprio dal ritrovamento di queste ceramiche, effettuato nel 2003 in concomitanza con i lavori di restauro della chiesa, il nuovo progetto di allestimento museale trae la sua origine.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.7.2013. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it