NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 18 APRILE 2013

COPPOLA (UDC): «TIRRENICA, AUMENTI AUTOSTRADALI INACCETTABILI»

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Siamo all’inizio della stagione estiva in un periodo fortemente a rischio per la crisi economica con il settore turistico in difficoltà e subito arrivano gli aumenti delle tariffe autostradali. Oltretutto il nostro territorio è ulteriormente penalizzato, in quanto l’incremento per il tratto attualmente utilizzabile della Tirrenica è di  oltre il 3,5%, il che significa che per la parte più frequentata dagli utenti toscani da Rosignano a Collesalvetti si passa da € 4,20 ad € 4,40.
Non dimentichiamoci che le poche centinaia di metri, di fatto solo uno svincolo per andare da sud della provincia verso Livorno, costa già ad oggi 60 centesimi per tutti (a parte residenti di Rosignano e Cecina) comprese le ambulanze e gli autoveicoli  dei servizi per il cittadino.

Questione difficile da digerire, visto che il progetto dell’autostrada Tirrenica continua a rimanere nel limbo, tranne i famosi e costosissimi 4 km da Rosignano a Palazzi e nonostante ciò la SAT già da tempo riscuote questo dazio.
Questi ulteriori aumenti non sono tollerabili, neanche se correlati a possibili interventi che potrebbero garantire, ma ancora non vi è nessuna certezza visto che stiamo aspettando da decine di anni, un potenziale sviluppo della viabilità in tutta la provincia di Livorno con un arteria di collegamento diretto da Livorno fino al porto di Piombino.

Purtroppo rileviamo la mancata percezione che questi balzelli ci rendono sempre meno competitivi, oltre alle già forti carenze che purtroppo penalizzano il nostro paese, ed in particolare per l’industria italiana del turismo che rispetto ai costi non è più capace, nonostante le meraviglie da offrire, ad essere competitiva con il resto del mondo.
Inoltre è opportuno ricordare che la Variante Aurelia è fortemente dissestata e pertanto poco sicura: non vorremmo che non si intervenga visto che la prospettiva è quella di farla diventare autostrada, come se la cosa dovesse avvenire a breve».

Luigi Coppola

___________________________

SAN VINCENZO: PD IN CRISI, LASCIA ANCHE FOTI

Non c’è proprio più pace per il PD sanvincenzino. Dopo le dimissioni, alcuni mesi fa, del consigliere Alessandra Angelini, e a seguire quelle di Walter Cappelli e Riccardo Giommetti,e ancora recentemente quelle dell’assessore alle finanze e personale Franco Guidoni, ora è il turno di  Paolo Foti ex di Psi ed EX  Forza Italia, da vari anni, membro del direttivo del Pd .

Foti ha spiegato il suo gesto, discordando dall’operato del partito locale, poco attento, secondo lui alle problematiche reali e tangibili del paese. Come ha recentemente dichiarato alla stampa «Il Paese ha bisogno di segnali forti e concreti, mentre le lotte di potere bypassano con indifferenza i bisogni delle persone. Anche qui a San Vincenzo, il Pd è stato troppo spesso slegato dalla realtà, senza innovazione nelle proposte. Pare che i problemi siano altri: i nuovi assetti dei Comuni, le feste, le primarie, i tesseramenti, invece di mandare i segnali di cambiamento che l’elettorato chiede, con un nuovo modello di sviluppo. Ma siamo sicuri che la gente ci capisca?».
Quel che ha riscontrato ed è stato motivo di rottura è una divergenza tra obiettivi e strategie messe in atto. « Mi aspetto che il Pd riconosca la carenza della strategia messa in campo, che si riscatti e si distingua come partito di cambiamento, con il coraggio di lasciare spazio a confronti, strategie e idee diverse. Siamo nati come partito riformista, torniamo alle origini».
_____________________________

LEGAMBIENTE LANCIA LA SETTIMANA DELLA BELLEZZA

Piombino (LI) – La settimana della bellezza, che si terrà dal 13 al 21 aprile, rappresenta la risposta di Legambiente all’annullamento della settimana della cultura 2013 da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che ha sospeso per il momento l’ormai storica settimana primaverile di apertura gratuita dei luoghi statali dell’arte.

Sarà infatti l’occasione di sperimentare una nuova modalità di contatto coi territori, di conoscenza delle comunità (dai paesaggi rurali ai siti archeologici, dai parchi ai musei, etc.), una modalità che sappia evidenziare il passo in avanti nella gestione di queste politiche che stiamo suggerendo con la proposta di legge per la bellezza veicolata dalla campagna Italia, bellezza, futuro.

Il concetto di bellezza, nelle sue tante declinazioni, racchiude il meglio della nostra identità e della nostra storia, ma è oggi soprattutto una sfida per immaginare un altro sviluppo, oltre la crisi. Una sfida ad essere un Paese capace di attrarre intelligenze, attenzioni, investimenti intorno ad un’idea di bellezza come valore aggiunto dello straordinario patrimonio di città, beni storici e architettonici, artistici, culture materiali e immateriali. Il meglio del Made in Italy, come fattore decisivo su cui costruire il nostro sviluppo.

Anche in Toscana eventi ed iniziative sui beni culturali e paesaggistici. Venerdì 19 aprile  dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso Piazza Gramsci a Piombino si terrà l’incontro “La Bellezza del lavoro, per un’altra siderurgia, per un’altra Piombino”. L’iniziativa consisterà in una manifestazione di piazza con interventi dal palco sulla base del documento di Legambiente per un’altra siderurgia. Più equa, più sostenibile, più pulita, nuova sia in termini di processo che di prodotto. Per un’ampia e concreta riconversione ecologica dell’economia.

Saranno presenti: Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale di Legambiente, Gianni Anselmi, sindaco di Piombino, Gianni Venturi, responsabile nazionale siderurgia FIOM e Padre Carlo Uccelli, missionario saveriano nel quartiere Cotone.

____________________________

CAMPIGLIA: UNA RACCOLTA FONDI PER LA “CITTA’ DELLA SCIENZA”

I genitori dei bambini già frequentanti i nidi hanno promosso con successo un’iniziativa di solidarietà a favore della Città della Scienza. E’ avvenuto in occasione della giornata “Nidi aperti e Pigotte” svoltasi sabato scorso, con la quale il comune di Campiglia come ogni anno ha presentato i servizi per l’infanzia alle famiglie e consegnato le Pigotte dell’Unicef ai nuovi nati.

Il complesso della Città della Scienza, sorta nel quartiere Bagnoli a Napoli, è una delle principali attrattive della città contemporanea ed è stata distrutta da un incendio di origine dolosa il 5 marzo scorso. La pesca di beneficenza a offerta libera con giochi a sorpresa, è riuscita a mettere insieme 310 euro che sono già stati versati sul conto dedicato alla ricostruzione. I genitori, promotori dell’iniziativa, desiderano ringraziare di cuore quanti hanno contribuito per ricostruire, in tanti, ciò che pochi sconsiderati malviventi hanno distrutto in pochi minuti colpendo la città nella sua parte più vitale, quella legata ai giovani e alla cultura di tutto il mondo.

___________________

ATTIVATI I PAGAMENTI ONLINE NEL COMUNE DI CAMPIGLIA

Da qualche giorno, sul sito web del comune di Campiglia Marittima, è possibile pagare on line anche i Diritti per le Pratiche Edilizie e Urbanistiche.

Il servizio si aggiunge agli altri già esistenti: Violazioni al Codice della Strada e Canone per l’ Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche (COSAP). Effettuare il pagamento è facile: nella pagina principale del sito www.comune.campigliamarittima.li.it basta cliccare dal menù a destra, sotto Servizi on line, il link Pagamenti on line, si accede così alla pagina contenente un modulo da compilare. “Con l’implementazione dei pagamenti si amplia – spiega il sindaco – il nostro pacchetto di offerta in fatto di e-gov, andando verso la facilitazione e la velocizzazione dei rapporti tra pubblica amministrazione e cittadino”.

________________________________

PORTO DI LIVORNO: POSSIBILITA’ DI CRESCITA GRAZIE A GUASTICCE

Livorno – Il Porto di Livorno ha prospettive di crescita, anche grazie al sistema infrastrutturale che lo circonda ed in particolare all’Interporto di Guasticce. A dirlo è stato l’assessore regionale alle infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, che ieri pomeriggio ha effettuato un sopralluogo al Porto ed ha incontrato il presidente dell’Autoritá portuale di Livorno Giuliano Gallanti.

“L’economia portuale e l’interessante indotto che puó generare – ha spiegato Ceccarelli – rappresentano un’opportunitá di sviluppo che la Toscana deve sostenere. Il porto di Livorno può essere una grande risorsa non solo per la cittá, ma per l’intera regione. Ha prospettive di crescita, sia per il traffico merci che per quello turistico, anche grazie al sistema infrastrutturale che lo circonda, a partire dall’interporto di Guasticce”. “Per questo – ha aggiunto l’assessore – é fondamentale che si giunga ad una rapida approvazione del Piano Regolatore del Porto, che aprirà la porta ad un importante piano di investimenti. Tra gli interventi da realizzare, vorrei ricordare anche quelli previsti dall’accordo di programma firmato nel 2011, con particolare riferimento alle attivitá di dragaggio del Molo Italia e della Darsena Toscana”.

“L’incontro con l’assessore Ceccarelli è stato estremamente positivo – è stato il commento del Presidente Gallanti – L’assessore ha mostrato immediato interesse ai temi sia infrastrutturali che trasportistici che investono il porto di Livorno. Ha assicurato impegno ed attenzione ed auspicato una velocizzazione delle procedure per il passaggio da sito di interesse nazionale a sito di interesse regionale, circostanza che comporterà la velocizzazione dei procedimenti relativi ai dragaggi ed alle bonifiche”.

Infine l’assessore Ceccarelli ha sottolineato che “La Regione guarda con interesse, ed é pronta a sostenere, progetti che possono integrare l’offerta dei grandi porti toscani come Livorno, Carrara e Piombino. Naturalmente senza trascurare l’azione per la rete dei porti regionali, come confermato dalla recente istituzione dell’Autoritá portuale regionale, la cui costituzione è in via di completamento secondo la procedura prevista dalla legge regionale 23/2012″.

L’Autorità portuale regionale è stata istituita per garantire maggiore sinergia, coordinare e rendere più rapide ed efficienti la programmazione degli interventi e la gestione dei quattro porti regionali di interesse commerciale (Viareggio, Porto Santo Stefano, Isola del Giglio e Marina di Campo).

Il Segretario dell’Autorità portuale regionale, Fabrizio Morelli, si è insediato lo scorso 2 aprile ed il 9 aprile si sono costituiti i Comitati Portuali. In questi primi giorni di attività il Segretario ha incontrato i rappresentanti delle autorità locali, in particolare l’Ammiraglio Marco Brusco commissario dell’amministrazione comunale di Viareggio, il comandante della Capitaneria di Porto Pasquale Vitiello, la direttrice dell’Agenzia delle dogane ed i dirigenti responsabili dell’Area Demanio e Lavori pubblici del Comune di Viareggio, per affrontare le questioni di competenza dell’Autorità relative alla gestione delle aree demaniali e degli interventi relativi alle infrastrutture portuali.

_____________________________

PSI: «L’ITALIAN FOOD RESTI A VENTURINA»

Campiglia Marittima (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Apprendiamo, con un certo stupore, le parole amare dell’amministratore di Italian Food, Pasquale Petti, che annuncia la chiusura della storica fabbrica di Venturina che da sempre dà un profilo occupazionale molto alto, soprattutto nel settore femminile.

Come socialisti capiamo bene le difficoltà che l’azienda mette sulla bilancia. La crisi e lo stretto credito non aiutano, in questo momento, nemmeno coloro che, sullo scenario nazionale, continuano a fare impresa. In questi anni, l’azienda ha garantito notevoli miglioramenti per la collettività, basti pensare alla sempre minore emissione dei fumi, alla trasformazione dell’accesso dei camion liberando una parte di via Cerrini e, soprattutto, alla garanzia dei posti di lavoro che, nel periodo di bassa stagione, garantiscono lo stipendio a molte decine di famiglie locali e vanno ad aumentarsi nei mesi estivi, senza pensare al mondo agricolo che fornisce la materia prima all’azienda e al relativo indotto.

Per questi motivi la chiusura è da scongiurare. Siamo accanto ai lavoratori che rischiano il posto di lavoro e ci impegneremo a far sì che, almeno alcune delle problematiche, come quella dell’uso del parcheggio vicino alla fabbrica, possano risolversi positivamente in quanto, nel caso di eventuale trasferimento da Venturina, ciò lascerebbe un vuoto difficilmente colmabile.

Chiederemo agli enti pubblici di aiutare l’azienda affinché si trovino, nel rispetto delle norme e della collettività, soluzioni atte a salvaguardare la fabbrica, senza tener conto di chi dice sempre “NO” a prescindere sperando che,
non appena arriveranno i fondi economici previsti, la società “Petti” possa mantenere fede agli accordi assunti in precedenza».

PSI Campiglia-Venturina

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.4.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 23 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it